La Sporting Lucchese vince 3-1 all’esordio al Porta Elisa

La Sporting Lucchese vince 3-1 all’esordio al Porta Elisa

LUCCA – 3-1 con tre gol, di tre giocatori cresciuti nelle giovanili della Lucchese, Gabriele Scandurra, Francesco Mocarelli e Manuel Pera. Così si presenta la Sporting Lucchese al pubblico del Porta Elisa, che era accorso in gran numero per l’esordio casalingo della neonata società rossonera.

LE INTERVISTE

LA GALLERIA FOTOGRAFICA

La punizione gol del numero 10 Pulina.

Sporting Lucchese – Cecina: 3-1
Marcatori: 15’pt Scandurra (SL); 24’pt Mocarelli (SL); 27’pt Pulina (C); 31’st Pera (SL).
Sporting Lucchese (4-2-3-1-) Costa; Di Paola; Venturelli; Bova; Mariotti A. Vannucci; Chadi; Meola(44’st Biviglia); Mocarelli; Galli(21’st Pera); Scandurra (16’st Belluomini).
A Disp: Lenzi; Inglese; Degli Esposti; Mariotti M. Allenatore: Favarin.
Cecina: (4-3-3): Domenichelli; Fioretti; Vivaldi; Capone; Gagliardi; Pereyra; Pistoiesi; Gronchi( 34’st Rossetti S.); Rossetti M(34’st Susini).; Perri(18’st Vanni); Pulina.
A DISP: Vanni; Brontolone; Ruffini; Bacci. Alleantore: Pagliuca.
Arbitro: Sig. Prestia Davide di Genova.
Spettatori:2500
Ammoniti: Perri; Pereyra; Chadi; Fioretti
Corner: 9 a 1 per il Cecina
Recupero:2’e 3′

S.Croce porta bene alla Sporting Lucchese, tre gol al Cecina, a segno Scandurra Mocarelli e Pera, i primi due cresciuti nelle giovanili della Lucchese, così come il terzo, che  è un Lucchese doc, vive a Lammari ed è arrivato dal Barga, dopo quell’amichevole in cui fece dannare la difesa della Sporting Lucchese. I rossoneri sono apparsi in crescita, sia sotto il profilo della condizione atletica, sia per quello che riguarda il gioco, su tutti le prestazioni di Meola, Scandurra e Mocarelli.
La cronaca:
Parte forte il Cecina, schierato con un 4-3-3 che mette inizialmente in difficoltà la difesa rossonera, in particolare le due punte esterne Rossetti e Pulina. Prima occasione al 5’punizione dal lato corto di destra dell’area di rigore, Pulina centra, Scandurra non ci arriva e Rossetti controlla e tira, ma sbaglia clamorosamente da pochi passi. Per i rossoneri risponde Meola, imbeccato da un lungo lancio di Chadi, prova una conclusione al volo da fuori area ma finisce alta. Rossoblu che si rifanno sotto sfruttando un corner, batte Pulina, Costa respinge coi pugni, da fuori area calcia al volo Gronchi, ma il tiro angolato finisce a lato. Al 15’arriva il gol, azione insistita di Scandurra sulla corsia di destra, vince un paio di rimpalli, scambia con Chadi e calcia un diagonale rasoterra, non irrisistibile, che si insacca nell’angolo opposto, è 1-0. Sulle ali dell’entusiasmo, i rossoneri aumentano il ritmo, e al 24′ arriva il raddoppio: Chadi pesca Galli in area, che difende palla e gira in mezzo per l’accorente Mocarelli, che insacca la più facile delle reti, 2-0. A questo punto il Cecina reagisce, Pagliuca avanza Gagliardi sulla linea del centrocampo, il Cecina inizia a giocare e al 27′ arriva la rete del due a uno. Prestia fischia un fallo, dubbio, a Venturelli al limite dell’area, va sul pallone Pulina che calcia una punizione magistrale che supera la barriera e si insacca sul primo palo con Costa immobile. A questo punto la Sporting Lucchese inizia a giocare un calcio rinunciatario, ed in particolare Di Paola sulla destra soffre la velocità di Pulina, Favarin quindi scambia di ruolo i due terzini, spostando l’esordiente Di Paola al posto di Mariotti. L’ultimo brivido arriva in pieno recupero, Chadi lancia al limite dell’area Scandurra, controllo di petto e rovesciata, il tiro debole diventa un assist per Mocarelli, ma non trova il tempo per il tiro. Il secondo tempo è meno combattuto, ma la prima vera occasione arriva al 6′ con Scandurra, che stoppa di petto e supera il difensore, poi con un pallonetto supera Domenichelli, ma Fioretti salva sulla linea. Girandola di cambi, nella Sporting Lucchese entrano Belluomini e Pera per Scandurra e Galli, ed al 31’è proprio l’esordiente Manuel Pera a segnare il tre a uno sfruttando di testa un delizioso cross dal fondo di Meola. Il Cecina non reagisce, l’unico segno di vita lo dà Pistolesial 38′ quando ci prova da fuori. Poi Meola è costretto ad uscire a causa di un calcione rimediato in un contrasto, al suo posto entra Biviglia. L’ultima occasione della partita è per il Cecina, cross di Vivaldi testa di Vanni, ma finisce a lato.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter