Il sindaco Tambellini inaugura la nuova sede di Animalisti Italiani onlus a Roma

Il sindaco Tambellini inaugura la nuova sede di Animalisti Italiani onlus a Roma

ROMA – Si è svolta a Roma la giornata dedicata al ventesimo anniversario dalla fondazione di Animalisti Italiani onlus, la grande associazione animalista protagonista di tante battaglie contro maltrattamento e sfruttamento degli animali. Nell’occasione, alle ore 13, è stata inaugurata la nuova sede nazionale di via Tommaso Inghirami, completamente ristrutturata e ampliata. A tagliare il nastro assieme al presidente di Animalisti Italiani Walter Caporale è stato chiamato sindaco di Lucca Alessandro Tambellini accompagnato dal presidente del Consiglio Comunale Francesco Battistini.

 

Ai due ospiti lucchesi è stata inoltre consegnata una tessera onoraria e una targa per la moratoria voluta dall’amministrazione comunale contro i circhi con animali recentemente confermata, contro un’impugnazione, da una sentenza del Tribunale amministrativo della Toscana che ne ha sancito la validità.

 

«Ringrazio Animalisti Italiani Onlus per questo riconoscimento – ha dichiarato il sindaco Tambellini -.  La moratoria introdotta a Lucca per i Circhi con animali manifesta la convinzione della mia amministrazione che gli animali non debbano essere maltrattati o sfruttati per gli spettacoli, in particolare modo quando si tratta di animali esotici che abitano vasti spazi liberi, provati particolarmente dalla cattività. Dobbiamo rispettare tutti gli animali, lasciare liberi quelli selvatici e tutelare il loro habitat. Il Circo rappresenta una grande tradizione che si basa sulle abilità fisiche dell’uomo e tale deve rimanere. Gli animali devono stare in natura, nelle nostre campagne e in tutti i luoghi dove possono condurre una vita dignitosa. Nonostante il nostro impegno per proibire queste forme di spettacolo, purtroppo, devo sottolineare come i sindaci possano fare molto poco da soli in questo ambito: serve una nuova legislazione nazionale chiara. Per questo mi appello a chi guiderà il Governo e al Parlamento perché sia discussa e approvata al più presto una legge adeguata”.

 

«Questo riconoscimento ripaga l’impegno del Comune di Lucca per favorire una cultura e un’educazione che vuole gli animali trattati con rispetto, non come oggetti ma come esseri senzienti – ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale Francesco Battistini – l’uomo con la sua soverchiante supremazia deve imparare a vivere in armonia con tutti gli altri esseri viventi perché dall’equilibrio di questo rapporto dipende il futuro del nostro pianeta».

2 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

2 Commenti

  • Giovanni
    20 maggio 2018, 14:26

    Penoso….cosa non si fa per quei quattro voti in piu’ che gli hanno consentito di restare sindaco!

    Sui circhi ha generalizzato per cavalcare il populismo animalista !

    RISPONDI
  • Roberto C
    20 maggio 2018, 15:00

    Vacanze Romane per il Tambellini???? ma ti sei dimenticato che a Lucca hai due poveri cavalli che trainano 2 carrozze di turisti per le vie, dalla mattina alla sera con le carrozze Non te lo dimenticare! Circo No animali sfruttati. Cavalli sono animali anche loro,, stanno bene nei prati anche loro invece di stare sotto il sole a giornate a portate a spasso turisti sull’asfalto rovente della città! Perciò Sindaco dimostraci la coerenza totale… o mica sarà’ stato solo un azione contro il circo , e un po di pubblicità e na scusa per la gita a Roma?

    RISPONDI

.

Newsletter

Creocoworking