Al via il secondo ciclo di conferenze concerti per Luigi Boccherini

Al via il secondo ciclo di conferenze concerti per Luigi Boccherini

LUCCA – Guido Salvetti e un quartetto di giovanissimi ragazzi saranno i protagonisti dell’attesissimo terzo incontro di “Boccherini: la storia, il contesto, la recezione”, secondo ciclo di conferenze-concerto organizzato dal Centro studi Luigi Boccherini. Per questo terzo appuntamento interverrà il musicologo Salvetti con una conferenza dal titolo Il Quartetto italiano del Secondo Settecento: Luigi Boccherini. L’appuntamento è per domani, venerdì 9 novembre alle ore 17, presso la Casermetta San Colombano sulle Mura, sede del Centro studi Luigi Boccherini. L’ingresso è gratuito.

Presidente della Società Italiana di Musicologia, Salvetti è uno dei più noti studiosi di Boccherini: parlerà del contesto in cui si colloca la produzione quartettistica del musicista lucchese, quindi della creazione del genere, del suo radicamento in Italia e della sua diffusione. Il quartetto fu infatti il genere musicale più ampiamente coltivato nella musica da camera della seconda metà del ‘700. La tradizione vuole che Boccherini, già prima di andarsene in Spagna, abbia fondato nel 1766 con i livornesi Nardini, Cambini, e con il concittadino Manfredi, il Quartetto Toscano uno dei primi quartetti d’archi professionali con il quale i quattro intrapresero una trionfale tournée che si concluse a Genova.

È proprio Cambini che ce ne dà testimonianza: «Tre grandi maestri – Manfredi, il violinista che eccelleva in tutta Italia, Nardini e Boccherini – mi fecero l’onore di accogliermi tra loro come violista». Per quanto il compositore lucchese in seguito abbia operato a Madrid, i suoi quartetti influenzarono moltissimo la diffusione del genere in Europa: molti di essi furono pubblicati a Parigi e altri furono composti per Federico Guglielmo II di Prussia.

Guido Salvetti è una figura importantissima per la musicologia, dal 2006 Presidente della SIdM, la Società Italiana di Musicologia, di cui è stato per molti anni vicepresidente. Ha inoltre coordinato, dal 1984 al 1999, il corso di Musicologia da lui fondato al Conservatorio di Milano di cui, dal 1996 al 2004, è stato direttore.

Alla conferenza, come di consueto, seguirà un concerto: stavolta sarà di scena il Quartetto Prestissimo, un quartetto di giovanissimi che si sono appassionati a questa forma musicale dopo che, per il Natale del 2005, un padre musicista decide di “regalare” ai figli, Lisa e Stefano e a due giovani allieve del Conservatorio di Bologna, Margherita e Maria Giulia, l’opportunità di sentire il “profumo” del Quartetto d’archi. I bambini, assieme avevano, allora, 45 anni. Fu un colpo di fulmine e i quattro, ormai amici inseparabili, decidono di rivedersi a Bologna il 27 di gennaio.

Proprio per quel giorno il Conservatorio “G. B. Martini” organizzava un Open Day che consentiva a tutti i cittadini di ascoltare in forma di concerto o di lezione ciò che nel Conservatorio si faceva. Il Prestissimo fu ascoltato, quasi per caso, dall’insegnante di quartetto Maestro Stefano Chiarotti che decise di farli suonare immediatamente. In realtà i concerti furono tre in un giorno solo! Per loro, naturalmente, fu d’obbligo il primo Mozart. Quando finirono venne loro da dire “Certo che abbiamo fatto prestissimo a fare il primo concerto!”

E’ così che è nato il Quartetto Prestissimo, niente più che un sogno fresco e pieno di entusiasmo, da bambini, capace di restituire a loro e a tutti noi il vero senso della musica, una gioia incontenibile in un sorriso che fa anche sperare in un mondo migliore.

Il Quartetto Prestissimo eseguirà un quartetto di Cambini, il cui manoscritto è conservato presso l’Accademia Musicale Chigiana.

Collabora al ciclo delle conferenze-concerto l’Istituto professionale Giorgi che, già dallo scorso anno, effettua riprese video degli incontri quale documentazione per gli archivi del Centro studi.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com