In Versilia la Bicistaffetta, sensibilizzare alla mobilità ciclistica

In Versilia la Bicistaffetta, sensibilizzare alla mobilità ciclistica

VERSILIA – Una manifestazione che si ripete ogni anno grazie all’impegno della Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). Si chiama Bicistaffetta e ha lo scopo di sensibilizzare le Amministrazioni e le comunità locali e promuovere la mobilità ciclistica, il turismo in bicicletta e un nuovo modo di vivere il territorio. Ogni anno viene identificato un tratto da verificare e mappare tenendo presente gli standard Eurovelo (The European Cycle Route Network) e lo percorre con una delegazione di circa 50 “ambasciatori del cicloturismo” (soci FIAB di alcune delle 155 associazioni federate) valutando gli aspetti tecnici ma anche le valenze turistiche e culturali dei luoghi attraversati.

 

Quest’anno per la sua 17esima edizione è stata scelta la parte settentrionale della ciclovia Tirrenica, per il grande fermento nel territorio attraversato e l’impegno che hanno dimostrato Regione Liguria e Regione Toscana sulla mobilità ciclistica. Dopo aver pedalato per cinque giorni lungo la parte ligure della Ciclovia Tirrenica la Bicistaffetta toccherà la Versilia nelle giornate di venerdì 29 e sabato 30 settembre.

 

“E’ fondamentale valorizzare gli interventi già esistenti – dice il responsabile Antonio della Venezia – come i molti itinerari ciclabili tra Massa e Pisa o le ciclovie urbane della Versilia e di Viareggio, ricucendo i diversi tratti. È necessario, inoltre, rendere ciclabile l’attraversamento del fiume Serchio, per dare continuità a un percorso che rappresenterebbe, così, un volano per il turismo sostenibile in bicicletta”.

 

“Con Bicistaffetta vogliamo far presente a tutte le amministrazioni locali attraversate dalla Ciclovia Tirrenia che, finalmente, il Governo ha stanziato i primi fondi dedicati a questo tratto – aggiunge Giulietta Pagliaccio, presidente Fiab – I progetti per interventi mirati sono già nei piani regionali di Liguria e Toscana e nella bozza dei piani del Lazio dove la ciclovia prosegue fino a Roma. Quello che serve è dare seguito alle progettualità ed agire concretamente in modo celere”.

 

L’arrivo a Viareggio è previsto intorno alle ore 18 in Piazza Mazzini dove la BiciStaffetta sarà accolta dall’Assessore Sandra Mei, il consigliere comunale Riccardo Pieraccini e l’Assessore Stefano Natali per il comune di Massarosa. Dopo la cena ed il pernottamento nelle strutture di Viareggio la ciclostaffetta ripartirà Sabato 30 settembre alle ore 9,45 dal Belvedere delle Maschere (Piazza Mazzini) un’occasione da non perdere per chi volesse prendere contatto ed approfondire.

 

Ecco in breve le tappe che interessano il nostro territorio.

29 settembre
6° giorno – La Spezia – Viareggio, 71km:

Portovenere – La Spezia – Val di Magra: percorso ciclopedonale del Canale Lunense/Francigena, incontro con i Comuni, il Consorzio Canale lunense, il Parco Montemarcello Magra;
Visita al sito archeologico di Luni e pranzo;
Pomeriggio proseguimento per Viareggio.

Sabato 30 settembre
7° giorno – Viareggio – Pisa, 30km:

Viareggio – Marina di Vecchiano – Migliarino – Parco di San Rossore.
Visita della zona di riserva integrale del Parco.
Pranzo ed incontro con i rappresentanti della Regione Toscana del Parco e dei comuni di Pisa, San Giuliano Terme e Viareggio.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online