Lucchese: Leonardo Menichini è il nuovo allenatore dei rossoneri

Lucchese: Leonardo Menichini è il nuovo allenatore dei rossoneri

LUCCA – La A.S. Lucchese Libertas è lieta di comunicare l’affidamento della guida tecnica a Leonardo Menichini. Con oltre 200 presenze tra i professionisti come calciatore, Menichini si è poi distinto anche per gli ottimi risultati conseguiti come allenatore, guidando compagini di blasone come Crotone, Salernitana, Reggiana, Ancona e rivestendo il ruolo di Vice del grande maestro Carlo Mazzone in Serie A per Cagliari, Roma, Napoli, Bologna, Perugia e Brescia. L’accordo tra club e tecnico decorre dal 1° luglio ed ha durata biennale.

10 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

10 Commenti

  • AMMONIO
    18 giugno 2018, 02:50

    Dopo il grande lavoro fatto alla Lucchese durante un cammino iniziato nel 2015 e durato, sia pur con delle interruzioni, fino al 2018 Giovanni Lopez ha ricevuto varie richieste da squadre ambiziose della terza serie. Questo testimonia come quanto fatto a Lucca sia stato apprezzato.

    Come sportivo rossonero penso sia doveroso ringraziare Giovanni, il quale, con onestà e serietà, doti purtroppo rare nel calcio di oggi, ha non solo ottenuto sempre il massimo dalla squadra in termini di punti, ma ha spesso proposto al pubblico un gioco bello e razionale.

    Difficile dimenticare la partita persa a Pisa per 2 – 1 durante la quale la squadra di Gattuso ricevette una lezione di calcio memorabile. Il risultato, ottenuto dal Pisa fortunosamente, non può cancellare quella prestazione. Molte altre le belle partite, più o meno fortunate, da quella di Parma ai Play off 2017, al primo tempo di quest’anno in casa contro l’Alessandria.

    Lungo sarebbe poi ricordare quanto alcuni giocatori abbiano saputo, con Lopez in panchina, mostrare il loro vero valore. Il nome di Fanucchi è il primo che viene in mente, ma anche quelli di Terrani, Bruccini, Dermaku.

    Un in bocca al lupo a Lopez per il proseguimento di una carriera che ci auguriamo lo veda presto allenare al livello che ha mostrato di meritare.

    RISPONDI
    • QUAFFER@AMMONIO
      18 giugno 2018, 20:11

      tra le partite memorabili come non ricordare quel poker dell ultima giornata

      RISPONDI
  • WU DONG
    18 giugno 2018, 13:23

    ormai più che Loschermo.it questo sito è diventato Loammonio.it

    è ovunque, dice la sua su tutto, rimbecca tutti, si intende di tutto

    mah

    RISPONDI
  • AMMONIO
    19 giugno 2018, 01:09

    WU DONG, dire grazie all’ex allenatore della Lucchese è "rimbeccare" qualcuno? non mi pare.

    QUAFFER, il poker dell’ultima giornata?? Dato lo stato della società il vero successo è stato arrivare all’ultima giornata senza essere in zona play out.

    RISPONDI
    • Quaffer@AMMONIO
      19 giugno 2018, 07:28

      Egregio Ammonio,
      le rendo noto che nell’ultima giornata in tribuna con tanto di sciarpa al collo sedeva il nuovo patron.
      Ci sarebbe casomai da interrogarsi – ma sulla Lucchese non si capisce perché non si possa mai fare alcuna domanda, neanche la più banale – come mai i vecchi giocatori abbiano sciorinato una prova così deludente di fronte ai nuovi proprietari, caso unico nella storia di un calcio che pure ne ha viste di tutte, dai cardiochirurghi caldaisti ai proprietari di panfili fantasma

      RISPONDI
  • Il tartassato
    19 giugno 2018, 12:10

    Leggo che questi nuovi figuri che gestiscono la ferramenta rossonera (che ha prodotto quasi 10 milioni di chiodi negli ultimi lustri) si lamentano pure contro le autorità per non so bene cosa.
    Dal momento che lo Stato e il Comune avanzano dei bei quattrini dalla società sportiva prima saldino il dovuto, poi parlino: nella vita quotidiana funziona così.
    Non si capisce per quale motivo si debbano mandare avanti questi carrozzoni

    RISPONDI
    • Tartassato@Il tartassato
      20 giugno 2018, 08:33

      Guarda tartassato che i chiodi li hanno riversati sulla società i tuoi amici ….. Suvvia non cercare di rosicare e cantare bandiera rossa perché altri te lo dicono….. Ragiona con la tua testa è gratis……. E cmq i bilanci ci sono …… È il contorno che è venuto fuori che avanza…. Scandicci senza Sordi….. Lavava, la compagnia traccheballacche successiva uno pagava il resto cantava e basta…..e comunque fare sport (qualunque) a Lucca è impossibile bisogna avere le "entrature" giuste…. Poi se hai qualche rimostranza da fare vai in sede e ti fai pagare….. Sennò sei il classico leone da tastiera

      RISPONDI
  • Il puffo
    19 giugno 2018, 18:34

    Fino che non ripristinate la Gabbia di Orrico farete sempre pena qualunque società si formi.

    RISPONDI
  • AMMONIO
    20 giugno 2018, 01:35

    QUAFFER, Lei si è risposto da solo. In tribuna sedeva un tizio con la sciarpa che avrebbe acquisito la società solo un mese (e più) dopo, mentre il proprietario effettivo era in piena fuga dalla società. In pratica la Lucchese era di NESSUNO ed il risultato è stato conseguente. Una società di NESSUNO ai play off non ce la vuole NESSUNO.

    RISPONDI
    • Quaffer@AMMONIO
      20 giugno 2018, 12:21

      Guardi Ammonio che sta prendendo un bell’abbaglio: il contratto era stato firmato a Siena il 26 aprile e la gara conclusiva era il 5 maggio.
      le vicissitudini societarie sono state successive
      Controlli pure

      RISPONDI

.

Newsletter