Il capitano Francesco Monaco sulla strada della Lucchese

Il capitano Francesco Monaco sulla strada della Lucchese

LUCCA – Sarà l’Ancona guidato dal capitano rossonero dell’ultima promozione in serie B Francesco Monaco il prossimo avversario della Lucchese. L’ultracentenaria società biancorossa marchigiana è una delle candidate ad un piazzamento nei playoff.

Francesco Monaco con la maglia della Lucchese

Fondato nel 1905 l’A.C. Ancona nella sua storia ultracentenaria ha partecipato per due volte al campionato di serie A, spendendo comunque gran parte della propria storia sui campi della serie B e, soprattutto, della serie C.

Nel 2004, proprio alla vigilia del centenario, la società biancorossa appena retrocessa dalla serie A fu dichiarata fallita, assumendo in seguito la denominazione odierna e ripartendo dalla serie C2, dove fu ammessa per meriti sportivi.

Il massimo risultato calcistico conseguito è sicuramente la finale di Coppa Italia raggiunta nel 1994 e persa contro la sampdoria.

La società marchigiana comunque rappresenta una di quelle piazze cui la serie C sta sicuramente stretta e, dopo il fallimento, sta lentamente risalendo la china.

Per il secondo anno consecutivo si affida alle cure di Francesco Monaco, 294 presenze con la maglia della Lucchese, indimenticabile capitano negli anni di Orrico. Monaco, dopo aver fatto il secondo alla Lucchese nella stagione 2000/2001, oggi è uno degli allenatori emergenti della categoria, dove si è fatto notare due anni orsono alla guida del Lanciano di Di Gennaro, Correa e Micco.

Lo scorso anno riuscì a salvare la neopromossa società marchigiana ai playout e per la stagione in corso la rosa a disposizione dovrebbe permettergli un campionato più tranquillo, con eventuali ambizioni playoff.

In generale l’Ancona si avvale delle prestazioni di giocatori con grande esperienza di categoria come Di Fausto, Fanucci e Lacrimini in difesa. A centrocampo spicca il brasiliano Anderson, 117 presenza in serie B con le maglie di Venezia e Brescia, poi gli insidiosi Cazzola e Miglietta. Meno prestigiosa la scelta in attacco, dove comunque elementi come Mastronunzio, De Sousa e Staffolani, possono garantire un buon potenziale realizzativo.

La squadra, che gioca allo stadio ‘Del Conero’ (26.000 posti), si schiera con il classico 4-4-2 e nelle prime due giornate di campionato ha dapprima sconfitto in casa la Juve Stabia per 2-0 con doppietta di Miglietta, quindi ottenuto un pareggio esterno per 1-1 sul campo della Sangiovannese riuscendo a recuperare lo svantaggio a un minuto dalla fine.

Per la Lucchese dunque seconda trasferta consecutiva che si prospetta ben più impegnativa di quella della scorsa settimana in Abruzzo contro un Pescara a mezzo servizio.

Probabile formazione:

Guarna; Masiero, Fanucci, Olivieri, Rizzato; Cazzola, Anderson, Caremi, Miglietta; Mastronunzio, Staffolani.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter