Martinelli e Testaferrata (Fi) lanciano l’allarme sulle scuole: ‘Basta parole: c’è bisogno di lavori urgenti’

Martinelli e Testaferrata (Fi) lanciano l’allarme sulle scuole: ‘Basta parole: c’è bisogno di lavori urgenti’

LUCCA – «Basta parole. Le scuole hanno bisogno di lavori urgenti». Lo affermano Marco Martinelli presidente del gruppo Forza Italia e Simona Testaferrata consigliere che da tempo sollecitano la giunta sulla necessità impellente di intercettare i fondi necessari per sistemare le numerose criticità presenti nei plessi scolastici del territorio.

 

«Lo dobbiamo – aggiungono Martinelli e Testaferrata – a tutti quei genitori che pagano le tasse, fortemente preoccupati circa la condizione degli ambienti che ospitano i propri figli così come a tutto il personale scolastico. La maggioranza- attaccano i consiglieri azzurri- invece di perdere tempo in sterili polemiche sul nulla si preoccupi di intervenire sul Sindaco e sulla Giunta al fine che siano risolte le problematiche presenti in ogni singolo comprensivo. Il lavoro che sta portando avanti la commissione scuola, rimarrà solo una pro forma, circoscritta all’ascolto delle segnalazioni emerse nelle singole riunioni, così come già successo nella passata legislatura, se alle visite nelle scuole non verrà dato seguito con la messa in opera dei lavori necessari».

 

I due esponenti azzurri proseguono: «Riteniamo prioritario programmare una costante manutenzione ordinaria per evitare interventi straordinari più importanti e costosi nel tempo. Invitiamo quindi l’amministrazione ad attivarsi al fine di intercettare fondi necessari per eseguire gli interventi prendendo spunto anche da altri comuni virtuosi. Appare anomalo – concludono – che la maggioranza abbia dichiarato di aver completato le visite nelle scuole quando in realtà manca all’appello il comprensivo di San Vito. Dimenticarsi di questa realtà scolastica significa dimenticarsi di una parte di città».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter