Sea Ambiente e Sea Risorse a un tavolo con i sindacati in prefettura

Sea Ambiente e Sea Risorse a un tavolo con i sindacati in prefettura

LUCCA – Questa mattina l’Amministrazione Comunale ha partecipato con il delegato, l’Assessore alle Partecipate Simone Leo, al tavolo di conciliazione organizzato dalla Prefettura di Lucca con le organizzazioni sindacali CGIL, FIADEL E UILTRASPORTI in rappresentanza dei lavoratori di Sea Ambiente spa e Sea Risorse spa. All’ordine del giorno lo sciopero proclamato per il prossimo giovedì 14 dicembre, in risposta alla scelta del Comune di Camaiore di affidarsi a un nuovo contratto per il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti in attesa della piena operatività di Reti Ambiente e dopo la scadenza del contratto in essere con Sea Ambiente.

 

L’Amministrazione Comunale ha comunicato che, nel caso l’indagine conoscitiva porti all’individuazione di un nuovo gestore, garantirà nel contratto l’obbligo per la società appaltatrice di riassorbire la quota parte di propria competenza dei lavoratori a tempo indeterminato sia di Sea Ambiente che di Sea Risorse, nell’ambito delle facoltà concesse dalle norme di legge e dalla contrattazione collettiva. Per i restanti lavoratori che concorrono all’erogazione del servizio sul territorio comunale, saranno valutate le varie posizioni in appositi tavoli prima della stipula del contratto con l’obiettivo di garantire i livelli occupazionali rimanendo nell’ambito delle possibilità offerte dalla legge. L’Amministrazione Comunale si impegna infine, nell’eventualità di una nuove gestione, a verificare la valenza giuridica delle graduatorie di lavoratori a tempo determinato di Sea Ambiente e Sea Risorse, sottolineando come la volontà dell’ente di estendere la raccolta porta a porta a tutto il territorio consentirà margini di manovra in favore dell’occupazione.

 

In virtù degli impegni presi dal Comune di Camaiore, le OO.SS. hanno deciso di revocare lo sciopero in programma.

 

<<La revoca dello sciopero ci conferma che il percorso che abbiamo intrapreso può dare garanzie per quanto riguarda i livelli occupazionali. L’intera operazione è ispirata dal perseguimento dell’interesse pubblico entro cui rientra, è evidente, anche la tutela del lavoro. Come avevamo già annunciato in sede di dibattito consiliare, presteremo massima attenzione a tutti i passaggi qualora decidessimo di scegliere un gestore diverso da Sea Ambiente dopo l’esito dell’indagine conoscitiva che effettueremo tra le aziende>>.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online