Verdemura si trasferisce a Porta San Donato: più spazio e più sicurezza

Verdemura si trasferisce a Porta San Donato: più spazio e più sicurezza

LUCCA – VerdeMura (6,7 e 8 aprile 2018) lascia la zona di porta Santa Maria per trasferirsi sempre sulle Mura ma sulle cortine di Porta San Donato e nei limitrofi baluardi San Donato e Santa Croce.

Meditata da tempo, la decisione è stata approvata dal CdA dell’Opera delle Mura in accordo con l’amministrazione comunale per consentire alla manifestazione di poter risolvere alcuni grossi e insuperabili limiti logistici e di sicurezza che nella zona di San Frediano non erano più sostenibili, primo fra tutti la chiusura ai comuni cittadini, per tre giorni, della passeggiata delle mura, che negli anni ha provocato proteste sempre vivaci non più ignorabili.

La zona fra Porta Santa Maria e la piattaforma San Frediano particolarmente stretta con flussi di pubblico sostenuti era problematica per la collocazione degli espositori e non era possibile pensare a un allungamento oltre i due baluardi per il medesimo problema di spazio.

 

Sarà così possibile accogliere più comodamente e in sicurezza i visitatori cresciuti in questi anni progressivamente fino a più di 19mila persone. La nuova collocazione – analoga per dislocazione a quella tradizionale (fra due baluardi con al centro una porta) – ha il vantaggio di spazi più comodi e ampi sia sulla passeggiata delle Mura sia nei due baluardi. La passeggiata in particolare essendo molto larga nella zona di Porta San Donato consentirà di disporre il circuito chiuso della manifestazione dividendo il viale alberato in due zone e lasciando aperto e ininterrotto l’anello della passeggiata delle Mura per tutti i lucchesi che amano percorrerlo quotidianamente a piedi, a corsa in bicicletta.

Notevoli i vantaggi anche per quanto riguarda logistica, collegamenti servizi sia per gli espositori che per i visitatori: la presenza di due porte limitrofe (San Donato e Sant’Anna) di cui una esterna alla ZTL consentirà più facili e veloci operazioni di carico e scarico. La zona è inoltre servita da numerosi parcheggi, primo fra tutti il Palatucci, immediatamente all’esterno di porta San Donato, ma a poca distanza sorgono quelli di piazza Cittadella e Carducci collegati con il circuito delle mura.

La mostra mercato del verde sarà inoltre a pochi passi dal terminal autobus urbani ed extraurbani, dall’ufficio di accoglienza turistica di Itinera che sorge all’imbocco della principale arteria pedonale est-ovest del centro storico (via San Paolino).

 

«L’Opera delle Mura con questo provvedimento a lungo ponderato vuole tutelare e sviluppare una manifestazione di livello nazionale che come gli altri maggiori eventi della città ha una capacità di attrattiva per visitatori che si muovono da tutta Italia – ha dichiarato il presidente dell’Opera delle Mura Alessandro Biancalana – Siamo ben consapevoli che togliere la manifestazione dal suo luogo iniziale recide un legame con i commercianti cittadini della zona, ma siamo certi che solo in questo modo VerdeMura potrà mantenere la sua posizione fra le principali manifestazioni nazionali del settore e garantire quell’indotto che darà ancora beneficio a tutto il tessuto economico della città. Sono certo che con il sostegno dell’amministrazione comunale potremo collaborare con le categorie economiche per il bene e la soddisfazione comune».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online