Pugilistica lucchese: i risultati finali della stagione 2018

Pugilistica lucchese: i risultati finali della stagione 2018

LUCCA – Finale Nazionale Coppa Italia Giovanile 2018 a Sant’Andrea Apostolo dello Ionio (Catanzaro) : Bruni e Maida medaglia d’Argento nei cangurini, stessa medaglia per la coppia tutta al femminile formata da Garofano e Rossetti. La Toscana seconda nel medagliere per regioni .

 

Una lunghissima trasferta quella sostenuta dalla Pugilistica Lucchese per raggiungere la località balneare in Calabria dove si è svolta l’edizione 2018 delle finali nazionali giovanili , alla Kermesse hanno partecipato 118 giovanissimi atleti in rappresentanza di tutte le regioni: la Toscana era formata dal cucciolo Samuele Boschi (Pugil. Carrarese) che è giunto 9° , dalla coppia dei canguri Matteo Giannone (Boxe Mugello) e Diego Ponzolini (Spes Fortitude) piazzati all’8° posto e dagli allievi di Giulio Monselesan che era anche tecnico accompagnatore: Leonardo Bruni e Massimo Maida per i cangurini (classe 2009/2010), Noemi Garofano e Miria Rossetti Busa (allievi classe 2005/2006).

 

Leonardo Bruni e Massimo Maida sono stati veramente bravi e si sono classificati secondi dietro alla coppia della Sicilia che li ha superati per soli 4 punti (272, 83 contro i 268.17 dei lucchesi), pochi giri di cordicella in piu dei siciliani hanno fatto la differenza perché sul ring la prova soggettiva di Bruni e Maida era risultata migliore : una medaglia d’argento che ripaga i due giovanissimi di tanti sacrifici perché il loro impegno negli allenamenti è stato costante fin da Gennaio , il ring essendo una prova soggettiva ovvero soggetta ad un giudizio tecnico da parte dei cinque giudici può anche avere dei punteggi discordanti perciò su cinque giudizi i più basso ed il più alto vengono scartati e viene fatta la media degli altri tre.

 

La coppia tutta femminile della Pugilistica Lucchese ha portato ancora una medaglia d’argento: Noemi Garofano e Miria Rossetti Busa sono state superiori tanto che Miria Rossetti ha anche effettuato il miglior tempo in assoluto sui 25 metri piani mentre Noemi Garofano è arrivata solo 4 decimi dopo, anche il ring con tre riprese di sparring condizionato ha rasentato il punteggio massimo e le ragazza sono indiscusse protagoniste, purtroppo tra i 5 giudici era presente anche un giudice della Toscana e per regolamento il suo punteggio è stato scartato e sostituito per sorteggio con un altro punteggio di uno dei quattro rimanenti , la sorte ha fatto si che fosse sorteggiato il punteggio più basso e questo calcolo ha permesso alla coppia della Campania di passare avanti per due punti (126.14 per i campani , 124.61 per la coppia lucchese) oltretutto la Lucchese ha gareggiato per prima nell’ordine delle prove , situazione penalizzante perché i giudici alla prima squadra in gara per non partire subito con un punteggio altissimo tendono a mantenere un giudizio mediamente un poco più basso che viene alzato mano a mano che il livello sale.

 

La Toscana grazie alle prove degli allievi di Monselesan ( in palestra è aiutato dal figlio Leonardo e da Samuele Giorgi validissimi ed indispensabili secondi) sì è piazzata al secondo posto nel medagliere finale nel 2017 era arrivata prima).

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter