Le foto di Garbari in mostra al Casinò di Ponte a Serragli a Bagni di Lucca

Le foto di Garbari in mostra al Casinò di Ponte a Serragli a Bagni di Lucca

BAGNI DI LUCCA – Espone anche Sergio Garbari, il fotografo degli Uffizi, al Casinò di Ponte a Serraglio nell’ambito della rassegna Omaggio alla Donna, aperta dall’8 al 17 marzo: da oggi fino alla fine della prossima settimana saranno esposte otto sue foto mirate a valorizzare il lavoro manuale della donna, scattate nella cucina del ristorante Circolo dei Forestieri di Bagni di Lucca.

«L’idea di questa mostra in occasione della festa della Donna, e in particolare della donna al lavoro, è nata mentre osservavo il gruppo di ragazze toste e determinate che gestiscono e lavorano nella cucina del ristorante “Circolo dei Forestieri alla Villa», spiega Garbari.

 

«Una squadra di donne, ognuna con una specialità e tutte appassionate del loro lavoro impegnativo e poco gratificato, un bel gruppo affiatato dietro le quinte di un bel ristorante, un ambiente che niente ha a che fare con i riflettori dei vari Masterchef televisivi. Un lavoro duro che ho cercato di raccontare con queste poche foto prese in pochissimo tempo per non alterare il loro ritmo che si basa su tempi e modi precisissimi. Ho dovuto muovermi come su un palcoscenico cercando di non intralciare con la mia presenza ingombrante i loro sincronismi».

 

Sergio Garbari è nato a Bagni di Lucca nel 1955 e vive a Firenze. Da bambino , a sette anni, ha avuto in regalo dal padre, operatore al cinema Ariston di Firenze, un piccolo proiettore cinematografico35 mma manovella, che gli ha permesso di iniziare a far girare i primi spezzoni di pellicola forata avanzo di film. A soli 12 anni in occasione di una gita scolastica ha girato il suo primo reportage “Napoli- Pompei”. Ma è stato durante gli anni del liceo frequentato a Lucca, che è nata in lui ed è diventata sempre più forte la passione per la fotografia e sempre dal padre, come premio per l’esame di maturità ha ricevuto una “ambitissima” Nikon, Nikkormat Ftn e 50mm. In seguito, nella cantina di Mariano Fontanini, compaesano, industriale, ma fotografo per passione ha appreso i primi rudimenti della stampa in bianco e nero. Nel 1976, si è trasferito a Firenze per frequentare la facoltà di architettura. Ma non ha abbandonato la passione per la fotografia e sotto la guida di Luciano Ceccotti di “Foto Cortopassi”, ha approfondito lo studio della pratica e agli studi fotografia imparando le tecniche per lo sviluppo delle pellicole e la stampa in bianco e nero. Nel 1978 è entrato come fotografo alla presso Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Siena. Dal 1981 è a Firenze presso il Gabinetto Fotografico degli Uffizi dove è tuttora in servizio, ufficio a cui fanno riferimento tutti i musei statali della città quali gli Uffizi, la Galleriadell’Accademia,la GalleriaPalatina, il Museo di S.Marco, le Ville Medicee, il Giardino di Boboli etc. Nel corso degli anni, si è perfezionato attraverso il lavoro sulle opere d’arte che ha fotografato nei musei, nelle chiese e palazzi fiorentini. Le foto che realizza per il Gabinetto Fotografico appaiono nelle monografie di artisti e in cataloghi di mostre pubblicati, sia dal Ministero dei Beni Culturali che dalle più importanti Case Editrici del mondo.

Contemporaneamente la sua curiosità lo ha portato a compiere una ricerca fotografica personale sul mondo che lo circonda, scattando numerose foto in diversi luoghi e città. Questo gli ha consentito di partecipare, con invito, nel 2008 alla Biennale di fotografia di Salonicco (GR) con un lavoro sull’ex carcere monumentale di quella città. Nel 2017 ha allestito la mostra “tre piccole storie fiorentine” organizzata dall’Istituto Italiano di Atene in 4 sedi in Grecia. In occasione dei suoi 60 anni ha esposto anche a Lucca, un ambito ritorno dopo gli scatti dell’esordio fatti nella manifestazione Verdemura nel 2008e nel 2016 ha allestito una personale alla Shelley House di Bagni di Lucca.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking