Fortezza di Mont’Alfonso: Forza Italia ricorre alla Corte dei Conti

LUCCA – Mentre la Provincia annuncia la visita in anteprima della Fortezza di Mont’Alfonso, in programma per i prossimi giorni, il gruppo consiliare di Forza Italia in provincia e, in particolare, Maurizio Marchetti, chiedono l’intervento della Corte dei Conti, alla quale verrà inviata tutta la documentazione.

Sono passati due mesi dalla richiesta, datata 1 settembre 2007, con la quale il consigliere provinciale di Forza Italia, Maurizio Marchetti, chiedeva al presidente della VI commissione (Infrastrutture e Programmazione Urbanistica) Francesco Angelini, la convocazione della commissione stessa e un sopralluogo con i tecnici provinciali per analizzare documenti e condizioni della struttura della Fortezza di Mont’Alfonso.

A questo punto, dopo due mesi di assoluto silenzio sulla questione, a parte un annuncio sul giornale del presidente che non ha certo valore istituzionale, non posso fare altro che presentare una formale richiesta alla Corte dei Conti, affinché valuti se sono stati spesi bene i denari pubblici utilizzati per questa opera che presenta tratti veramente discutibili per l’elevata cifra spesa e la ancora più elevata somma da spendere per rendere fruibile l’area – commenta Marchetti -. Sono metodi che non mi esaltano, ma diventano necessari quando manca la trasparenza e la correttezza istituzionale”.

Del resto la richiesta di convocazione del 1 settembre lasciava spazio alla Provincia per fornire documentazioni e chiarimenti: “Mi pare giusto approfondire una questione della quale peraltro mi sono, insieme ai colleghi del gruppo consigliare di Forza Italia in Provincia, occupato anche nel corso della passata legislatura – affermava Marchetti a corredo della richiesta al presidente della commissione Angelini -. Più volte avevamo evidenziato che per ristrutturare questo monumento erano stati spesi molti soldi, ma ora scopriamo che ci vorranno almeno 7 milioni di euro per mettere nelle condizioni i potenziali visitatori o fruitori di accedervi con una viabilità almeno decente. Vogliamo capirne di più perché la questione è poco chiara e si potrebbero configurare alcune responsabilità, almeno politiche”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com