Santini chiede la convocazione d’urgenza la Commissione Controllo e Garanzia del Comune sulla vicenda della Lucchese

Santini chiede la convocazione d’urgenza la Commissione Controllo e Garanzia del Comune sulla vicenda della Lucchese

LUCCA – Il consigliere comunale Remo Santini, in qualità di presidente della commissione controllo e garanzia, ha chiesto la convocazione urgente di una seduta della commissione stessa, a seguito della drammatica situazione che si è venuta a creare per la Lucchese calcio, proponendo all’ordine del giorno l’illustrazione (da parte dell’assessore allo sport e del sindaco) dei rapporti che stanno intercorrendo tra il Comune e la società e un aggiornamento dei passi che sta compiendo l’amministrazione Tambellini nel farsi parte attiva nella soluzione dei gravi problemi che si sono presentati negli ultimi giorni, con il rischio della mancata iscrizione della squadra al campionato, l’illustrazione della situazione dei crediti e degli eventuali debiti nei confronti della Lucchese calcio stessa, lo stato dell’arte per la convenzione inerente lo stadio.

 

«Vista la necessità di fare al più presto, ho chiesto che la commissione venga convocata il prima possibile e comunque entro tre giorni – dichiara Santini -. Credo altresì che si debba valutare se fare una seduta congiunta (sempre entro i tre giorni ovviamente, considerata l’urgenza) con la commissione consiliare sport».

1 commento

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

1 Commento

  • Il tartassato
    10 luglio 2018, 13:15

    Ma il signor Santini dov’era quando la società Lucchese non pagava un euro a Stato, Comune e fornitori accumulando debiti per milioni e mettendo a repentaglio così, oltre alle tasche dei cittadini, anche diversi aziende e relativi posti di lavoro?
    E questa sarebbe la gente che si riempie la bocca con la parola popolo…
    Vergogna

    RISPONDI

.

Newsletter