La storia della psichiatria vista da Maggiano: la Fondazione Tobino presenta il catalogo degli strumenti medici

La storia della psichiatria vista da Maggiano: la Fondazione Tobino presenta il catalogo degli strumenti medici

LUCCA, 5 febbraio – Un importante contributo agli studi sui manicomi in Italia e sul loro ruolo sanitario e sociale. Il 12 febbraio alle 16,30 nella sala Accademia di Palazzo Ducale, sede della Provincia di Lucca, viene presentato il “Catalogo degli strumenti medici e scientifici dell’ex Ospedale Psichiatrico Provinciale di Fregionaia – Lucca”. Una pubblicazione che evidenzia l’importanza dei beni recuperati, oggi non più in uso, ma che hanno fatto la storia della medicina: oggetti riferibili al periodo più recente di attività dell’ex Ospedale Psichiatrico, dall’Ottocento sino alla seconda metà del secolo scorso. Un’opera realizzata grazie al contributo della Regione Toscana, dell’AUSL2 di Lucca e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

“La pubblicazione di questo catalogo – dichiara Andrea Tagliasacchi, presidente della Fondazione Mario Tobino – testimonia l’attenzione che la Fondazione pone alla tutela, valorizzazione e conoscenza del patrimonio scientifico dell’ex ospedale psichiatrico di Fregionaia. Si è realizzata una collaborazione proficua con le Università di Pisa e di Siena, nelle persone dell’ordinario di Storia della Medicina, professor Gino Fornaciari, ospite d’onore della Fondazione, e dell’ordinario di Storia Moderna, professor Renzo Sabbatini, membro del comitato scientifico della Fondazione. Insieme al nostro vicepresidente, Franco Bellato, e al direttore Marco Natalizi, i miei più stretti collaboratori, hanno infatti curato l’opera, che segna un nuovo capitolo negli studi della documentazione scientifica in Toscana e in Italia, aprendo la strada a successivi contributi”.

“Si tratta del primo catalogo rigorosamente curato, a livello nazionale, di questo tipo di oggetti – spiega Natalizi –, anche se la raccolta, di oltre 200 pezzi, non è la più ricca nel nostro Paese. Gli strumenti sono stati recuperati grazie ad una stretta collaborazione con l’Ausl2 di Lucca, andando a ricercare in archivi e depositi e riportando alla luce diversi materiali, sia inerenti l’ambito psichiatrico stretto, sia generici di ambito sanitario, oltre a reperti istologici e ad apparecchiature di vario tipo”.

Il programma della presentazione: a partire dalle 16,30 porteranno i loro saluti il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli, il presidente Fondazione Mario Tobino Andrea Tagliasacchi, il direttore generale AUSL2 di Lucca Oreste Tavanti, il presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Giovanni Giorgio Cattani, il presidente Fondazione Banca del Monte di Lucca Alberto Del Carlo, il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Lucca Umberto Quiriconi e il direttore della Fondazione Mario Tobino Marco Natalizi.

Durante la presentazione, coordinata dal vicepresidente della Fondazione Franco Bellato, interverranno il professore ordinario di Storia Moderna dell’Università di Siena Renzo Sabbatini, il professore ordinario di Storia della Medicina dell’Università di Pisa Gino Fornaciari e il direttore della Unità Funzionale Salute Mentale AUSL2 di Lucca Enrico Marchi.

Alle 18 si terrà la premiazione del vincitore del Premio Mario Tobino per le Università, resa possibile grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca.

Per informazioni: www.fondazionemariotobino.it; 0583.44.99.84.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com