Biagioni: «Abbiamo tempo fino al 30 giugno per il passagio societario»

Biagioni: «Abbiamo tempo fino al 30 giugno per il passagio societario»

LUCCA, 15 Maggio – Nonostante il settimo posto e l’odierna vittoria sul Siracusa in casa Lucchese a tenere banco non può che essere il passaggio societario. La trattativa con cordata rappresentata dall’ex diesse Bini e da Uber Manfredini, che sembrava vicina all’acquisizione dell’80% delle quote della Lucchese tuttora in mano al Grupppo Valore, si è raffreddata e potrebbe svanire nel nulla. Fabrizio Biagioni, attuale presidente della Lucchese commenta così: « Prima di tutto c’è una grande soddisfazione per il settimo posto, nel complesso guardando la classifica non possiamo che essere soddisfatti. Per quello che riguarda la situazione societaria, io credo che la penalizzazione di due punti sia l’ultimo dei problemi, abbiamo provato a  chiudere la trattativa entro i termini che ci consentivano di non essere penalizzati, ma come chi vuole subentrare valuta l’acquisto, così chi vende le quote vuole sapere con chi ha a che fare, e poichè ci sono più alternative, è giusto prendersi il tempo necessario, affinchè sia possibile garantire continuità al progetto Lucchese e ai soci di minoranza.» 

Sarà quindi necessario ancora molto tempo prima che si definisca il passaggio di proprietà, Paolo Giovannini, diesse rossonero commenta così: «Si tratta di una trattativa importante che riguarda l’80% delle quote, non di qualcuno che vuole entrare con il 10%,  Io credo che sia importante che le trattative debbano essere valutate da due lucchesi: Giuliani e Biagioni, che hanno a cuore le sorti della squadra.» Sul mercato commenta così «Chiunque subentri dovrà prendersi in carico delle situazioni già in essere anche con i giocatori, ci sono alcune trattative importanti da seguire, della parole spese con alcuni dei ragazzi e quindi non è che chi arriverà potrà fare ciò che vuole senza tenerne conto. Mi vengono in mente ad esempio le trattative riguardanti Baldanzeddu, e anche Vannucci giocatore che è esploso a Carrara e che è seguito anche da squadre di B.»  A chi gli chiede del suo futuro Giovannini risponde così «Ho sempre detto che per me Lucca era la serie A, e mi piacerebbe poter lavorare qua dove mi sono trovato molto bene con Giuliani, però devo anche guardarmi intorno, vista soprattutto la situazione societaria, e non nego che mi piacerebbe poter avere la possibilità di ambire a qualcosa di più, visto che questa possibilità l’hanno avuta in molti che magari non sono stati in grado di sfruttarla.»

Paolo Indiani, allenatore dei rossoneri, commenta così: «Non ho nessun rimpianto per questa stagione, siamo arrivati in fondo con 44 punti, settimi. Sono tanti e tutti meritati, anzi forse ne manca qualcuno. Oggi ho visto una bella Lucchese, siamo stati bravi in fase offensiva, ed è stato bravo Crocetti a mettere a segno una tripletta, Lorenzo ha avuto delle giornate sfortunate ed oggi questa tripletta è la conclusione ottimale. Per quello che riguarda il futuro resto fiducioso nel lavoro del socio di minoranza.»

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com