Da Energie per l’Italia Giovanni Marchi sul decoro nei cimiteri

Da Energie per l’Italia Giovanni Marchi sul decoro nei cimiteri

CAPANNORI – <<Il degrado, il decoro, la decenza non devono riguardare solo strade, parchi, giardini ed altro, dovrebbero comprendere anche i cimiteri del nostro comune, dove purtroppo tutti noi abbiamo qualcuno da piangere e da ricordare – questo è quanto afferma Giovanni Marchi consigliere comunale del gruppo misto Energie Per l’Italia del comune di Capannori –. La mancata manutenzione dei nostri cimiteri sono visibili a tutte quelle persone che abitualmente lo frequentano. Se in questi giorni di abbondanti piogge, frequentiamo questi luoghi, possiamo notare gli slalom che fanno i visitatori per evitare le pozzanghere che si formano, a causa del mancato deflusso delle acque nei pozzetti pieni di ghiaia situati nei vialetti.

 

Questi luoghi sacri e pubblici, hanno bisogno di manutenzione continua e non soltanto – prosegue il consigliere – nel periodo delle ricorrenze e di conseguenza solo una volta l’anno. Chi pensa che questo sia un problema circoscritto ad un solo cimitero sbaglia, il problema è generalizzato a tutti gli oltre 40 cimiteri del comune.
La cosa però grave è che manca un controllo, infinite volte sono state richieste telecamere che salvaguardino sia i visitatori che, come ricorderete a volte sono stati aggrediti, e che le stesse, siano deterrenti contro i furti, lo scempio e il vandalismo delle tombe.

 

Ultimamente risulta che ignoti abbiano nuovamente colpito, questa volta magari non hanno fatto razzie di rame e rotto o imbrattato tombe, ma il vilipendio delle tombe previsto dall’art. 408 del c.p. magari esiste ugualmente, infatti molte tombe adeguatamente sistemate dai familiari con fiori e bonsai per onorare e ricordare il defunto sono stati sottratti da dove erano stati accuratamente deposti dai familiari
Purtroppo, questi sono atti che assieme altri si ripetono molte volte nell’arco dell’anno in tutti i cimiteri comunali di Capannori.

 

L’amministrazione – prosegue il consigliere di EPI – tanto attenta per quanto riguarda la sua visibilità, ma altrettanto distratta quando deve andare incontro alle esigenze dei cittadini, deve assumersi le sue responsabilità, infatti non mi risulta che abbia dato risposta ad una petizione dei cittadini presentata il 26.09.2014 che chiedeva interventi concreti da parte della giunta capannorese..

 

Molte associazioni che lamentano giustamente la mancanza di fondi per le loro attività potrebbero a mezzo di convenzioni serie, farsi carico del mantenimento del decoro, della manutenzione e della pulizia ordinaria dei Cimiteri, comunicando agli uffici competenti del comune eventuali mancanze nella struttura. Le associazioni in accordo con l’ente, potrebbero anche curare la chiusura e l’apertura dei cancelli cimiteriali così da prevenire i notevoli furti di oggetti sacri e di valore che sono stati effettuati negli ultimi anni.

 

L’amministrazione deve impegnarsi, non soltanto promettere nelle campagne elettorali, è essenziale che si adoperi che studi, dei provvedimenti che se concertati in collaborazione con le Associazioni di Volontariato disponibili allo scopo, queste certamente devono essere controllate dalla proprietà per le mansioni che sono state chiamate a svolgere.

 

Per una maggiore sicurezza del cittadino – conclude Marchi -, sui tetti dei colombari, l’amministrazione dovrebbe investire nell’istallazione di telecamere a circuito chiuso, le quali sarebbero un notevole deterrente per i vandalismi e le aggressioni che i cittadini potrebbero subire, inoltre per un notevole risparmio energetico dovrebbero essere installati dei pannelli fotovoltaici, questi permetterebbero non solo l’utilizzazione delle telecamere, non solo di abbattere i costi per la pubblica illuminazione, ma anche di abbassare i costi delle bollette delle lampade votive..>>

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter