Il vino da abbinare al bollito

Il vino da abbinare al bollito

LUCCA, 10 febbraio – La semplicità della cottura bollita suggerisce un vino di non grande struttura, d’altra parte la grassezza della carne e il contributo acido delle salse richiedono nell’abbinamento freschezza, acidità, tannini non eccessivi.

Va benissimo, se piace, anche una leggera vivacità. La tradizione porterebbe a indicare un rosso piemontese con queste caratteristiche: una Barbera (anche vivace), un Dolcetto. Perfetto anche un Lambrusco, soprattutto se si cerca ancora maggiore leggerezza. Se invece volete sorprendere (o sorprendervi), provate con uno Champagne blanc de noirs. 

Leggi anche:  Il gran bollito misto, superstar della gastronomia mondiale

1 commento

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

1 Commento

  • Admin
    11 febbraio 2011, 12:47

    VANNO BENE ANCHE QUESTE SOTTIGLIEZZE SUL VINO,
    Ma il problema è: dove si deve mangiare a Lucca?
    Ormai a Luccacapito di rado,per scelta, non è una città che accoglie, è una città che respinge, ma visto che per decoro non si può mangiare un boccone passeggiando nelle adiacenze dei negozi che i bocconi li vendono, oggi nemmeno più seduti davanti ad essi, io chiedo che, ove mai mi capitasse di dover entrare in città, la corporazione dei bottegai che ha preso in mano la città mi facesse trovare ad ogni porta di ingresso un bel tabellone con l’indicazione dei locali ove è possibile o forse obbligatorio mangiare lasciandovi qualche decina di euro e non solo quei due o tre che possono bastare per saziarci o di cui al momento eventualmente disponiamo.
    Specificando altresì se dal locale occorre uscire ben digeriti perché in strada non è ammesso il “pro”.

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com