Matteo Becucci, dai Mr. Pitiful a X Factor con Morgan e la Ventura

Matteo Becucci, dai Mr. Pitiful a X Factor con Morgan e la Ventura

MILANO – In molti conoscono i Mr. Pitiful, la soul band lucchese che si esibisce in pubblico da parecchi anni e che ha partecipato anche a prestigiosi festival. Ebbene, da oggi la band sarà priva di una delle sue voci. Perché Matteo Becucci, da stasera, parteciperà a X Factor, la trasmissione di Rai Due condotta da Simona Ventura, Morgan e Mara Maionchi insieme a Dj Francesco. Alla vigilia di questo debutto abbiamo parlato con Fabio Pierotti dei Mr. Pitiful. Cioè colui che ha seguito Matteo da vicino durante le selezioni e che continuerà a seguirlo anche durante la trasmissione.

  • VIDEO ALL’INTERNO
Matteo Becucci coi Mr. Pitiful

Erano decine di migliaia i pretendenti a quei pochi, pochissimi posti destinati ai finalisti di X Factor. E Matteo Becucci ce l’ha fatta. Lui, livornese d’origine, da ben dodici anni è la ‘voce’ dei Mr. Pitiful Soul Band. L’esperienza di Matteo con la band lucchese – per l’esattezza di Camigliano… – ha inizio addirittura nel 1996. Ebbene, ora Matteo tenterà la scalata mediatica con la speranza di diventare una ‘pop star’. Un termine antipatico e forse inappropriato per dei talenti che, come Matteo, a partire da lunedì 12 gennaio si troveranno ad esibirsi sul palco di una trasmissione televisiva di successo che andrà in diretta nazionale.

Sono tante, sicuramente troppe, le trasmissioni ‘spazzatura’ che alimentano una tivvù incapace di ‘creare’. Fortunatamente capita che in mezzo all’intrattenimento più volgare si possa godere di una trasmissione come X Factor. Un format che giunge al suo secondo anno e che, più della prima edizione, ha dimostrato di essere capace di gestire e portare avanti provini autentici. Cioè non ‘pre-confezionati’ o decisi solo dall’immagine del personaggio o piuttosto dal contratto già in essere del soggetto selezionato. Simona Ventura, ma soprattutto Morgan – e con lui la discografica Mara Maionchi -, seppur con enormi difficoltà, sono riusciti a selezionare delle grandi ‘voci’. Gente di talento, appunto. Che nonostante si trovino immersi in un reality show, pur con le sue contraddizioni e alcuni limiti, offre loro l’opportunità di mostrare a un pubblico più ampio le proprie capacità. Cantanti capaci di emozionare, dunque. Confinati a lungo in palcoscenici di periferia e costretti, nella stragrande maggioranza dei casi, a esibirsi di fronte a poche persone. Quindi, detto questo, ben venga X Factor e, con lui, Matteo Becucci. Attorno al quale si sono stretti gli amici – quelli veri – e la famiglia. Ma che ancora non ha ‘mosso’ l’onda mediatica che ha colpito altri suoi colleghi d’avventura.

Quindi siamo qui per augurargli buona fortuna. E, con questo, desideriamo raccontare qualcosa della sua esperienza musicale e, ancora di più, della sua vita e delle relazioni coi Mr. Pitiful. La biografia è consultabile integralmente sul suo sito myspace. Ma quello che lì non è scritto è ciò che ci racconta Fabio ‘Fab’ Pierotti (guitar & band director dei Mr. Pitiful) alla vigilia della prima trasmissione popolare cui partecipa Matteo.

Sul suo talento, Fabio non ha dubbi. “Al di là delle generalità e della sua storia artistica – racconta Fabio – Matteo ha una voce unica. Ha tecnica e intensità nell’interpretazione; cui si aggiunge quel qualcosa in più che non so definire. E se consideriamo il fatto che è un autodidatta, tutto questo assume ancora più valore”.

Matteo, in dodici anni, coi Mr. Pitiful ha fatto molte esperienze importanti: dalle partecipazioni a prestigiosi festival (quello di Porretta su tutti) alla realizzazione dell’ultimo cd dal titolo ‘Keep On Soul Music & More’, uscito meno di un anno fa. Ma soprattutto ha stretto forti rapporti coi componenti del gruppo. In una parola, coi Mr. Pitiful ha trovato ‘amici’. Tant’è che Fabio Pierotti lo ha accompagnato durante tutto il cammino. “Alle prime selezioni, con noi, c’era anche Fabrizio Leone, bassista della band” racconta Fabio. Quindi non c’è gelosia e neppure invidia. Anzi, da parte dei Mr. Pitiful, Matteo riceverà un grande sostegno. “E non è escluso che durante le esibizioni a X Factor, Matteo indossi proprio la maglietta della band” continua Fabio. E noi lo speriamo.

Purtroppo Matteo, che essendo nella categoria ‘over 25’ ha come tutor Morgan, nelle sintesi televisive delle selezioni trasmesse da Rai Due ha fatto, diciamo così, la figura dell’ingenuo. Seguendo la sequenza del montaggio si è data l’immagine di un ragazzo un po’ confusionario che non è in grado neppure di annunciare il titolo esatto della canzone da cantare. “Beh, questo è ingiusto – precisa Fabio, che era con lui alle selezioni -. Al di là della scelta del regista, c’è da dire che in quell’occasione, al bootcamp, Matteo aveva scelto di portare You’ve Got A Friend nella versione cantata da James Taylor. La stessa canzone era stata preparata dalla ragazza che si sarebbe esibita dopo di lui. E così, all’ultimo, ha deciso di cambiare. E ha cantato Don’t Know Why nella versione interpretata da Norah Jones. Insomma, hanno mandato in onda solo la parte in cui, beh, faceva la figura di quello un po’ ‘svanito’. Ma Matteo non è così. Insieme ci siamo visti la trasmissione in un bar, di fronte a un aperitivo. E devo dire che il montaggio è stato un po’ ‘bugiardo’, almeno in questo caso”.

L’amore e l’attaccamento tra Matteo e Mr. Pitiful, dunque, è evidente. Tant’è che sul suo sito di myspace, Matteo ha lasciato una sola canzone, ‘C’è’. Un brano scritto priorio insieme a Fabio. “Sono molti anni che Matteo canta di fronte al pubblico. GI nostri ultimi dodici anni insieme sono solo una fase – continua Fabio -. Ora, dopo che ha dato la priorità alla famiglia, si è rimesso in discussione. E questa è la sua occasione. Insomma, era il caso di riprovare la via del successo”.

Ma nonostante la temporanea (?) assenza do Matteo, che i ragazzi dei Mr. Pitiful seguireanno da vicino (già lunedì 19 andranno a Milano per la diretta televisiva), la band non si ferma qui. “Continueremo a suonare – conclude Fabio – ma non lo lasceranno da solo…”. Tra le mura blidante della trasmissione che, mnonostante premi i partecipanti secondo criteri meritocratici e nonostante dia diversa da altri prodotti televisivi, è pur sempre un reality show. Di Matteo, comunque, parleremo ancora. Intanto godetevi la diretta, stasera su Rai Due in prima serata.

Ma, per concludere, è obbligatoria una domanda: chi sono i Mr. Pitiful? Eccoli qua: Matteo Becucci e Cristina Salotti (vocals), Fabio Pierotti (guitar & band director), Fabrizio Leone (bass), Andrea Giannelli (drums), Simone Venturi (keyboards), Riccardo Barsotti (trumpet), Alex Rizzardi (tenor sax), Silvio Bernardi (trombone), Emilio Cervelli (baritone sax).

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com