Il Campione e la città: Nathan Deakes ricevuto a Palazzo Orsetti

Il Campione e la città: Nathan Deakes ricevuto a Palazzo Orsetti

LUCCA – Nathan Deakes, marciatore australiano medaglia d’oro in settembre ai mondiali di atletica di Osaka, ha scelto Lucca per la portare avanti la preparazione atletica in vista delle Olimpiadi di Pechino. Il campione della marcia dei 50 km, accompagnato dalla moglie e dal fisioterapista Enrico Chiesa, è stato ricevuto a Palazzo Orsetti dall’assessore allo sport Lido Moschini, che lo ha accolto a Lucca a nome dell’amministrazione e della città.

La medaglia d'oro per l'Atletica vinta ai mondiali di Osaka 2007 dall'australiano

“Possiamo dire che Deakes sarà un po’ un nostro ambasciatore in giro per il mondo – ha commentato Lido Moschini e alle prossime olimpiadi sicuramente Lucca tiferà anche per lui, perché ha scelto la nostra città per vivere e per i suoi allenamenti”.

“Ho scelto Lucca – ha raccontato Deakes – perché ne avevo sentito parlare tanto in Australia, e finalmente quando sono arrivato qui ho capito che il luogo ideale dove allenarmi e dove vivere con mia moglie. Ho comprato un appartamento all’Arancio dove vivo già da qualche mese, e qui ho condotto i miei allenamenti che in settembre mi hanno fruttato il primato ai mondiali di Osaka nella marcia da 50 chilometri. Ritengo che ci siano luoghi ideali per gli allenamenti che sono le Mura urbane e il Parco fluviale, dove mi reco quotidianamente a correre”.

La giornata tipo del marciatore, infatti, come lui stesso la ha descritta, prevede al mattino una sessione di corsa di 10 o 45 chilometri, a seconda delle giornate e nel pomeriggio una seduta di palestra per lavorare coi pesi.

“Per adesso mi alleno da solo – ha affermato ancora Deakes – ma dopo il successo ottenuto ai mondiali di atletica adesso sulle Mura ci sono persone che mi riconoscono e, a volte, vogliono correre insieme a me. Io mi sento benedetto per aver trovato Lucca, un posto dove anche mia moglie Antoniette, figlia di Italiani emigrati in Australia si trova molto bene e si sente a casa”.

L’assessore allo sport ha omaggiato Nathan Deakes di un volume sulla storia di Lucca, scritto in italiano e inglese e di un volume in cui sono raccolti tutti gli atleti lucchesi che hanno partecipato alle Olimpiadi.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com