Il Comune di Camaiore approva il bilancio 2018: no ad aumenti di tasse e tariffe

Il Comune di Camaiore approva il bilancio 2018: no ad aumenti di tasse e tariffe

CAMAIORE – Sabato 10 marzo scorso è stato approvato dalla Giunta il Bilancio previsionale 2018 che vedrà nelle prossime settimane il passaggio in Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva. Nella proposta della Giunta non vi sono aumenti di tasse e tariffe: si continuerà a non applicare la tassa di soggiorno, l’addizionale IRPEF rimane tra le più basse tra i Comuni della Versilia, tariffe dei servizi scolastici bloccate da diversi anni, rimasto invariato il costo complessivo della TARI che si attesta sui 10,5 milioni di euro.

 

Confermati gli stanziamenti per i fondi di dotazione per le agevolazioni relative alle tariffe scolastiche e alla TARI (circa 360.000,00 € in totale) e la riduzione della maggiorazione TASI sugli immobili non residenziali (passata nel 2017 dallo 0,8% allo 0,6%).

 

Le entrate previste ammontano a quasi 38 milioni di euro (in leggero aumento rispetto al 2017, ma in linea con il consuntivo 2016) e presentano oltre 2,5 milioni alla voce recupero evasione tra ICI/IMU e TARSU/TARI. La previsione per quanto riguarda gli oneri di urbanizzazione è di circa 2 milioni di euro.

 

L’indebitamento del Comune di Camaiore si attesta con il consuntivo 2017 a quota 47 milioni (-2 milioni rispetto al 2016) con una previsione di nuovi mutui per 2,1 milioni (lo scorso anno furono 1,2) cifra nettamente inferiore alla quota capitale da rimborsare, pari a circa 3,5 milioni di euro. Il dato conferma la politica di riduzione del debito che ha portato a una diminuzione complessiva di quasi 8 milioni rispetto al consuntivo 2011 nonostante il Comune di Camaiore mantenga una forte capacità di investimento.

 

L’attenzione alla spesa ha comunque permesso, anche per il 2018, di mantenere i capitoli dedicati alla spesa sociale nell’ordine dei 5 milioni. Tra le voci di spesa in crescita la copertura degli aumenti del personale dipendente, relativi al rinnovo del contratto collettivo. Si ricorda inoltre che il Comune di Camaiore è, a livello toscano, uno dei maggiori contribuenti del Fondo di Solidarietà Comunale con oltre 3,5 milioni di euro. Da sottolineare inoltre la dotazione del Fondo Crediti Dubbia Esigibilità (cresciuta di circa 100.000 euro per un totale di 2,2 milioni di euro) a causa della progressivo aumento del tasso di copertura, previsto per legge, che raggiunge il 75% della cifra totale.

 

<<Il nostro obiettivo era di mantenere inalterati i livelli di pressione fiscale, ma al contempo garantire capacità di spesa e di investimento al Comune in un momento in cui è fondamentale sostenere le fasce più deboli della comunità con la spesa sociale. Altro settore su cui stiamo lavorando, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti, è il calo dell’indebitamento sceso di 8 milioni di euro da quando ci siamo insediati>>.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking