“Moto&Cinema”: ventisette icone su due ruote al Punto Fiera

“Moto&Cinema”: ventisette icone su due ruote al Punto Fiera

LUCCA – La mostra “Moto&Cinema” aprirà i battenti sabato 18 ottobre, ospitando ventisette fedelissime riproduzioni di motociclette e sidecar diventate icone del cinema. Dalla moto di “Mission Impossibile II” a ritroso fino alla Moto Guzzi de “Il Vigile”. Mille metri quadri di esposizione che, nel Punto Fiera di via delle Tagliate, uniranno anche fumetti e spezzoni di film che hanno fatto storia.

Da sinistra, Moreno Musetti, Marco Bertini, Carlo Cionferoni e Gianni Quilici. Foto di Carlo Cianti

Circa mille metri quadri di mostra per 27 moto di altrettanti celebri film. E’ la mostra “Moto&Cinema”, che aprirà nel Punto Fiera delle Tagliate sabato 18 ottobre fino a domenica 2 novembre.

La mostra ospiterà fedeli riproduzioni, a cura del Museo del Side car di Macerata, di quelle motociclette che hanno segnato un’epoca: la Vespa di “Vacanze Romane”, il side car di “Indiana Jones e l’ultima crociata”, la Moto Guzzi de “Il Vigile” e anche la “Bat-Cycle” di Adam West. Olte 300 immagini tra manifesti, loncandine e foto di scena accompagneranno l’allestimento dei veicoli.

La mostra “Moto&Cinema”, già stata presentata a Parigi e in Spagna numerose volte, approda in Italia per la prima volta grazie alla collaborazione di “Mostre & Mostre” e del Registro Storico Italiano Indian con il Circolo del Cinela di Lucca, il Comune di Lucca e Lucca Comics and Games.

L’esposizione sarà associata alla mostra di fumetti “Garage Diabolico” di Carlo Cianferoni: quattro tavole, rigorosamente a tema “moto”. Inoltre, in una sala adiacente, saranno proiettati gli spezzoni più famosi delle pellicole che ritraggono le 27 motociclette e sidecar.

Sempre in ambito cinema e dueruote, il Circolo del Cinema ha organizzato per martedì 30 settembre la proiezione de “Il Selvaggio” nel complesso di San Micheletto, film con Marlon Brando che ha influenzato il costume e l’immaginario collettivo.

Il registro storico italiano Indian– spiega Moreno Musetti, presidente del club- è un club federato ASI, Automotoclub Storico Italiano, unico in Italia. Ha come obiettivo gestire il registro per la conservazione, il restauro e la conoscenza dei veicoli di marca “Indian”, storica antagonista delle Harley Davidson. Il club è il punto di riferimento in Italia per questo particolare settore“.

La collaborazione tra moto e cinema– commenta Gianni Quilici del Circolo del Cinema di Lucca- ha come tratto comune il viaggio, che assume significati diversi: viaggio di rivolta e ribellione, viaggio che scopre paesaggi, ma anche persone e geografie. La moto, infatti, è un oggetto metafisico che va oltre“.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com