Beppe Grillo is Back!

LONDRA (UK), 23 Maggio – Ieri sera Beppe Grillo: Sold Out. Poi non si capisce se ci fosse ancora qualche biglietto allo sportello. I bagarini fuori che facevano gli sconti (ma che bagarini sono?) e moltissima gente. L’italianità che si riunisce a scadenze come le feste comandate e quelle acquisite. 

Shepherd’s Bush, Londra, come due anni fa, ma quest’anno non so se il tour europeo abbia un nome, va beh, c’è Grillo a Londra, c’è chi lo aspetta da mesi, e chi l’ha scoperto nel pomeriggio, e si va. Anche se non si sa più se si va per ridere o per deprimersi, se si va per le battute o per le informazioni a cui non abbiamo accesso, e poi spesso l’accesso c’è, basta accendere il computer e brontolare di meno.

Non è chiaro se questa serata sia la fine della campagna elettorale o l’inizio del tour del comico, o forse adesso sono la stessa cosa. E la gente applaude, parecchio. E questi applausi non so e non si capisce se siano voti, se diventeranno voti, se è impegno politico o dileggio in una serata italiana in un paese straniero. Perché qui ci sono (solo?) italiani a cui manca l’Italia, la Costituzione, il Presidente (quello garante, monito-maker), l’impegno politico, l’attivismo, il Partito (che poi non si sa quale sia) e le classiche cose: cibo-sole-mare-amici ecc. Ed è lecito domandarsi: se a casa si rompe un tubo, o si allaga, o ci sono gli scarafaggi, o c’è un topo in cucina, la soluzione è andarsene? Uno trasloca quando trasloca, non per evitare il problema.

E la risposta di Grillo è semplice, è la punta del naso che non riusciamo a vedere e non vogliamo più vedere: gli italiani devono cominciare a risolversi i problemi da soli, senza aspettare che qualcuno dei “non eletti dal popolo” lo faccia per loro, senza aspettare che la soluzione caschi dal cielo, perchè la manna c’è stata una sola volta, e Dio non è un fornaio.

Ma il “vento sta cambiando”, il Movimento Cinque Stelle si sta concretizzando, ieri sera è stato promesso che alle prossime elezioni politiche almeno cinque ragazzi del movimento entreranno in Parlamento, e saranno come delle sentinelle, le Sentinelle del Mattino! No, quello era Giovanni Paolo II, altro show, stessa gente. 

Ma come diceva Dino Campana: “Il mattino arride sulle cime dei monti. In alto sulle cuspidi di un triangolo desolato si illumina il castello, più alto e più lontano”. E magari il mattino è questa rivoluzione, il triangolo è la Gran Bretagna, il castello c’è sicuro, e va a finire che, confondendoci, succederà sul serio.

1 commento

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

1 Commento

  • Admin
    24 maggio 2011, 12:45

    Bell’articolo, grazie Guido

    5 stelle!

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com