Lucca Medievale 2018 non solo una festa, ma anche un ciclo d’incontri tra arte, cultura, storia e leggende

Lucca Medievale 2018 non solo una festa, ma anche un ciclo d’incontri tra arte, cultura, storia e leggende

LUCCA – L’edizione di quest’anno, di Lucca Medievale (2-3 giugno), si preannuncia ricca di eventi non solo di rievocazione storica e spettacolo, ma anche culturali ed artistici a partire dal bellissimo palio di quest’anno che sarà presente mercoledì prossimo nella conferenza stampa di presentazione del programma ufficiale di Lucca Medievale 2018 (ore 11 auditorium Agorà).

 

Doveroso spendere due righe per l’artista viareggino Mario Baroni che ha realizzato il drappo (andrà al vincitore del Torneo dei balestrieri di Lucca di domenica 3 giugno) che esprime nell’opera una dinamicità ed una esplosione di colori che esprimono una espressione di forza che si riscontrano in tutte le sue opere, nella sua maturità artistica riesce a passare dal verismo (con i suoi splendidi cavalli ) al suo personale futurismo, mantenendo intatta la sua identità, alcune sue opere (accompagnate dai disegni preparatori) si potranno ammirare nella sala conferenza del Museo della Zecca, sempre in mostra (nella stessa sala) saranno presenti alcuni graffiti ceramici artistici riproduzioni di manufatti presenti sulla facciate delle chiese di San Francesco e San Anastasio di Lucca, questi piccoli gioielli realizzati dall’Associazione culturale Arte Progetto saranno accompagnati all’esterno da un laboratorio ceramico permanente nel quale si potrà vedere ed anche provare l’esperienza creativa della realizzazione di manufatti ceramici.

 

Tornando agli incontri che si terranno presso il Museo della Zecca, ben sei saranno gli appuntamenti che si succederanno nella due giorni, s’inizia sabato 2 giugno alle ore 11.00 con Incontro con l’autore : Mario Baroni l’ecclettico artista presenterà il suo palio con altre sue opere, sempre nel pomeriggio del 2 alle ore 18.00 per il medioevo fantastico avremo lo scrittore e poeta Salvatore Uroni di Cerveteri che presenterà il suo libro La Ninfa Contesa in una vera e propria performance teatrale e musicale; relatrice l’attrice Sabrina de Ranieri, che in abiti d’epoca, leggerà alcuni brani del romanzo. Presente anche l’associazione storica La Baronia di Cerveteri (Gruppo Danza Antica) che interverrà con alcuni intermezzi musicali, la sera alle 21.30 sarà presentato in anteprima nazionale il documentario Artù Rilevato a cura dell’associazione bolognese Hi!Storia un filmato a puntate che ha lo scopo di mostrare al grande pubblico il volto più intimo e originale del personaggio leggendario per eccellenza: re Artù.

 

Chiuso il ciclo del medioevo fantastico nella giornata di domenica 3 giugno gli appuntamenti verteranno sulla storia, sulle tradizioni e sul cibo, proprio quest’ultimo sarà il protagonista dell’importante appuntamento di domenica mattina alle ore 11.00 con la Dott.ssa Marina Klauser (curatrice dell’Università di Firenze dell’Orto Botanico) accompagnata dal Dott. Andrea Papini (cultore ed appassionato del cibo in particolare delle erbe “perdute”) che presenterà il suo libro Erbe in Tavola una guida sul modo migliore di conoscere ed utilizzare nella tradizione e nella storia toscana le varie specie di erbe con alcune ricette molto utilizzate nel medioevo (questo incontro avrà un’appendice gastronomica al desco di mezzogiorno saranno presenti alcune ricette estrapolate dal libro).

 

Nel pomeriggio Monsignor Scarabelli (storico e scrittore) guiderà due incontri il primo sulla mostra dei bacini ceramici e sull’arte ceramica del medioevo presenti il il maestro ceramista Michelangelo Leoni ed il maestro restauratore Maurizio Sparavelli (scuola Palazzo Spinelli Firenze) nel secondo alle ore 18.00 scopriremo insieme ad Edoardo Puccetti (storico lucchese) la via francigena con il suo libro Io Pellegrino accompagnato da un bellissimo documentario che ci guiderà nei tratti più significativi dei nostri territori.
Molto soddisfatti gli organizzatori della manifestazione l’associazione Promo-Terr e le Contrade San Paolino che sotto il patrocinio del Comune di Lucca e grazie alla collaborazione della Fondazione Museo della Zecca hanno costruito un programma che unisce spettacolo, cultura, tradizioni e leggende storiche.

Tutte le info sulla manifestazione sull’evento facebook Lucca Medievale 2018

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking