Roger Waters prova al ‘Balilla’ questa mattina, mentre la città si prepara al concerto. Traffico rallentato ma sostanzialmente scorrevole

Roger Waters prova al ‘Balilla’ questa mattina, mentre la città si prepara al concerto. Traffico rallentato ma sostanzialmente scorrevole

LUCCA – Per tutta la giornata la città si è preparata ad accogliere il concerto-evento di Roger Waters. Certo, niente di paragonabile a quello che è avvenuto lo scorso anno per i Rolling Stones, quando le strade della città palpitavano a ritmo rock, ma comunque l’atmosfera ‘da concerto’ si è respirata per tutto il giorno a Lucca.

 

IL CENTRO – Girando per le strade del centro storico si sente solo musica dei Pink Floyd e questo sicuramente aiuta a dare alla città un’atmosfera particolare. Sebbene per questo concerto non vi sia stata quella mobilitazione che fece spuntare ovunque il simbolo dei Rolling Stones, questa volta tutto è molto più ‘soft’, ma c’è ed è palpabile. Un qualcosa che tutto sommato esiste e si fa sentire, anche se in maniera meno prepotente dello scorso anno. Una differenza di musica e di stile, come di musica e stili diversi si tratta parlando di Rolling Stones e Pink Floyd.

 

IL TRAFFICO – Non ci sono stati per tutta la giornata sostanziali problemi alla circolazione. Nelle ore di punta, soprattutto nelle prime ore della mattina, si sono avuti dei rallentamenti. In particolare sono state segnalate delle code all’imbocco del Brennero a San Marco, dove era aperto anche un cantiere stradale che vedeva la circolazione procedere a senso unico alternato, cosa questa che ha creato non pochi disagi.

Altri rallentamenti sono stati segnalati anche a San Concordio, in direzione centro storico e, anche in questo caso, si sono concentrati soprattutto nelle prime ore della mattina, quando c’è maggior traffico.

Per il resto della giornata, la circolazione sui viali della circonvallazione non ha subito grandi disagi. Qualche incertezza da parte di automobilisti che non hanno previsto le deviazioni ha causato un po’ di ‘tappo’, ma i vigili hanno gestito queste situazioni senza grandi difficoltà.

 

L’APERTURA DEI CANCELLI – L’ingresso all’area del concerto ha seguito il timing previsto e anche in questo caso non vi sono state grandi difficoltà di gestione. Il pubblico ha iniziato a entrare senza ressa.

 

LE PROVE DI ROGER WATERS – Stamani Roger Waters ha provato sul palco sotto le Mura. Un qualcosa atteso, sperato, ma non programmato: il bassista dei Pink Floyd, noto perfezionista si è presentato sul palco del Summer e ha voluto provare. A rendere noto il fatto è la pagina facebook ‘Vogliamo il Summer Festival’ che ha diffuso un video delle prove di Waters.

Waters è arrivato ieri: dopo essere atterrato all’aeroporto di Pisa si è diretto a Forte dei Marmi dove ha trascorso la notte all’hotel Byron, un ‘extralusso’ all’altezza della star dei Pink Floyd. Poi, stamani, il soundcheck al Campo Balilla per controllare che tutto fosse a posto.

Ecco il video che è stato pubblicato da ‘Vogliamo il Summer Festival’ che immortala questo momento storico.

#RogerWaters #ready #soundcheck🎤 #MURAdiLUCCA🎸📹©Riccardo.P

Pubblicato da Vogliamo il Summer Festival su Mercoledì 11 luglio 2018

 

 

[Foto: Laura Casotti]

 

 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking