Sarti Magi: “In piazza contro sfruttamento in stages, minaccia di sanzioni agli studenti”.

Sarti Magi: “In piazza contro sfruttamento in stages, minaccia di sanzioni agli studenti”.

LUCCA – “Dopo i casi di sfruttamento degli studenti in tutto il Paese, dopo che ci sono state giustissime proteste online, ieri ho pubblicato un video sullo sfruttamento degli studenti in Stages, che ha ricevuto centinaia di visualizzazioni. Invito, i tantissimi studenti e studentesse della mia città, domani, venerdì 13 Ottobre, alle9 in punto, in Piazza Guerrazzi, per una manifestazione pacifica, ma dura, contro lo sfruttamento degli studenti in Stages.

 
Ci sono stati, e voglio denunciarli pubblicamente, degli episodi GRAVISSIMI, all’interno delle scuole Lucchesi, dove, si dice che, alcuni dirigenti scolastici, abbiano promesso sanzioni disciplinari a chi, domani, sia intento a partecipare alla manifestazione. Questo tipo di minaccia velata, penso sia un spinta maggiore a scendere in piazza e protestare contro un sistema che utilizza gli studenti come fonte di guadagno per imprenditori. Sappiate che il diritto di manifestare è sacrosanto ed e’ assolutamente e giuridicamente ILLEGITTIMO ricevere sanzioni per non essere andato a scuola. Posso assicurarvelo.

 
Se doveste prendere sanzioni poiché avete partecipato ad una manifestazione nazionale potete fare ricorso al’organo di garanzia della scuola e non esitate a sputtanare SEMPRE ciò che è illegittimo nei vostri confronti.
La manifestazione, ripeto, è contro un governo che, attraverso un’alternanza scuola lavoro non organizzata e senza regole, ha permesso agli imprenditori di utilizzare gli studenti come lavoratori gratuiti. E’ UNA VERGOGNA.
E, mi permetto di dire, complimenti al governo di “sinistra”, se tale lo si può definire”.

 

Michele Sarti Magi

2 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

2 Commenti

  • DIEGO DELLA QUERCIA
    13 ottobre 2017, 07:57

    Qualcuno gli dica che la cravatta larga che si ferma a metà del buzzo, è inguardabile.

    Ma neanche il mì nonno che ha ottantacinqu’anni.

    RISPONDI
  • gigin del boccia
    12 ottobre 2017, 23:11

    Ma ancora??? Dopo anni di comunicati stampa, giravolte, Movimento 5 Stelle, Unione Giovani Liberi, Movimento Studentesco, segreterie, presidenze, cariche auto-concesse in movimenti da lui inventati, finalmente Michelino si candida, conta il suo consenso, si scopre che lo votano in 4.

    Basterebbe per arrossire, per farsi da parte, lui e le foto in giacca e cravatta e sguardo rivolto verso il futuro della Nazione.

    E invece no, continua.

    Ma il peggio siete voi che gli date ancora spazio!

    Fatelo per lui, ignoratelo.

    Magari capisce e si trova un altro hobby!

    RISPONDI
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online