Favarin: “Dobbiamo rialzare la testa subito”

Favarin: “Dobbiamo rialzare la testa subito”

LUCCA, 5 Ottobre – Nessuna scusa o giustificazione è valida per mister Giancarlo Favarin, per lui davanti agli occhi c’è solo la sfida col Taranto “Un ostacolo da saltare, e per farlo dobbiamo riacquistare la fiducia nei nostri mezzi, dobbiamo rialzare la testa subito, non sarà facile, ma non c’è alternativa.” 

Il mister rossonero non gira intorno al problema “siamo in un momento difficile, con un gruppo che non è abituato a questo genere di situazioni, certo la situazione è tranquilla, forse anche troppo. Il confronto tra uomini nello spogliatoio serve anche alla crescita del gruppo.” E il gruppo rossonero al momento sembra in difficoltà “sicuramente – continua Favarin – abbiamo perso serenità, non siamo più  spavaldi come prima, abbiamo messo da parte un po’ di coraggio ed è subentrata un poco di paura, e questa cosa mi preoccupa. Mi preoccupa meno la parte tecnica, noi dobbiamo ritrovare un po’ di “spensieratezza””

E torna quindi alla ribalta il problema del leader dello spogliatoio, già tirato in ballo due settimane fa: “Sinceramente mi aspettavo che Pardini facesse da leader, invece con le sue recenti affermazioni sulla stampa locale mi ha spiazzato, ha 35 anni e da lui mi aspetto ben altro”.

Domenica contro il Taranto anche i tifosi rossoneri si aspettano ben altro da questa squadra che la sconfitta, (anche perchè sarebbe la quarta) e Favarin ha già in mente come dovranno i rossoneri affrontare i rossoblù “ servirà ancora più attenzione che domenica scorsa, e soprattutto dovremo ritrovare autostima e consapevolezza dei nostri mezzi.” 

Ed è proprio la mancanza di mezzi quello che alcuni tifosi criticano alla società, accusata di aver fatto una campagna acquisti al risparmio. Domenica in effetti è sembrato mancare qualcuno in mezzo al campo capace di contrastare la supremazia dei romani, oltre al problema ormai noto sulla fascia sinistra, e quando l’Atletico ha inserito Caputo ed Esposito e poi Baronio, la Lucchese non aveva di che replicare per mettersi alla pari, anche se nessuno in questa categoria avrebbe potuto farlo.

Infine le assenze: la Lucchese, domenica prossima, non potrà contare su Michelotti fuori per uno stiramento al flessore laterale esterno destro, ne su Marotta squalificato ne su Schenetti che domani tornerà da Milanello.

Giovedì amichevole al Porta Elisa con l’Empoli alle ore 15.00

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com