Sicurezza e lavoro: obblighi e opportunità

Sicurezza e lavoro: obblighi e opportunità

LUCCA – Si è svolta nei giorni scorsi (lunedì 25 maggio 2009) a Palazzo Ducale la prima Conferenza organizzata per far conoscere, dai diversi punti di osservazione degli Enti Componenti l’Organismo Provinciale, lo stato di applicazione della normativa di prevenzione nei luoghi di lavoro in provincia di Lucca.

L’Organismo Provinciale ha messo in rete gli enti componenti per agevolare l’accesso delle aziende che intendono crescere in sicurezza e salubrità del proprio modo di lavorare, alle opportunità ed alle facilitazioni previste dalla normativa. E’ stato istituito nel settembre 2008 e si pone l’obiettivo di proseguire il lavoro di coordinamento fra gli enti della Pubblica Amministrazione che nella nostra Provincia è sempre stato particolarmente attivo.

Ne fanno parte: Azienda USL 2, Azienda USL 12, Amministrazione Provinciale, Direzione Provinciale del Lavoro, INAIL, INPS, ISPESL, Prefettura, Vigili del Fuoco.

La Conferenza, che ha visto una notevole partecipazione, si è aperta con i saluti del presidente della Provincia Stefano Baccelli ed è stata moderata dall’assessore provinciale Gabriella Pedreschi.

E’ intervenuto il direttore della Sede INAIL di Lucca Carmine Cervo, spiegando le finalità del coordinamento interistituzionale attuato nell’organismo provinciale, che si muove su diversi piani: da un osservatorio comune sui danni da lavoro (infortuni e malattie professionali), alla progettazione comune degli interventi. In particolare, per quanto riguarda la vigilanza, viene costantemente mantenuto il contatto fra gli enti di volta in volta interessati, ed inoltre vengono concordate campagne di vigilanza comuni su problemi specifici (ad esempio la giornata dei cantieri del novembre 2008). Ma anche sulla promozione della salute sono importanti le iniziative coordinate, che vanno dalla facilitazione dell’accesso ad alcune opportunità previste dalla normativa (come il progetto aziende virtuose) alla diffusione della cultura della prevenzione nella scuole. Il dottor Cervo ha anche illustrato i dati relativi agli infortuni sul lavoro negli ultimi 2 anni, rilevando come da diversi anni si registra una loro lenta ma progressiva diminuzione. I settori con maggior numero di infortuni sul lavoro risultano essere l’edilizia, il cartario, trasporti e commercio., e tendono ad aumentare quelli che colpiscono gli stranieri. Per quanto riguarda le malattie professionali, le più frequenti sono le osteoarticolari. Ha poi illustrato i meccanismi incentivanti previsti per le aziende che mettono in atto misure di prevenzione sul lavoro.

La dottoressa Bramanti, dell’Azienda USL 12 ha presentato l’’Osservatorio USL 12-INAIL per la Versilia: peculiarità della raccolta e analisi dei dati, indicazioni specifiche per campagne di prevenzione.

La dottoressa Roselli, responsabile dell’unità funzionale Prevenzione e sicurezza nei Luoghi di Lavoro di Lucca, ha esposto la situazione di applicazione delle norme di prevenzione nei luoghi di lavoro nel territorio provinciale, sulla base dei dati messi in comune da Azienda USL 2 e 12 e Direzione Provinciale del lavoro. In particolare sono stati messi in evidenza i miglioramenti raggiunti ed i problemi ancora aperti in tre settori a rischio (cartario, cantieristica navale, edilizia).

L’architetto Pece (Direzione Provinciale del lavoro) ha esposto la catena delle responsabilità sulla sicurezza in edilizia.

La dottoressa Franchi (ISPESL) ha spiegato requisiti e controlli di sicurezza previsti sulla attrezzature dal D.Lgs. 81/2008.

L’assessore provinciale Gabriella Pedreschi ha esposto le numerose iniziative della provincia di Lucca per implementare la cultura della sicurezza sul lavoro nella formazione scolastica e professionale.

Vezzosi (Scuola Edile) ha illustrato il progetto “Aziende Virtuose”, con il quale Enti Pubblici della Provincia di Lucca ed Enti Bilaterali hanno organizzato un percorso formativo gratuito, aggiuntivo rispetto agli obblighi di legge, che agevola l’accesso alla riduzione del premio INAIL per le aziende che vi inviano i propri dipendenti.

E’ quindi intervenuto il Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Ortolani, che ha presentato le attività dell’Arma rivolte alla sicurezza e salute sul lavoro, con particolare riferimento alle condizioni di lavoro nei cantieri edili (lavoro nero, possibili infiltrazioni della malavita organizzata

Dopo gli interventi del direttore della Direzione Provinciale del Lavoro di Lucca dottor Sarti e del direttore dell’INPS di Lucca dottoressa Ferrara, ha concluso i lavoro l’ingegner Vigiani della Regione Toscana presentando l’attività del Settore “Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro” della Direzione Generale “Diritto alla Salute e Politiche di Solidarietà” della Giunta Regionale Toscana, con particolare attenzione alle collaborazioni con enti ed associazioni.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com