Presentata la nuova stagione lirica del Teatro del Giglio

Presentata la nuova stagione lirica del Teatro del Giglio

LUCCA, 1 settembre – Tradizione, novità, difficoltà e qualche incertezza sono stati i concetti discussi questa mattina durante una conferenza stampa per presentare la Stagione Lirica 2010 -2011 al Teatro del Giglio di Lucca. Come da tradizione ogni anno le proposte sono opere di qualità degli autori più famosi al mondo: ad aprire la stagione sabato 23 ottobre sarà il Don Giovanni, uno dei massimi capolavori di Wolfgang Amadeus Mozart, un’opera buffa caratterizzata dall’intreccio di personaggi comici e drammatici.

Importante debutto per il basso Carlo Colombara che dopo essersi esibito nei teatri più importanti in tutto il mondo interpreterà per la prima volta il Don Giovanni al Giglio.

Le porte del Teatro si apriranno al pubblico per l’interessante iniziativa “Uno sguardo al Don Giovanni” che permetterà agli appassionati di assistere ad una breve sezione di prove dell’opera che dal primo ottobre inizierà l’allestimento nelle sale.

La direzione dell’Orchestra Toscana sarà affidata a Jari Hämäläinen, un grande artista finlandese che in Italia ha già diretto La Tosca al teatro Carlo Felice di Genova, prestigiose orchestre come la Munich Philarmonic e Stuttgart Philarmonic e diverse compagnie d’opera quali il Macao International Festival, l’Opera Irlandese e l’Opera Australia.  La regia sarà affidata invece al viennese Bruno Berger-Gorski e la scenografia al praghese Daniel Dvo”5;ák.

A novembre andrà in scena Il Rigoletto di Giuseppe Verdi, la storia di un buffone di corte, una figura originale, passionale e drammatica. L’opera sarà accompagnata dall’Orchestra Filarmonica Italiana diretta dal maestro giapponese Hirofumi Yoshida, venuto in Italia già nel 2007 per la direzione di “La vida breve”al teatro Verdi di Trieste e nel 2009 per l’opera pucciniana “Turandot” al teatro Muccino di Chieti.

Durante la conferenza stampa Il Direttore artistico Elio Boncompagni ha sottolineato l’importanza di riprodurre le opere nella loro versione integrale, dichiarando: “Non potrei fare dei tagli al Rigoletto, non si possono provincializzare le grandi opere”. La regia del Rigoletto sarà a cura di Ivan Stefanutti.

Il progetto di formazione per le professioni liriche LTL Opera Studio (nato dalla consolidata collaborazione dei teatri di Lucca, Pisa e Livorno),  a febbraio propone Le convenienze ed inconvenienze teatrali, una deliziosa farsa di Gaetano Doninzetti, fatta da primedonne che litigano, cantanti pieni di pretese e mestieranti in fuga. La regia è affidata a Saverio Marconi e la direzione dell’orchestra a Federico Maria Sardelli.

La novità di quest’anno sarà la mancata messa in scena di un’opera di Puccini che per motivi economici e organizzativi è stata rimandata al 2011. Il Presidente del Teatro Aldo Casali ha illustrato durante la conferenza le difficoltà nel reperire le risorse per mantenere viva la produzione teatrale e quindi la necessità di avere dei coproduttori, in questo caso il Teatro Doninzetti di Bergamo e il Coccia di Novara.

L’assessore alla cultura Letizia Bandoni ha sottolineato l’importanza della collaborazione internazionale del Teatro del Giglio che quest’anno avrà come partner il Teatro Nazionale di Brno, una  delle più importanti realtà artistiche della Repubblica Ceca.

Non mancherà il 22 dicembre Buon Compleanno Maestro! in occasione della ricorrenza della nascita di Puccini e il Concerto di Capodanno.

Alcuni dubbi nascono sulla notizia data in questi giorni dai vari organi di stampa sulla chiusura a fine anno del Teatro per lavori di manutenzione. Il presidente Casali non e’ riuscito a garantire la messa in scena dell’opera prevista per febbraio. Nel caso in cui i lavori non saranno ultimati l’opera di Doninzetti sarà spostata all’auditorium San Romano.

I biglietti per la stagione lirica saranno disponibili da sabato 4 settembre presso il Teatro del Giglio.

Programma stagione lirica 2010 – 2011

Ottobre

Sabato 23 ore 20.30

Domenica 24 ore 16.00

Don Giovanni di W.A. Mozart

Novembre

Sabato 13 ore 20.30

Domenica 14 ore 16.00

Rigoletto di G.Verdi

Dicembre

Mercoledì 22 ore 21.00

Buon Compleanno, Maestro!

Gennaio

Sabato 1 ore 16.00

Concerto di Capodanno

Febbraio

Giovedì 24 e venerdì 25 ore 20.30

Le convenienze ed inconvenienze teatrali di G. Doninzetti

Biglietteria

Piazza del Giglio, 13/15 Lucca – tel. 0583 465320

e-mail biglietteria@nullteatrodelgiglio.it

martedì e mercoledì 10.30-13.00

giovedì, venerdì e sabato 10.30-13.00 e 15.00-18.00

info www.teatrodelgiglio.it

7 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

7 Commenti

  • Admin
    2 settembre 2010, 12:34

    bella figura. Il teatro della città di Puccini senza un titolo pucciniano. Meno male che c’è Don Giovanni, che è indiscutibile. Ma nemmeno un Puccini è uno schifo che solo Casali e Buoncompagni potevano avallare. Certo, se ripenso alla Fanciulla del West da 180mila euri o la Manon Lescaut da 600mila euri, forse è meglio così.

    RISPONDI
  • Admin
    2 settembre 2010, 14:32

    ci pensi come gongola qualcuno in Piazza San Giovanni che anche stavolta chi ha i quattrini si è puntualmente scordato di Puccini? Poi vi lamentate se il Colombini strepita come una cornacchia? Ve le cercate proprio.

    RISPONDI
  • Admin
    2 settembre 2010, 17:41

    Ecco la cornacchia pronta subito all’appello. Se il Giglio non ha soldi per fare un’opera di Puccini? Poco male, ci rendiamo noi disponibili. Che il teatro metta a disposizione uno degli allestimenti che giacciono a marcire nei magazzini del Teatro, la disponibilità della struttura e circa 25.000 per l’orchestra e il coro. Noi garantiamo il resto: ben 3 serate di opera di Puccini a Lucca, con cantanti di primo ordine. Siccome lo abbiamo già fatto in San Giovanni e lo abbiamo fatto bene, non vedo perchè non tentare. Ovviamente gli incassi li prendiamo noi, visti i costi irrisori rispetto ai denari che il Giglio prende per produrre la lirica (TRA COMUNE, REGIONE, MINISTERO)
    SIGNORI, PUBBLICARE I BILANCI, ALTRO CHE POLEMICHE E CONFERENZE STAMPA.
    Se la cosa poi non va in porto, tutti in San Giovanni a sentire Puccini fatto bene.

    RISPONDI
  • Admin
    2 settembre 2010, 19:11

    Stante la fatiscenza dell’edificio, ci vuole del coraggio a far partire la stagione lirica. Posso solo augurare all’inclito Casali che non succeda nulla agli spettatori…

    RISPONDI
  • Admin
    24 ottobre 2010, 21:36

    Non capisco perchè non si nomina mai il Direttore generale Dottor Angelini Luigi forse è più colpevole del Casali.

    RISPONDI
  • Admin
    25 ottobre 2010, 12:35

    Ho visto Don Giovanni. Mi limito a parlare della scenografia. Quelli che l’hanno voluta così hanno ritenuto che a Lucca non si fosse in grado di fare meglio. Questo CDA non può gestire un Teatro che non conosce.
    Un saluto al Sindaco.
    Alessandro Sesti

    RISPONDI
  • Admin
    25 ottobre 2010, 15:29

    …a Lucca, tra esedre e cornacchie….siamo proprio ridotti male!

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com