Pescaglia premiato da Legambiente per la sostenibilità ambientale

Pescaglia premiato da Legambiente per la sostenibilità ambientale

PESCAGLIA –  Pescaglia è uno dei tre Comuni in Toscana, assieme a Capalbio e a Montecatini Val di Cecina, che domani, venerdì 9 marzo, nella tappa di Grosseto del Treno Verde, sarà premiato da Legambiente per gli interventi sulla sostenibilità ambientale. L’associazione ambientalista, infatti, ha promosso la nuova illuminazione a led di Pescaglia e l’utilizzo delle energie rinnovabili nelle due scuole secondarie del territorio definendo le due opere “progetti innovativi sostenibili intrapresi nel campo dell’eco-compatibilità ambientale e riqualificazione energetica”.

Il sindaco Andrea Bonfanti esprime soddisfazione. “Si tratta di un riconoscimento a livello nazionale molto importante ed è eccezionale che vada ad un Comune delle nostre dimensioni e risorse finanziarie – sottolinea il primo cittadino – Abbiamo fortemente voluto le due opere per dare un’impronta moderna al nostro territorio mettendo al centro il risparmio energetico e l’attenzione all’ambiente. La sfida che siamo chiamati ad affrontare in quest’epoca è quella di ridurre l’impatto sulle risorse limitate della terra evitando gli sprechi e utilizzando le energie rinnovabili. I due interventi centrano questo obiettivo incrementando fra l’altro la qualità del servizio. C’è anche un valore aggiunto in questi due progetti, ossia che sono stati praticamente a costo zero per i cittadini. Siamo quindi contenti e orgogliosi di questo riconoscimento da parte di un’associazione storica del nostro Paese, che da 40 anni opera in favore dell’ambientalismo”.
A Pescaglia tutti i 900 punti luce, dotati di lampade di vecchia concezione ed energivore, sono stati sostituiti con lampade a led a basso consumo energetico. Inoltre è migliorata la sicurezza stradale perché il fascio luminoso consente meglio di distinguere gli oggetti. Il valore dell’intervento si aggira su un milione e 100 mila euro ma è a costo zero per il Comune, visto che l’opera è istata nteramente a carico di Menowatt Ge, cui l’Ente ha affidato per 13 anni il servizio di pubblica illuminazione.
Nelle scuole secondarie di Pescaglia e San Martino in Freddana sono stati installati pannelli fotovolatici.  Inoltre sono state collocate pompe di calore per la produzione di aria calda e sono stati sostituiti i corpi illuminanti di vecchio stampo con quelli nuovi a led. Attraverso il Fondo Kyoto messo a disposizione dal Ministero dell’ambiente, della tutela del territorio e del mare, l’amministrazione comunale ha potuto accedere a un finanziamento a tasso zero di 260 mila euro. L’intervento si autofinanzia con il risparmio energetico certificato e sarà generato un utile che sarà investito nel realizzare ulteriori lavori nelle scuole del territorio.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking