Confcommercio ‘suggerisce’ la riapertura del park alla Lorenzini per abbassare la Cosap

Confcommercio ‘suggerisce’ la riapertura del park alla Lorenzini per abbassare la Cosap

LUCCA – Un incontro con l’assessore Celestino Marchini per parlare della riapertura del parcheggio nella ex Caserma Lorenzini «i cui introiti, stimati attorno ai 250-300mila euro l’anno rappresenterebberop un’importante entrata per le casse del Comune, consentendo così di abbassare i rincari della Cosap». E’ questa la proposta che arriva da Confcommercio, all’indomani della fine dei Comics, riprendendo il dibattito sul rincaro della Cosap.

Dopo la riunione della settimana scorsa in Comune che ha visto la netta presa di posizione dell’amministrazione, che, per voce del sindaco, ha dichiarato di non voler tornare indietro sull’aumento della tassa relativa al suolo pubblico, adesso tocca a Confcommercio dire la sua.

«Ci aspettavamo un aumento – afferma Giovanni Martini, presidente della Fipe Baristi – ma non certo di questa entità e soprattutto non così improvviso e tutto insieme».
Secondo Martini, infatti, la cosa che colpisce di questo provvedimento è il fatto che questo avvenga tutto insieme e non dilazionato nel tempo: «Credo che il Comune – afferma – avrebbe tranquillamente potuto arrivare allo stesso aumento, ma dilazionandolo su più anni e, nel contempo, riuscire a creare una suddivisione delle zone del centro storico che tenga realmente conto dei cambiamenti della città. In questo modo sarebbe stato meno pesante per bar e ristoranti».
Parla di tre anni, Martini, durante i quali l’amministrazione avrebbe potuto aumentare, anno dopo anno, la tassa pagata per il suolo pubblico.

«Adesso, a mente fredda – dice Confcommercio in una nota -, possiamo dire che l’incontro dell’altro giorno non ha soddisfatto per niente la delegazione di operatori presenti, i quali hanno ribadito la propria contrarietà nei confronti del metodo scelto dal Comune per affrontare un argomento così importante, ovvero sia l’aver messo gli addetti ai lavori di fronte al fatto compiuto».

Una riunione che non sembra aver assolutamente soddisfatto i rappresentanti di categoria soprattutto per la posizione assunta dal Comune, nonostante «appaia evidente che esistono i margini di manovra per ridurre gli impatti di questa decisione».

La riapertura dell’ex Caserma Lorenzini, oltre a favorire un introito non indifferente nelle casse comunali, secondo Confcommercio avrebbe anche un altro vantaggio, quello di «riconsegnare a servizio della città un importante contenitore oggi inutilizzato. Un tema, questo, già sollevato più volte giovedì scorso dai presenti alla riunione, senza trovare risposte negative».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online