Lucchese senza testa sconfitta per 3 a 0 a Gela

Lucchese senza testa sconfitta per 3 a 0 a Gela

LUCCA, 26 Settembre – Una Lucchese troppo brutta per essere vera viene sconfitta per 3 a 0 a Gela (reti di Stamilla, Franciel su rigore e Bigazzi). I rossoneri, oggi schierati con soli over in campo non impensieriscono mai i biancoazzurri, e subiscono il primo gol su un errore del portiere Pardini. Nel secondo tempo poi i ragazzi di mister Favarin perdono la testa, Marotta si fa espellere per un fallo a palla lontana, Pera colpisce con la mano in area e concede il rigore agli avversari. Eppure l’allenatore aveva provato in ogni modo a recuperare il risultato, schierando anche tutti e 5 gli attaccanti convocati, ma il modulo a trazione anteriore non è durato nemmeno cinque minuti a causa dell’espulsione di Marotta. 

I rossoneri quindi rimediano la seconda sconfitta consecutiva, ma se la gara con il Cosenza era stata marcatamente segnata dalla sfortuna, quella odierna contro il Gela ha mostrato una Lucchese troppo disattenta: errori marchiani commessi da giocatori di esperienza come Pardini e Marotta, oltre al rigore, peraltro dubbio, per fallo di mano in area commesso da Pera non hanno giustificazioni. Certo qualcuno potrebbe trovare l’alibi della crisi societaria per la questione dello stadio, la lunga trasferta, il momento sicuramente non di massima forma di Marotta e Biggi, l’espulsione ingenua di Marotta, ma i rossoneri non possono permettersi di perdere la testa in gare così delicate.  Anche perchè delle cinque gare che avrebbero dovuto mostrare di che pasta sia fatta la Lucchese le prime due hanno portato 0 punti alla classifica rossonera, e adesso arrivano Atletico Roma, Taranto e il derby con il Pisa. Il mister Favarin avràm quindi molto da fare in queste settimane per far tornare la serenità nello spogliatoio e restituire alla squadra quella sicurezza che la aveva cottradistinta nelle prime gare di campionato.

La gara: Il Gela deve fare a meno dell’esperto centrocampista Giardina, della punta Docente e del terzino sinistro Piva, mister Provenza si adegua e rinuncia al classico 4-3-3 per un più prudente 4-4-2. Favarin risponde schierando una Lucchese senza under, come da facile previsione visto l’elenco degli infortunati, schierando il canonico 3-4-1-2 con il triangolo di attacco Grassi, Marotta, Biggi. 

L’avvio di gara è firmato dai padroni di casa che riescono a mettere in difficoltà la retroguardia ospite in due occasioni con tiri da fuori: al 10′ con Bigazzi su cui Pardini salva in corner, al 13′ con Franciel che calcia bene, ma di poco alto. La Lucchese piano piano prende le misure al Gela, con Lollini che neutralizza Franciel sulle palle alte, e grazie a Carloto che a centrocampo prende possesso del gioco. Al 21′ arriva la prima palla gol per la Lucchese, Biggi per Marotta diagonale insidioso del bomber che finisce di poco a lato. Poi arriva il vantaggio biancoazzurro, 24′ tiro di Bigazzi che Pardini para, ma si fa scappare il pallone, Stamilla ne approfitta per segnare l’1 a 0. La Lucchese subisce per dieci minuti il contraccolpo, poi prova a reagire, la prima occasione arriva al 38′ con Mariotti che pesca Grassi in solitaria, il suo sinistro al volo finisce fuori misura, poi al 47′ è ancora Grassi a calciare alto dopo uno scambio con Michelotti. Nel mezzo alle due occasioni c’è da segnalare l’infortunio di Cruciani che lascia il campo in barella in seguito ad un contrasto con Grassi. Cruciani è stato subito portato in ospedale per la fuoriuscita della spalla.

In avvio di ripresa la prima occasione è marcata Gela, con Franciel che calcia di poco a lato dopo uno scambio con Stamilla. Poi Favarin prova a cambiare qualcosa, inserisce Pera a destra al posto di Mariotti, per dare brio alla manovra rossonera. I rossoneri provano a spingere sulle fasce, ma non riescono a trovare spazi. Il mister rossonero allora gioca il tutto per tutto inserendo Marasco a sinistra al posto di Michelotti e Piccinni in mezzo al posto di un opaco Chadi. La Lucchese quindi schiera un 3-3-4 con Grassi sulla linea dei centrocampisti, Pera e Biggi sugli esterni, Marasco e Marotta in mezzo. Poi la Lucchese perde la testa al 21’st Marotta si fa espellere per un intervento a palla lontana su Porcaro, e dopo 4′ Pera colpisce di mano in area il pallone, rigore dubbio concesso dal signor Del Giovane trasformato da Franciel e la partita è praticamente finita, nel finale il Gela trova il terzo gol con un gran sinistro di Bigazzi che batte inesorabilmente Pardini dopo aver dribblato Bertoli.

Il Tabellino:

Gela – Lucchese: 3-0

Marcatori:24′ Stamilla 26’st Franciel (rig.), 46’st Bigazzi

Gela:(4-4-2) Nordi; Petrassi, CArdinale, Porcaro, D’Amico; Stamilla, Alipera, Cruciani (44′ Piano), Bigazzi; Franciel(44’st Vegnaduzzo), Cunzi(23’st D’Anna). (Maraglino, Puccio, Italiano, Avantaggiato) Allen:Provenza

Lucchese:(3-4-3)Pardini; Baldanzeddu, Lollini, Bertoli; Mariotti(8’st Pera), Chadi(17’st Piccinni), Carloto, Michelotti(17’st Marasco); Grassi; Biggi, Marotta. (Pennesi, Bova, Pezzi, Petri) Allen: Favarin

Arbitro: sig. Del Giovane di Albano Laziale

Ammoniti: Baldanzeddu, Cardinale, Chadi, Pera, D’Anna

Espulsi: 21’st Marotta per fallo su Porcaro a palla lontana

Corner: 1 a 7

Recupero: 2′ e 4′

gt;Spettatori: 2000 circa

La Cronaca:

1′ Tiro di Cunzi a lato di qualche metro

4′ Grassi ruba palla sulla trequarti e si propone al tiro, facile parata di Nordi

10’Bigazzi prova la conclusione di potenza, tiro deviato prima da Baldanzeddu poi da Pardini che devia in corner

13’Sinistro di Franciel molto potente che finisce alto sopra la traversa di poco

18’Conclusione di Biggi, deviata a lato di poco

21’Biggi sulla trequarti serve Marotta che in area calcia in diagonale, ma il pallone sfila a lato

24’GOL! Bigazzi supera Mariotti, dal vertice sinistro calcia a rete, Pardini para, ma si fa sfuggire il pallone Stamilla è il più lesto e insacca.

33′ Ammonito Baldanzeddu per fallo da dietro su Bigazzi

38′ Mariotti crossa per Grassi dimenticato dalla difesa biancoazzurra, sinistro al volo che non centra lo specchio della porta

43′ Cruciani abbandona il campo in barella in seguito a un contrasto con Grassi

44′ Piano prende il posto di Cruciani

47′ Grassi scambia con Michelotti che gli rende il pallone, tiro del fantasista che finisce alto

3’st Franciel scambia con Stamilla, entra in area, prova a rubare il tempo a Pardini calciando di punta, ma il tiro finisce a lato di un soffio.

7’st Ammonito Cardinale per fallo su Grassi

8’st Esce Mariotti entra Pera che va a fare il quarto di centrocampo a destra

13’st Ammonito Chadi per fallo su D’Amico

15’st Carloto avanza palla al piede e dalla lunetta dell’area calcia bene, ma a lato

17’st Doppio cambio per i rossoneri Chadi e Michelotti lasciano il posto a Piccinni e Marasco, Lucchese con 5 punte

21’st Espulso Marotta per un intervento a palla lontana su Porcaro.

23’st Esce Cunzi, entra D’Anna

26’st GOL! Franciel dal dischetto batte Pardini. Rigore concesso per fallo di mano di Pera che viene ammonito

28’st Ammonito D’Anna per trattenuta su Baldanzeddu

44’st Vegnaduzzo prende il posto di bigazzi

45’st Cross di Pera, Marasco prova al volo ma cicca il pallone

46’st GOL! Bigazzi supera Bertoli e di sinistro barte Pardini con un gran tiro

3 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

3 Commenti

  • Admin
    27 settembre 2010, 12:16

    Io sono convintissimo che la scialba prestazione di ieri è il risultato del clima teso della scorsa settimana.
    La cosa che più mi amareggia è il fatto che ci siano degli “pseudolucchesi” che stamani godono,quelli che per tutta la settimana hanno stroncato il progetto stadio e riso di noi tifosi rossoneri.
    Amo Lucca e naturalmente la Lucchese che mi sembra incredibile che esistano lucchesi che per ideologie (anche) politiche la possano pensare così.
    Ieri Giulio Castagnoli sul sito Forza Lucchese ci ha informato che Sky sport 24 ha messo la Lucchese come esempio assieme alla Juventus come seconda squadra in Italia a progettare uno stadio di proprietà che si autofinanzi .
    Peccato che Sky non sappia che- qualche volta purtroppo – siamo a Lucca.

    RISPONDI
  • Admin
    27 settembre 2010, 13:48

    Tre pappardelle prese, zero tiri in porta, un espulso, papera amatoriale del portiere, 11 ectoplasmi in campo e guarda casa in settimana abbandono di valentini e minacce di abbandono di giuliani. si ricomincia con la lega pro insomma, i tempi del caos societario quando non sapevi mai se in campo c’erano i valori di squadra o i casini dell’arabo o le minacce di disimpegno di maestrelli prima e grassi dopo. che schifo questo calcio che si gioca più fuori dal campo che in campo.

    RISPONDI
  • Admin
    27 settembre 2010, 20:26

    Condivido il commento di “Zorba”….Contano solo gli interessi societari!!
    Da quando questi signori sono a Lucca non si è sentito parlare altro che di costruire; sono più assetati loro di soldi che Dracula di sangue!!…..e la scoppola di ieri è solamente da imputare alla società ed alle loro continue esternazioni da bimbi dell’asilo!!…Te non mi fai fare lo stadio, bene! e io ti schiero la Berretti!…Te non mi fai la variante, bene e io lascio l’80% delle quote!!
    A questi interessa la Lucchese!?!? si forse, ma sicuramente dopo che hanno la “pancia” strapiena!!!

    RISPONDI

.

Newsletter