Micha van Hoecke e Ambrogio Sparagna incontrano la ‘Taranta’

Micha van Hoecke e Ambrogio Sparagna incontrano la ‘Taranta’

CASTIGLIONCELLO (Livorno) – Sedici danzatori per quattordici musicisti: musica e gesti della taranta (o pizzica pizziza),antica danza salentina, s’incontrano in Sinfonia per una Taranta, elaborato a quattro mani dal coreografo Micha van Hoecke e dall’organettista Ambrogio Sparagna. Il Castello Pasquini, ospiterà (sabato 16 agosto alle 21.30) l’unica data estiva di uno spettacolo che, dopo i debutti al Festival Internazionale di Villa Adriana a Roma e a Ravenna Festival, affronterà una grande tournée italiana e internazionale.

Ambrogio Sparagna (a sinistra) e Micha von Hoecke

Nell’ambito della rassegna Contrappunti 08 – teatro e danza d’estate, proposto da Armunia, un’occasione unica per vedere all’opera due artisti di fama internazionale, espressioni massime delle rispettive discipline (la danza per Micha van Hoecke, la musica popolare per Ambrogio Sparagna), che si confrontano insieme con la taranta, una delle espressioni di ballo e musica più emblematiche e misteriose della cultura mediterranea. 

L’idea di creare un grande spettacolo che vede in scena l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica con i magnifici danzatori dell’Ensemble di Micha van Hoecke nasce da un incontro inatteso quanto fortunato: i due artisti, una volta a contatto, hanno intrapreso una riflessione sull’uomo, la musica e le sue radici. Due mondi paralleli si sono quindi fusi in un progetto innovativo che trae forza dalla profonda affinità culturale che anima il lavoro dei due: van Hoecke trasforma i paesaggi sonori in danze dell’immaginario, un viaggio verso le proprie radici che fa riaffiorare i sentimenti di una vita; Sparagna attinge all’esperienza maturata a diretto contatto con le tradizioni popolari, in particolare con il ricco repertorio di danza caratterizzato dal ritmo della tarantella. I quattordici musicisti dell’Orchestra Popolare Italiana costruiscono una sinfonia originale sul ritmo della taranta. Questa trama musicale, costruita come un simbolico ordito di ragnatela, alimenta la coreografia affidata allo straordinario ensemble di ballerini diretti dal coreografo belga-russo. Uno spettacolo di teatro musicale elaborato da due maestri che mettono in comune il rispettivo percorso artistico per tessere la trama sonora e visiva di una performance in cui musica e danza si fondono a creare un nuovo linguaggio poetico attraverso la ricerca del legame profondo con le proprie radici.

Micha van Hoecke scolpisce i suoni raccontati da Sparagna costruendo un immaginario danzante a evocare il viaggio di due artisti alla ricerca di una umanità antica, racchiusa tra storia, fantasia e contemporaneità. Dal loro incontro prende corpo una speciale sinfonia dove un “insieme di voci”, racconta storie di gioia e di dolore, di amori e solitudini: sentimenti semplici e complessi che segnano profondamente l’esperienza umana quotidiana. I ritmi serrati e le melodie struggenti, fra cui spicca la mandola di Mimmo Epifani, sono il sostegno per le creazioni coreografiche di van Hoecke, così intensamente poetiche ed esaltatate dalla grande maturità interpretativa del suo straordinario ensemble.

Ambrogio Sparagna è stato nominato nel 2006 dall’allora Ministro dei Beni Culturali Francesco Rutelli, consulente per la musica popolare nella Commissione Ministeriale per la tutela e promozioni delle tradizioni popolari. Nell’estate del 2007 fonda l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, un grande gruppo strumentale residente all’interno dell’Auditorium allo scopo di promuovere il repertorio della musica popolare italiana. Sparagna Ha inoltre al suo attivo un’intensa attività concertistica internazionale realizzata periodicamente in numerosi paesi europei ed extraeuropei, un’ampia esperienza di didatta realizzata anche in ambito universitario, in particolare a Parigi dove ha insegnato Etnomusicologia nel biennio 1991/1992 presso l’VIII Università, e la pubblicazione di numerosi saggi e documenti audiovisivi sulla musica popolare italiana.

Armunia presenta:

Sinfonia per una Taranta
un progetto di
Ambrogio Sparagna e Micha van Hoecke
una creazione originale per FESTIVAL Festival Internazionale di Villa Adriana a Roma
Coproduzione Fondazione Musica per Roma e Ravenna Festival
Produzione esecutiva Fondazione Musica per Roma

coreografia e regia: Micha van Hoecke
direzione musicale: Ambrogio Sparagna
con
l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica
e l’Ensemble Micha van Hoecke

costumi e luci ideati da Micha Van Hoecke
assistente ai costumi: Sara Marcucci

Biglietti (dai 13 ai 25 euro)
prevendita circuito Box Office e on line sul sito www.boxol.it

Info Armunia: www.armunia.eu – tel. 0586754202
La biglietteria apre alle 19,30

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com