Classe, sentimento, gioia: Caetano Veloso in concerto

Classe, sentimento, gioia: Caetano Veloso in concerto

FIRENZE – Emozioni e suggestioni. Oltre i confini del mondo, fuori da qualsiasi classificazione: classe, sentimento, gioia. Insomma, Caetano Veloso dal vivo in concerto.

Anche nella fredda atmosfera del Mandela Forum, Caetano riesce a riscaldare i cuori e non solo. In questo tour, infatti, il genio bahiano ripropone in gran parte il suo recente «Cé», che punta la sua attenzione sul rock.

Con una classicissima formazione rock (chitarra, basso, batteria), Veloso dà un saggio da rocker da fare invidia a molte delle nuove leve di oggi: forse, forte della sua amicizia con Nick Cave, ha mutuato il gusto della sperimentazione che in alcuni brani si affaccia prepotente, soprattutto nella ritmica. Non dimenticando però la tradizione, minimale, stile Velvet Underground-Lou Reed per intendersi.

Ma in scaletta (due ore di musica) non mancano classici quali “Sampa”, “London London” o “Desde que o samba è samba”, riarrangiati in questa nuova chiave, nonché l’incredibile versione di “Cuccuruccucu Paloma”, già presente nella colonna sonora di “Parla con lei”.

Caetano si diverte un mondo e spesso si lascia andare a passi di danza e alle tipiche movenze da rocker. Pubblico in visibilio, ovviamente, perché nessuno dei circa duemila fans era lì per caso, con una visibile maggioranza femminile e alcuni illustri ospiti, tra i quali una rapita Dori Ghezzi e il grande Stefano Bollani, accompagnato dalla moglie Petra Magoni, la cui presenza non è passata inosservata, viste le sempre più insistenti voci di un suo futuro progetto “italiano” insieme a Caetano.

Le premesse ci sono, Stefano ne sarebbe entusiasta, l’artista brasiliano va solo convinto. Speriamo bene.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com