Paesi: garriscono e volano le bandiere sul cielo di Cerasomma

Paesi: garriscono e volano le bandiere sul cielo di Cerasomma

CERASOMMA (Lucca) – Domenica scorsa (28 giugno) Paesi è arrivato nel piccolo borgo lucchese ai piedi del monte Romagna, località fra Lucca e Pisa,. In un’atmosfera la musica è stata quella del primo novecento, tutte le finestre sono state addobbate a festa con bandiere e striscioni e sul Campanile della Chiesa c’era il gonfalone bianco-verde del paese.

Numeroso il pubblico presente

L’associazione una Finestra su Cerasomma, nata pochi anni or sono in occasione del primo progetto “Paesi di Lucca” è alla sua prova di maturità. I suoi associati sono tutti presenti con la simpatica polo che li fa riconoscere nel mezzo della folla, c’è fermento in paese. In mezzo alla piazza lo stand con la merenda tradizionale e agli angoli del vicoli, ci sono i giochi, illustrati da un pannello che ne ripercorre la storia, e animati dai giovani del paese e dalla sempre presente Simonetta Simonetti. Il gioco del barattolo, quello delle bilie, la corsa dei mattoni, con il cerchio e il gioco del fazzoletto che ha subito riscoladato gli animi di grandi e piccini.

L’evento è proprio un’attenta ricostruzione filologica delle vecchie feste paesane del primo dopoguerra, ma con un occhio alla modernità e al presente in quel mix unico di tradizione e innovazione, amalgama indispensabile per la società del futuro.

Le filastrocche del Sig. Modena, i racconti di Calvino interpretati dal “Linketto” Jacopo e le pitture dal vivo di Riccardo Pieruccini e sui giovani artisti sono il prezioso e contemporaneo condimento di questa Ludica giornata. Dal novecentesco Trattore di Matteo, alla chiesa sommersa a metà tra il mito di Atlantide e quello di Chtlhu di per Luca, a un vicolo escheriano nella sintesi di Ilya fino al guerriero fantasy che si riposa nel verde della Romagna per il leader del gruppo.

La festa si è conclusa con la strepitosa performance del Gruppo Storico di Sant’Anna e dei suoi celebri e pluripremiati sbandieratori… con l’ovvia e piacevole coda culiniara con zuppa, formaggi e vino bono!

Con quest’ultimo appuntamento si conclude il ciclo di eventi nei Paesi. Il Festival terminerà sabato 11 luglio, con la presentazione del Video-Racconto realizzato da Linketto e la mostra dei quadri delle estemporanee. Presenzieranno i rappresentati del Comune di Lucca e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che ha co-finanziato l’intero progetto.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com