Labroplastic e Le Mura, avanti tutta

Labroplastic e Le Mura, avanti tutta

LUCCA – Fine settimana positivo per le formazioni lucchesi impegnate nei campionati nazionali. Sabato sera il Basket Le Mura vince contro il Manhattan Sulmona (72-54) riuscendo, a tratti, a non far passare la metà campo alle avversarie. Molto bene anche la Labroplastic che si aggiudica il derby contro Pontedera (90-62) riscattando la prova in chiaroscuro della scorsa settimana a Empoli.

Basket Le Mura – Manhattan Sulmona 72-54
Le Mura: Corsi 3, Giambastiani 4, Sciandra 2, Bertolucci 8, Soli 7, Favilla 15, Mei 4, Calcagnini 23, Pascaglini, Furfaro 6. All. Diamanti
Manhattan: Fantauzzi 7, Antonangeli, Errito 7, Sereno ne, Vargiu 12, Bellomo 1, Montagna 5, Isacchi 4, Gomez 10, Damarin 8. All. D’Albero
Arbitri: Poli e Salvi di Pistoia
Note: parziali 25-12, 43-23, 54-40. Uscite per 5 falli Bertoluci al 27’22” e Sciandra al 35’52”. Fallo tecnico alla panchina ospite al 23’46”.

Il Basket Le Mura conquista due punti al termine di una partita non bella, con la vittoria messa già al sicuro nei primi due quarti e un finale di gara contraddistinto da molti errori tecnici e gioco spezzettato. L’inizio è tutto per le padrone di casa che spingono subito sull’acceleratore grazie alla difesa a tutto campo predicata da coach Diamanti. Il risultato è un 25-8 a 43″ dalla prima sirena con Favilla e Bertolucci a menare le danze, con la Calcagnini che ha messo a segno tre triple. Il vantaggio delle lucchesi si dilata fino al 50-25 di metà terzo quarto, poi le abruzzesi cominciano la loro rimonta progressiva grazie alle iniziative della Vargiu e alla Errito che comincia a far valere i propri centimetri sotto canestro. Si arriva fino al -12 (62-50) nell’ultimo quarto, poi il Basket Le Mura riprende l’inerzia dell’incontro riallungando la pressione a tutto campo e chiude la partita.

Labroplastic Lucca – Zetagas Pontedera 90-62
Labroplastic: Drocker 27, Binelli 2, Aytano, Casella 1, Barsanti 16, Gemignani 2, Nieri 6, Biagioni 9, Bacchi18, Tessitori 9. All. Piazza
Zetagas: Meucci 5, Rossi 7, Fraschetti 10, Vanni 6, Susini 9, Piarulli, Vicenzini10, Migli 6, Canigiani 9, Cerri. All. Martinelli
Arbitri: Murziani di Livorno e Mazzoni di Grosseto
Note: parziali 26-19, 43-33, 65-49

Il riscatto della Labroplastic non tarda ad arrivare. Contro la Zetagas i biancorossi cominciano subito forte portandosi sul 9-2 dopo appena tre minuti, poi una fiammata ospite riporta il risultato in parità (11-11) grazie a una penetrazione di Canigiani. Sembra l’inizio di un incontro equilibrato e invece si scaldano le mani di Drocker e Barsanti con coach Piazza che già nei primi minuti effettua una rotazione a nove giocatori per consentire a Biagioni, ancora in non perfette condizioni fisiche, di giocare spezzoni di qualità.
Proprio un gioco da tre punti del playmaker porta i lucchesi sul +14 (33-19) mentre dall’altra parte Fraschetti è il più pericoloso e prova a ricucire lo svantaggio. Ci pensa un canestro di Bacchi a svegliare i suoi compagni e così si va al riposo con un rassicurante +10. L’incontro comunque è ancora aperto e la scossa definitiva arriva ancora da Bacchi che anticipa Canigiani e s’invola in contropiede con una schiacciata a due mani (50-40). Da lì in poi il vantaggio prende contorni più netti con Barsanti che mette tre triple consecutive. Nell’ultimo periodo arriva poi il 15-2 che chiude definitivamente l’incontro con Nieri e Bacchi che mettono due triple e consentono alla squadra di incamerare un ottimo +28 di differenza canestri.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com