Campagna “Muoviti per Vito”: Largo ai giovani, per davvero

Campagna “Muoviti per Vito”: Largo ai giovani, per davvero

LUCCA, 25 febbraio – Una campagna di comunicazione virale, moderna, consapevole, efficace e altamente professionale. Ma soprattutto, dato sorprendentemente positivo nell’attuale scenario, concepita e portata avanti dai giovani creativi di due agenzie che sanno il fatto loro: AnteprimaAdV e mmad Srl. Il gruppo di “Muoviti per Vito” punta su competenza, professionalità e (di conseguenza) meritocrazia per fare scuola – dall’alto delle competenze specifiche richieste nel 2011 – in un campo, la comunicazione, troppo spesso invaso da sedicenti profeti dell’aria fritta e inconsapevoli ignavi della promozione creativa. E’ con grande soddisfazione, quindi, che LoSchermo.it saluta il “dream team” creatosi per aiutare Vito auspicando che questa grande mobilitazione cittadina che vede, per una volta, al timone la “meglio gioventù” possa essere un faro verso nuove e più costruttive tendenze politiche capaci di valorizzare le professionalità delle nuove generazioni e metterle in prima linea al servizio della loro città, per elevarla – come merita – e renderla davvero competitiva, in tutte le sue anime, dal punto di vista nazionale e internazionale. E sollevarne di conseguenza – assieme all’immagine – l’economia, a tutti i livelli. Sperando che la tendenza inaugurata da questa grande campagna si allarghi a macchia d’olio a tutte le categorie professionali diciamo quindi largo ai giovani. Stavolta per davvero.

Campagna di comunicazione, parte 1 – L’immagine (a cura di AnteprimaAdv)

Il messaggio “Muoviti per Vito” – pensato da AnteprimaAdv – è nato da due considerazioni: una riguarda il tono della comunicazione, l’altra è relativa al suo contenuto. “Vito non può muoversi, e soprattutto non può parlare. Il mimo – spiega Federica Ricci di Anteprima – è un simbolo che richiama in modo diretto questa condizione, perché porta in scena un’arte muta, eppure piena di significati evocati attraverso il corpo e non attraverso la parola. In una cultura e in una comunicazione che ormai prediligono l’urlo e la prevaricazione delle voci come unico modo per attirare l’attenzione, la storia di Vito ha bisogno di essere ascoltata in silenzio per essere compresa fino in fondo. Con l’immagine si richiama quindi un sentimento di affetto e di riscossa”. Per questo il pensiero è andato a un messaggio positivo, aperto alla speranza, che chiamasse in causa le persone con un invito diretto: “muoviti” dà la sensazione che l’aiuto di ciascuno possa fare la differenza per Vito.

La campagna sarà promossa attraverso mezzi diversi: attraverso locandine, diffuse a tappeto per la città presso attività commerciali e uffici pubblici; e ci saranno anche una cassetta per le donazioni e stickers da mettere a terra (tre orme di scarpe che riportano lo slogan “Muoviti per Vito”) utili a creare un piccolo percorso all’ingresso dei negozio e in città. Infine l’attività virale: in alcuni weekend da stabilire, mimi veri e propri animeranno le piazze di Lucca, affiancati da un totem e dalla cassetta per le donazioni, e interagiranno con i passanti attirando la loro attenzione e spingendoli a donare.

Campagna di comunicazione, parte 2 – Social (a cura di mmad Srl)

La campagna di mmad – agenzia pubblicitaria che integra marketing e comunicazione tradizionali a una competenza nell’ambito dei social media – sui social network è stata sviluppata in maniera coordinata, in sinergia con la pubblicità tradizionale. L’elevato numero di utenti della rete e la diversità di canali utilizzabili offre infatti l’opportunità di raggiungere un pubblico più ampio.

“Per far questo – spiega Benedetta Romani di mmad – abbiamo individuato una strategia che utilizza i social media più conosciuti e frequentati. Così da portarla a conoscenza di un pubblico più vasto che non sia solo lucchese, e soprattutto di contribuire in modo significativo alla raccolta fondi online creando uno strumento tecnicamente sofisticato ma dall’aspetto facile e immediato”.

E’ stata creata la pagina ufficiale Facebook “Muoviti per Vito”, con lo scopo di dare maggiore visibilità alla storia di Vito. Chiunque, con pochi click e direttamente da Facebook, può effettuare subito una donazione utilizzando il servizio di micropagamento PayPal, che accetta qualunque carta di credito tradizionale o prepagata. Oltre a ciò, il fine di questa pagina è quello di spargere la voce sugli eventi mirati alla raccolta fondi che verranno realizzati sul territorio.

Accanto a Facebook, la strategia prevede anche altre iniziative sul web: la creazione di una pagina Twitter e l’utilizzo di nuovi strumenti di geolocalizzazione come Facebook Places e Foursquare. A questo si aggiungeranno Flickr (per le gallerie fotografiche) e un canale Youtube (per i video).

Per iscriversi al gruppo Facebook di “Muoviti per Vito” clicca qua.

Per donare online su LoSchermo.it e per tutte le info sui canali di beneficenza clicca qua.

Leggi anche: Campagna “Muoviti per Vito”: la città di Lucca si unisce sotto il segno della solidarietà

Vedi anche: “Muoviti per Vito”: le immagini della conferenza stampa di lancio della campagna

18 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

18 Commenti

  • Admin
    25 febbraio 2011, 16:37

    è una cosa grandiosa,commovente finamente una boccata di aria nuova e poi su un obbiettivo importante come la solidarieta’!mi unisco allo schermo nel suo LARGO AI GIOVANI sperando che Lucca capisca almeno sulla base dei fatti che deve valorizzare tutti i suoi figli,le nuove generazioni,per valorizzare se’ stessa e spiccare il volo.liberiamoci dei vecchi che ormai hanno fatto il loro tempo!diamo le ali alla citta’!

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 16:48

    Veramente complimenti per l’iniziativa. Poi un plauso particolare al Direttore Stefano Giuntini quando parla di sedicenti profeti dell’aria fritta in fatto di comunicazione. Hai proprio ragione Direttore. Ti giuro che in questo campo ne conosco veramente tanti… In bocca al lupo di nuovo e un augurio speciale a Vito.

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 17:00

    bravissime ragazze spero davvero che il vostro contributo riesca ad aprire nuove strade a tutti noi giovani che siamo sempre messi da parte per fare spazio al vecchio raccomandato di turno.spero che la vostra opera riesca a far capire alla città che noi giovani abbiamo davvero tanto da dargli per svegliarla dal torpore.SIETE LE NOSTRE EROINE FATE VEDERE QUANTO VALETE!

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 17:08

    evvai! 😉

    mi raccomando… donate!

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 17:16

    complimenti,anche se un mi voglio immaginà com’en tristi quelle sposine lì a dovessi affermà col lavoro invece che col bunga bunga

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 17:40

    Er Direktor gran bella pagina…..in tutti i sensi….un plauso all’impegno e alla bravura di tutti quelli che, finora, si sono impegnati in questa inziativa….è solo l’inizio…..

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 18:01

    Straordinaria iniziativa portata avanti dai nostri giovani che a quanto pare a Lucca ci sono e sono preparati.Complimenti allo SCHERMO che crede in loro e li fa partecipi e attivi in questa iniziativa umanitaria che non ha precedenti. Forza ragazzi fate vedere che la meritocrazia non è solo una parola senza significato ma un concetto che deve illuminare il futuro.Ci deve pur essere la speranza che non tutto è inutile e solo la costanza e la professionalità possano abbattere gli steccati che bloccano i nostri giovani.Portiamo avanti lo slogan “LARGO AI GIOVANI PER DAVVERO”!

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 18:29

    Avanti così tutti per uno e uno per tutti…per Vito!!!

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 21:02

    i giovani,la solidarietà…mi si scalda il cuore.Forza Vito,forza Lucca!

    RISPONDI
  • Admin
    25 febbraio 2011, 21:51

    ….l’ho sempre detto che questo quotidiano è diverso dagli altri…complimenti!

    RISPONDI
  • Admin
    26 febbraio 2011, 08:42

    …………anche se ci bastava un “grazie”.
    fa niente.
    forza Vito.

    RISPONDI
  • Admin
    26 febbraio 2011, 09:41

    ottima iniziativa,bene forza Vito

    RISPONDI
  • Admin
    26 febbraio 2011, 17:03

    Quello che ha dato a tutti noi Vito non è descrivibile ed è riuscito a trasmettere amore unendoci in un unica battaglia di solidarietà superando le ideologie. L’esempio ce lo danno i giovani con la loro partecipazione attiva e ciò dimostra che i valori sono ancora presenti basta svegliarli. Grazie a questa testata che riesce ad affrontare e far conoscere quello che ai cittadini spesso non è consentito di sapere in una comunicazione spesso schierata.

    RISPONDI
  • Admin
    27 febbraio 2011, 15:13

    bravissimi tutti!FORZA VITO!

    RISPONDI
  • Admin
    27 febbraio 2011, 15:53

    quando potremo vedere i manifesti in città?

    RISPONDI
  • Admin
    27 febbraio 2011, 21:21

    Mi dispiace dover riscontrare quanto opportunismo si celi dietro ad una disgrazia e, soprattutto, mi dispiace riscontrare il fatto che l’opportunismo sia mediatico ossia generato dai media: una testata come questa, due agenzie pubblicitarie si stanno facendo pubblicità “grazie” alla disgrazia di Vito. Questo articolo comincia così “Una campagna di comunicazione virale, moderna, consapevole, efficace e altamente professionale”, avrei voluto leggere “Salviamo tutti la vita a Vito” questo è l’unico messaggio che volevo leggere. Invece no, foto di giornalisti, politici, giovani grafici, agenzie pubblciitarie più o meno note in cerca di affermazione o in fase di redenzione diventano la notizia di primo piano. Una vergogna. Ho appreso bene del dramma di Vito per fortuna grazie ai suoi parenti ed agli amici che abbiamo in comune altrimenti non avrei mai mosso un dito per assecondare le smanie di protagonismo che riescono a lucrare pure sulle disgrazie della gente per lanciare qualche giovane intraprendente o qualche impresa amica di amici….l’ennesima riprova che, putroppo, chi fa opionine ha obiettivi diversi dall’essere socialmente a disposizione!!! Forza Vito, con o senza grandi manifesti……FORZA!!!! Cari giornalisti, grafici, pubblicitari e quanto altro: fatevi un esame di coscienza almeno una volta nella vita!!!

    RISPONDI
  • Admin
    28 febbraio 2011, 06:59

    scusate, ma per essere esperti di comunicazione… chi passa di qua per caso e non sa nulla di Vito (come me, chiedo scusa) capisce veramente poco dell’iniziativa ma soprattutto della storia che c’è dietro.
    Ma nella comunicazione non dovrebbe essere messo in evidenza, per prima cosa, il soggetto?

    RISPONDI
  • Admin
    28 febbraio 2011, 16:00

    @barbara:questo è solo uno degli articoli dedicati dallo schermo e da tutti i mass media all’iniziativa per Vito e riporta pure sia i link diretti di collegamento agli alòtri che quello alla pagina facebook dove ci sono tutte le informazioni.cerchiamo di essere piu’ concentrati e di pensarci due volte prima di sputare sentenze su persone che si stanno facendo il cosiddetto mazzo per una causa di beneficenza e ricordiamo sempre che il metro per misurare queste operazioni di solidarietà deve essere prima di tutto il conseguimento del risultato.Avanti ragazze che siamo con voi,FORZA VITO!!!

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com