Capannori: 48mila euro per il Concertone del Primo Maggio

Capannori: 48mila euro per il Concertone del Primo Maggio

CAPANNORI – E’ iniziato il nuovo anno e già sono partiti i preparativi perché il Concertone del Primo Maggio di Capannori abbia il successo della scorsa edizione, quando con la musica di Cristina D’Avena e quella di numerosi big della musica italiana la piazza davanti al Comune fece il pieno di pubblico per ben due giorni consecutivi.

 
Per l’edizione del 2018, quindi, l’amministrazione guidata dal sindaco Luca Menesini non ha dubbi sulla formula con cui procedere, e la giunta ha già deliberato le linee guida a cui i promoter musicali che risponderanno al bando, che sarà pubblicato a breve, si dovranno attenere per avere la possibilità di diventare gli organizzatori di un appuntamento musicale importante, in occasione della Festa dei Lavoratori.
Ecco l’identikit dei cantanti che la giunta Menesini ha fissato: le proposte artistico-musicali devono essere di interesse per varie fasce di età, dai giovanissimi fino ad un pubblico più adulto, nonché afferenti al mondo delle donne e alle tematiche sostenute dalle pari opportunità; in entrambi i giorni dovranno essere valorizzate le band locali; l’evento del 30 aprile dovrà essere legato a fenomeni giovanili (musica live legata al mondo dei Comics, costuming); l’evento del primo Maggio dovrà vedere la presenza di più artisti inseriti nello star system nazionale, in sintonia col claim della giornata; le proposte di cui trattasi si devono realizzare nel pomeriggio/sera dei giorni del 30 aprile e primo maggio, in piazza Aldo Moro, che sarà debitamente predisposta per gli eventi a cura dell’organizzatore e saranno affidate a soggetto esterno in grado di proporsi per l’organizzazione totale delle giornate; i concerti e le varie iniziative musicali saranno aperti a tutti e totalmente gratuiti.

 
<<Vogliamo un Concertone sempre più bello – dice l’assessore alle politiche giovanili, Lia Miccichèe quindi abbiamo deciso di anticipare i tempi del bando a inizio anno, in modo che i promoter musicali possano presentarci proposte di alto livello, come è successo lo scorso anno. Sceglieremo chi salirà sul palco in base alle proposte che ci arriveranno, ma visti i tempi ampi forniti ai promoter, siamo sicuri che il Primo Maggio del 2018 sarà ancora più ricco, caldo e adatto a tutte le età di quello dell’anno scorso. Si tratta di un appuntamento importante perché con la musica da un lato festeggiamo i lavoratori, dall’altro poniamo l’attenzione su questioni centrali come l’occupazione, la sicurezza sul posto di lavoro e la qualità dell’ambiente di lavoro. Anche quest’anno Capannori, coinvolgendo le organizzazioni sindacali, darà spazio a questi argomenti fondamentali>>.
Come ogni anno, anche il Concertone del 2018 sarà completamente gratuito. L’amministrazione comunale si impegna a mettere a disposizione per le due giornate di musica fino a un massimo di 48.000 euro Iva inclusa di contributo. Lo scorso anno, grazie al contributo di numerosi sponsor istituzionali e privati, il Comune spese per l’intero week-end di musica solo 36.000 euro.

 
<<Anche quest’anno – conferma l’assessore Miccichè – ci sono le premesse per cui la cifra a carico del Comune sia più bassa del massimo previsto. Siamo certi infatti che questa manifestazione potrà contare di nuovo su sponsorizzazioni importanti, vista la rilevanza che ricopre nel panorama regionale>>.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online