Tanti vip per la Turandot firmata Alfonso Signorini

Tanti vip per la Turandot firmata Alfonso Signorini

Un red carpet di tutto rispetto quello che venerdì sera è accorso per la prima di Turandot, per la regia di Alfonso Signorini, scrittore giornalista e conduttore televisivo.

 

Ad accogliere il Direttore di “Chi” molti personaggi dello spettacolo e della cultura: Simona Ventura, accompagnata dalla mamma, ha sfoggiato una luccicante gonna color arcobaleno.

Simona Ventura e il Sindaco di Viareggio

Simona Ventura e il Sindaco di Viareggio

 

 

 

 

E poi, bersagliata dai flash dei fotografi, Valeria Marini in abito in pizzo color rosa antico.

Valeria Marini

Valeria Marini

A seguire Alessandro Sallusti con la nuova compagna Patrizia Groppelli, mentre la sua ex Daniela Santanchè è arrivata insieme Dimitri D’Asburgo Lorena. E ancora l’elegantissima Federica Panicucci e gli attesissimi Andrea e Veronica Bocelli.

Veronica e Andrea Bocelli

Veronica e Andrea Bocelli

Per la prima del Festival Pucciniano l’orchestra è stata diretta dal maestro Alberto Veronesi, affiancata dal Coro e dalle Voci Bianche del Festival diretti da Salvo Sgrò e Viviana Apicella.

Pucciniano

Pucciniano

Nel ruolo di Turandot Martina Serafin, in quello di Calaf Stefano La Colla; ad interpretare Liù Carmen Giannattasio.

 

8 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

8 Commenti

  • ganasha
    17 luglio 2017, 11:42

    ma quella dietro la ventura è la vecchia di biutiful?

    RISPONDI
  • gigino
    17 luglio 2017, 11:10

    come dice Cassano: " ca ma ne fottttt a me, ‘uagliò!!"

    RISPONDI
  • Marco
    17 luglio 2017, 08:40

    un articolo serio sarebbe dovuto iniziare dicendo chi era il regista, chi gli interpreti principali, magari accennare ad un paio di passaggi interpretati particolarmente bene (o male) e solo in fondo, ed eventualmente (ma anche noi) parlare di vip o pseudo-tali presenti.

    questo è il mondo alla rovescia.

    RISPONDI
  • spirito con la scure
    16 luglio 2017, 11:07

    Si vocifera che il prossimo anno la regia sia affidata a mario son sodo,attendiamo l’ufficialità….

    RISPONDI
    • manara@spirito con la scure
      16 luglio 2017, 15:04

      Il vero problema è che la regia di Signorini, classica e rispettosa pur nel casino generale, era più che accettabile. Ti attieni a ciò che è scritto in partitura è il gioco è fatto. Lo fa Signorini, lo fa Vanzina, lo fa la Frusa.
      Vogliamo parlare della caciara musicale? Del tenore nasale e insufficiente? Delle vocine di contorno – ma si sa, all’aperto che ti aspetti? Ma almeno un qualcosa di paragonabile alla britta copia della Casolla come Turandot no? – e dell’orchestra che davvero era "caciara"? Con il mitico Veronesi superstar a dare mazzate pareva Attelo, Fratello di Dio (Cit.)
      Quelli dovrebbero essere argomenti di eventuale critica ma ahime i tempi di Montale, Rossi e Pinzauti sono passati.
      Si preferisce guardare il parterre dei ricchi e "famosi" (oddio…) che arrivano, ospiti di noi tutti che paghiamo.
      Riflettete e riflettiamo insieme e diciamo ascoltaci Puccini.

      RISPONDI
      • Colombo@manara
        16 luglio 2017, 15:28

        A questo punto perché non dare la regia al colombini?

        RISPONDI
        • manara@Colombo
          16 luglio 2017, 17:12

          a colombo: Q.E.D.
          alle regole suddette, attenersi cioè alle indicazioni di Puccini, la regia la potrebbe fare pure lui. Con medesimi risultati.
          Q.E.D. sta per quod erat demonstrandum, come volevasi dimostrare.

          RISPONDI
  • Arturo
    16 luglio 2017, 09:08

    beh, l’anno scorso la tosca è stata diretta da vanzina

    l’importante è mantenere la qualità

    RISPONDI
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online

Twitter