Contratto dipendenti pubblici esercizi e ristorazione: la soddisfazione della Cisl

Contratto dipendenti pubblici esercizi e ristorazione: la soddisfazione della Cisl

LUCCA – Soddisfazione anche da parte di Giovanni Bernicchi, referente Fisascat Cisl Lucca, per la firma sul nuovo contratto per i dipendenti dei pubblici esercizi, della ristorazione collettiva, commerciale e del turismo, dei bar, dei ristoranti e tavole calde, dei fast food, pasticcerie, mense, spacci aziendali e delle aziende di fornitura di pasti preparati e mense, prevalentemente in regime di appalto.

«A più di quattro anni e mezzo dalla scadenza – dice – è infatti stato siglato con le associazioni imprenditoriali di settore Fipe, Angem e le rappresentanze delle cooperative italiane Lega Coop Produzione e Servizi, Federlavoro e Servizi Confcooperative e Agci il rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto nel 2013. Tra le novità sulla parte economica il nuovo contratto nazionale definisce 100 euro di aumento economico a regime, calcolato al IV livello da riparametrare per gli altri, destina 2 euro all’assistenza sanitaria integrativa e stabilisce la cadenza quadriennale degli scatti di anzianità».

 

Bernicchi spiega che si tratta di «Una svolta che riguarda numerosi lavoratori lucchesi e che finalmente va a riqualificare un settore dalle forti potenzialità occupazionali. In questo modo la segreteria generale di categoria di Cisl ha voluto dare un segnale anche sulla stabilizzazione dei rapporti di lavoro in uno dei settori fortemente caratterizzato dalla stagionalità».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking