Fratelli d’Italia: ‘Scandaloso che la Cirinnà presenti il libro in una chiesa e con il patrocinio degli enti pubblici’

Fratelli d’Italia: ‘Scandaloso che la Cirinnà presenti il libro in una chiesa e con il patrocinio degli enti pubblici’

LUCCA – «Apprendiamo con rammarico che presso la Chiesa di Santa Caterina il prossimo lunedì la senatrice Cirinnà presenterà il proprio libro sulle Unioni Civili, un evento patrocinato dai Comuni di Capannori e Lucca e dalla Provincia con la collaborazione di Toscana Pride. Non possiamo restare in silenzio di fronte a un simile evento sul nostro territorio, con i patrocini di enti pubblici che dovrebbero rappresentare la sensibilità di tutti e, per di più, in una struttura che, seppur sconsacrata, rappresenta le nostre radici cristiane»: lo scrive il direttivo provinciale di Lucca di Fratelli d’Italia.

 

«La sinistra fa propaganda a suon di patrocini e vende libri in barba ai diritti dei più piccoli – prosegue FdI – Giorgia Meloni sta cercando in tutti i modi di fermare questa deriva in Parlamento: prima si è opposta con convinzione al ddl firmato proprio dalla senatrice Cirinnà e ora non intende abbassare la guardia sui rischi di un percorso che potrebbe andare verso adozioni gay e utero in affitto».

 

«Menesini non deve averci pensato molto a concedere il partocinio come presidente della Provincia, anche perché il PD funziona a suon di diktat dall’alto, e visto che c’era ha approfittato del suo doppio ruolo per concedere anche quello del Comune di Capannori che, essendo la manifestazione sul territorio del Comune di Lucca, non ha nessuna attinenza se non politico-ideologica», chiude la nota di Fratelli d’Italia.

6 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

6 Commenti

  • Marius
    15 maggio 2018, 19:53

    A parte che si tratta di una chiesa sconsacrata, non c’è niente di male a presentare un libro che illustra una legge nazionale sulle unioni civili. C’è chi è sensibile a certe problematiche ( le destre e in generale i conservatori) e c’è invece chi è insensibile e preferisce parlare di queste situazioni!
    Mi sembra la solita polemica strumentale che rosica sulle situazioni locali (comune e provincia).

    RISPONDI
  • Gina Giannotti
    16 maggio 2018, 05:35

    Il 25 aprile del 2001 una casermetta delle mura, ovvero uno spazio pubblico, è stata usata per presentare un libro sui gerarchi della repubblica sociale alleata degli invasori tedeschi. Data e locazione non potevano essere più infelici.

    RISPONDI
  • Colonnello Valerio
    16 maggio 2018, 08:47

    Concordo Gina. Quello su Pavolini fu uno delle pagine più buie della storia di Lucca. Una vergogna inemendabile.

    RISPONDI
  • L'Urlatore
    16 maggio 2018, 08:59

    Che bocce con le "vostre origini", avete veramente rotto…
    lo sapete quale sono le "nostre" e quindi anche le "vostre" vere origini? La specie Pan troglodytes, lo scimpanzè comune, tra le specie di scimmie la più bastarda!

    RISPONDI
    • Arturo@L'Urlatore
      17 maggio 2018, 08:59

      infatti l’uomo non discende dagli scimpanzè, è una bufala

      RISPONDI
      • L'Urlatore@Arturo
        17 maggio 2018, 15:11

        @Arturo, si è una bufala, ma non tanto, perchè in fondo la verità è che noi e gli scimpanzè originiamo da un antenato comune, e di sicuro era più vicino agli scimpanzè che all’uomo attuale.

        RISPONDI

.

Newsletter