Papini: ‘Il basso livello del dibattito politico sollevato da Fratelli d’Italia’

LUCCA – Ho avuto modo di leggere l’articolo di Fratelli d’Italia in merito agli “aumenti” dello staff del Sindaco e, come ex dipendente della Provincia nonché cittadino che partecipa alla vita della mia città attraverso un impegno civile, mi sono sentito disgustato da questa uscita tanto da pormi e porre una domanda. 

 

A che punto è arrivata la politica del Chiari e di una parte dell’opposizione in consiglio comunale? Ormai sembra incapace di individuare i temi politici sui quali fare battaglie e attacca i lavoratori. Oltretutto forzando artatamente la realtà. E’ evidente che lo staff del sindaco, pur con l’aumento contestato dal Chiari, rimane tra i più economici che Lucca abbia mai avuto. Siamo ben distanti dai fasti conosciuti proprio da quel centrodestra ed in modo particolare all’interno delle Partecipate che ora usa la somma degli importi lordi degli emolumenti di tutto lo staff del Sindaco per raggiungere una cifra che possa destare l’attenzione di qualche lettore più distratto.

 

Ritengo normale che chi lavora venga pagato e ritengo strumentale e insensato che la politica attacchi i lavoratori e l’esito di una contrattazione che dovrebbe avere poco a che vedere con le scelte politiche. Ancora di più in questo caso, visto che gli stipendi rimangono ampliamente al di sotto della media di tutti i comuni capoluogo (e di medie dimensioni) che io conosca.

 

Inviterei invece ad esaminare aspetti politici più importanti per il nostro Comune quali quelli connessi al sistema della mobilità e viabilità del nostro territorio, alla necessità di avere maggiore partecipazione sulle scelte culturali che, a quanto pare, tendono a favorire in modo alcune iniziative culturali a discapito di altre; scelte e interventi finanziari che potranno avere ripercussioni sull’andamento del turismo magari favorendo maggiormente un “turismo mordi e fuggi” a discapito di quel “turismo sostenibile” di cui troppi si sciacquano la bocca.  

 

Silvano Papini

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter