I rossoneri tornano al lavoro, obiettivo record e poule scudetto

I rossoneri tornano al lavoro, obiettivo record e poule scudetto

LUCCA – Riprendono gli allenamenti per la Sporting Lucchese, il prossimo impegno sarà domenica a Borgo San Lorenzo (FI) contro la Fortis Juventus, formazione in piena lotta per i playout. Favarin annuncia una formazione rivoluzionata con spazio per chi ha giocato poco, senza dimenticare gli obiettivi rimasti.

Finite le ferie pasquali, passata la “sbornia” della vittoria,  ritorno al lavoro la Sporting Lucchese. I ragazzi di mister Favarin sono tornati questo pomeriggio (martedì) allo stadio Porta Elisa per riprendere gli allenamenti in vista della sfida di domenica contro la Fortis Juventus a Borgo San Lorenzo
Archiviata la vittoria del campionato e quindi il ritorno tra i professionisti si potrebbe ipotizzare un calo di tensione tra i rossoneri, ma Giancarlo Favarin ha già pensato come evitarlo “Ho intenzione di cambiare molti giocatori – annuncia il tecnico rossonero- ho l’oppurtunità di mandare in campo quei ragazzi che, per un motivo o per l’altro, sono rimasti spesso a disposizione, e intendo farli giocare“. Il mister lo aveva annunciato da tempo “ci saranno occasioni per tutti” aveva dichiarato a più riprese durante l’anno e adesso queste occasioni si presentano “ Mi aspetto – continua Favarin – che questi ragazzi diano il massimo per sfruttare al meglio queste opportunità, tutti hanno voglia di giocare e nessuno di loro ha il posto assicurato, dovranno guadagnarsi la maglia da titolare“.

Qualcuno potrebbe pensare che la partita di domenica non sia importante per i rossoneri, ma restano ancora alcuni obiettivi stagionali, certamente non di secondo piano; prima di tutto il record degli 88 punti, serviranno 9 punti in 5 partite per batterlo, poi la poule scudetto, un trofeo che arricchirebbe la (ritrovata) bacheca rossonera, che significherebbe scudetto tricolore cucito sul petto della maglie rossonere e che in soldoni vale 200.000 euro, ovvero l’iscrizione gratuita alla seconda divisione della lega Pro (mentre chi vincerà i playoff di Serie D avrà diritto a un titolo preferenziale in caso di ripescaggi in tra i professionisti). Inoltre c’è da rispettare la “regolarità” del campionato contro avversari in lotta nella zona playout.

Sarà quindi una partita vera domenica, e il tecnico rossonero ha già in mente qualche mossa “Penso che schiererò Carloto sulla linea dei difensori, come centrale, quando lo ho impiegato in quel ruolo ha dimostrato di saper giocare bene anche li” Carloto ha giocato in quel ruolo nella sfida col Montevarchi e in qualche occasione nel Benevento e quindi è probabile che sarà lui a guidare la difesa, vista la squalifica comminata a Dario Bova. Con questa mossa si libera un posto in mezzo al campo, dove potrebbe essere impiegato Nico Biviglia o Adriano Panepinto. Probabilmente il portiere sarà Costa, e forse rivedremo in campo Michelini, Marco Mariotti, e Francone, che ha recuperato dall’infortunio rimediato a Borgo a Mozzano così come a pieno regime sono tornati Meola e Inglese.

 Non ci sarà invece Emanuele Venturelli, il veterano ha ripreso a correre, ma accusa ancora un dolore al tendine. Per quello che riguarda gli altri infortunati di “lungo corso”: Mocarelli dovrà effettuare un controllo domani (mercoledì) mattina, mentre Belluomini e Degli Esposti continuano il programma di recupero. Giovedì in programma un incontro amichevole a Camaiore alle ore 15.30, contro la squadra che milita in eccellenza.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com