SìAmoLucca: “Rinnovo del contratto a due dirigenti: dubbi di regolarità”

SìAmoLucca: “Rinnovo del contratto a due dirigenti: dubbi di regolarità”

LUCCA – “Vogliamo vederci chiaro sulle procedure adottate dalla giunta Tambellini, che con una delibera approvata il 18 luglio scorso (ma resa nota ai capigruppo di maggioranza e minoranza solo l’11 agosto) ha rinnovato anche per il secondo mandato, un contratto a due dirigenti assunti a tempo determinato. Si tratta in particolare del rinnovo della direzione dei Servizi Economico-Finanziari e della direzione del settore Opere e Lavori Pubblici e Urbanistica”. Lo sostiene la lista civica SìAmoLucca, che chiede quindi maggiore trasparenza sulle procedure adottate per prendere la decisione.

 

“Tra l’altro nel provvedimento non si citano nemmeno i nomi – prosegue la nota della lista civica -, ma si tratta di Antonella Giannini e Lino Paoli, che vengono dunque confermati. Non spetta certo a noi entrare nel merito del lavoro svolto dai due professionisti in questione, ma va precisato che per il precedente mandato amministrativo dovettero essere individuati attraverso una selezione pubblica. Siamo sicuri, come sostenuto dall’amministrazione comunale nella delibera di giunta del 18 luglio scorso, che per ricoprire quei ruoli non fosse necessaria una nuova selezione pubblica, così come espressamente previsto dall’articolo 110 comma 1 del Testo Unico degli Enti locali? Tambellini e i suoi assessori hanno dato purtroppo prova piu’ volte, pur sbandierando correttezza, di non rispettare spesso le regole o comunque di agire in maniera non limpida, come previsto dalla legislazione vigente. Può bastare sostenere, come si fa nel provvedimento adottato il 18 luglio dalla giunta, che la conferma alle recenti elezioni dell’assetto politico-istituzionale, nella persona del sindaco Tambellini e della sua maggioranza, e la definizione di linee di mandato che si pongono in logica di continuità, sia sufficiente ad una riconferma dei due incarichi dirigenziali, bypassando quanto previsto dal Testo Unico degli Enti Locali, e visto che quello appena iniziato è comunque un nuovo mandato amministrativo?”

 
Gli esponenti della lista SìAmoLucca chiedono al sindaco e alla giunta di chiarire questi aspetti, e in mancanza di risposte convincenti annunciano che si rivolgeranno alle autorità competenti per sciogliere i nodi sulla correttezza della procedura.

 

SìAmo Lucca

8 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

8 Commenti

  • TRA IL DIRE ED IL FARE
    14 agosto 2017, 16:23

    Perchè gli esponenti della lista SìAmoLucca, invece a limitarsi a queste due righe sui giornali on-line, non presentano un bel ricorso contro il provvedimento di nomina?
    Questo sì che sarebbe fare opposizione!
    Ma forse è chiedere troppo… meglio abbaiare alla luna!

    RISPONDI
    • Remo@TRA IL DIRE ED IL FARE
      14 agosto 2017, 19:54

      In verità, se legge con attenzione la nota stampa del gruppo consiliare SìAmoLucca, si tratta di una vera e propria messa in mora dell’amministrazione: infatti essa non potrà sostenere di essere ignara e di non essere stata avvisata dell’errore commesso. L’intervento di Santini è come il brontolio del tuono di un temporale che si avvicina: una persona saggia si procurerebbe per lo meno un ombrello per evitare di inzupparsi fino al midollo. L’amministrazione dovrà necessariamente tenere conto di quanto eccepito. Penso che Santini stia dando prova di opposizione concreta.

      RISPONDI
      • TRA IL DIRE ED IL FARE@Remo
        16 agosto 2017, 21:26

        Fosse che fosse la volta buona!!!
        Da elettore del centro destra deluso, molto deluso, mi auguro tanto che dalle parole si passi ai fatti!
        Sperando che la " vera e propria messa in mora dell’amministrazione" sia una cosa seria, mi domando e le domando: in che forma è stata recapitata al Sindaco?
        Non che non mi fidi ma, per caso, è una messa in mora formalmente protocollata dal Comune di Lucca o è quella che si legge (e basta) sui mezzi di informazione?
        Nel primo caso tanto di cappello (anche perchè l’errore commesso in questo caso è talmente palese che il TAR ci metterà due minuti ad annullare tutto), nel secondo caso vedrei confermate le mie (e di olti altri) perplessità sul concetto di "fare opposizione".
        In attesa di sue notizie, la saluto cordialmente.

        RISPONDI
  • Michele
    14 agosto 2017, 11:51

    "l’art. 110 del D.Lgs. n. 267 del 2000, nel consentire agli enti
    locali di affidare incarichi di responsabilità dirigenziale con contratti a tempo determinato, non li
    esonera dallo svolgere procedure concorsuali. Ne segue quindi che, in applicazione del generale
    principio di rilevanza costituzionale in base al quale l’accesso ai pubblici impieghi può avvenire
    solo per concorso, l’affidamento di detti incarichi non può non essere preceduto da una procedura
    selettiva adeguatamente pubblicizzata" (TAR Toscana, Firenze, L 11 novembre 2010)

    RISPONDI
  • Michele
    14 agosto 2017, 08:34

    Ricordo che l’Autorità Nazionale Anticorruzione A.N.Ac. ha invitato i Comuni a "prevedere nell’Area di rischio «Acquisizione e progressione del personale», i processi relativi alle procedure di conferimento di dirigenti a contratto, di incarichi dirigenziali, di alta specializzazione e di posizioni organizzative, con o senza funzioni dirigenziali, e prevedere la massima pubblicità e trasparenza del bando di selezione, la nomina di una Commissione tecnica deputata all’accertamento della specifica professionalità nelle materie oggetto dell’incarico in capo ai candidati nonché la definizione di un elenco di idonei all’esito dei lavori della Commissione".

    RISPONDI
  • l'incantatore di serpenti
    14 agosto 2017, 06:29

    Nulla di nuovo, anzi controllate bene, che .. il buon Tambellini Team ha sempre cura dei buoni amici, e come altre volte, nulla di fatto , la dittatura del Tambellini, andrà avanti, non vi degnata come sempre, di una risposta. rassegnatevi ancora 4 anni e 10 mesi di queste cose. O l’opposizione fa il suo? magari, se non sperare nel Commissariamento. Altrimenti questo porterà Lucca nel medio evo!

    RISPONDI
  • Raspino
    13 agosto 2017, 17:12

    Dubbi? È una por….ta. Irregolarità assoluta.

    RISPONDI
  • Grazianino il furbino
    13 agosto 2017, 16:33

    Gli incarichi cari nuovi amministratori, anzi vecchi, non si rinnovano perché cessano con il sindaco al primo mandato. Poi, come prevede la legge, si procede a nuova selezione, anche se quest’ultima è una presa in giro, potendo nominare in ogni caso gli stessi. Ma le regole sono regole caro buon Tambella.

    RISPONDI
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online

Twitter