Tre teste sono meglio di una, Benedetto, Lorenzo e Stefano fra i 20 ristoratori al mondo che vale la pena di visitare

Tre teste sono meglio di una, Benedetto, Lorenzo e Stefano fra i 20 ristoratori al mondo che vale la pena di visitare

LUCCA – La notizia, risalente alla scorsa settimana, ha fatto letteralmente il giro del mondo. Sì, perché oltre ad essere stata diffusa dalla Cnn Travel, e già questo basterebbe, riguarda 20 ristoranti nel mondo, da Lima a New York, da Cape Town a Buenos Aires, da Barcellona a San Paolo. La Cnn ha chiesto ai referenti dei The World’s 50 Best (la classifica dei migliori 50 locali nel mondo) di ciascuna nazione di segnalare un locale “underrated”, cioè un posto secondo loro meritevole di visita ma ancora poco conosciuto o recensito dalle guide di settore.

 

Ed è così che Eleonora Cozzella, presidente della giuria italiana, ha fatto il nome del Ristorante Giglio, parlandone come del “tempio storico della tradizione toscana” che è stato in grado di evolversi percorrendo la strada presa dalla gastronomia contemporanea mondiale e di un luogo in cui si ha la riprova che più teste (quelle dei tre chef, Benedetto Rullo, Lorenzo Stefanini e Stefano Terigi) possono andare assolutamente nella stessa coerente direzione.

 

Amelia De Francesco

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online

Twitter