Una grande Ducato trionfa nel Baduini Giraud

Una grande Ducato trionfa nel Baduini Giraud

BORGOTARO (PR), 27 settembre – La Ducato Le Mura Lucca si è aggiudicata con merito il trofeo Beduini-Giraud, battendo in finale il più quotato Lavezzini Parma col punteggio di 53 a 40. Un test importante per le lucchesi che si sono fatte valere al debutto stagionale contro una formazione di prestigio di A1.

E’ proprio vero. La Ducato continua a stupire e con grande grinta si aggiudica il quadrangolare del trofeo Baduini-Giraud di Borgo Val di Taro, giunto alla 26esima edizione. Le biancorosse, dopo aver sconfitto agevolmente l’Euromar La Spezia nella semifinale di sabato per 70 a 44, sono riuscite nell’impresa di battere una formazione come il Lavezzini Parma, per 53 a 40, guidato dal capitano della Nazionale italiana Franchini e la forte mozambicana Machanguana. Quello che ha spiccato maggiormente nella formazione di coach Diamanti è stata la grinta messa sul parquet dalle giocatrici; reattività, grande difesa e tanta voglia di far bene sono state le componenti che hanno portato al successo. Lucca è sempre stata in vantaggio nel match ed è riuscita a mantenere i nervi saldi anche nel finale quando le forze iniziavano a calare e il Lavezzini si faceva pericoloso.

Willis, mattatrice della serata come nella semifinale con 18 centri e 10 rimbalzi, è una vera forza della natura; Andrade, come affermato da Diamanti nella conferenza di presentazione, può diventare (anche se lo è già) il vero leader del gruppo, capace come ieri di spronare le compagne e caricarle in ogni momento di difficoltà. Hampton con la sua prestanza fisica è fondamentale nei rimbalzi, mentre Bagnara (premiata come MVP del torneo) riesce ad essere decisiva e concreta nei momenti che contano. Soli, dopo esser stata la miglior play di A2 lo scorso anno, si è dimostrata pronta per il grande salto mentre Favilla è ancora, e più di prima, il motore tutto cuore e polmoni della squadra; Sandri e Carù devono trovare la migliore condizione ma il loro apporto è fondamentale.

Se il buon giorno si vede dal mattino, Lucca è decisamente in grado di competere anche nella massima serie e sicuramente farà divertire il pubblico e forse, come lo scorso anno, i giudizi prematuri sul campionato curati da alcune riviste specializzate andrebbero rivisti.

Sul terzo gradino del podio salgono le padrone di casa della Roby Profumi che con merito hanno sconfitto la Virtus La Spezia col punteggio finale di 65 a 55 (34-27).

Il tabellino:

Lavezzini Parma-Ducato Le Mura Lucca (12-17, 11-10, 7-10, 10-16)

Parma: Battisodo 6, Franchini 4, Pieropan NE, Mauriello 4, Stevenson 6, Machanguana 12, Bestagno 2, Antibe 6, Narviciute 0, Halman NE, Vaccari 0, Piedimonte NE. Allenatore: Mauro Procaccino

Lucca: Petri NE, Soli 4, Filippetti NE, Carù 0, Andrade 11, Favilla 0,  Bagnara 15, Hampton 5, Sandri 0, Willis 18. Allenatore: Mirco Diamanti

5 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

5 Commenti

  • Admin
    27 settembre 2010, 16:08

    Grande prova veramente di Willis e Andrade. Forza Ducato!

    RISPONDI
  • Admin
    28 settembre 2010, 10:22

    Brave bimbe!Speriamo che il play ucraino che arrivrà sia all’altezza.

    RISPONDI
  • Admin
    28 settembre 2010, 12:27

    Grandi bimbe! Chi ben comincia è a metà dell’opera, avanti così !

    RISPONDI
  • Admin
    28 settembre 2010, 13:22

    Dalla foto non si distingue bene: ma è Gloria Favilla o Shamela Hampton?

    RISPONDI
  • Admin
    28 settembre 2010, 16:02

    Quale play ucraina??

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com