Cimitero di San Vito: consegnato il primo lotto di lavori

Cimitero di San Vito: consegnato il primo lotto di lavori

LUCCA – E’ terminato il primo lotto di lavori al cimitero di San Vito. Alla cerimonia di consegna questa mattina hanno partecipato il sindaco Alessandro Tambellini, l’assessore con delega ai Cimiteri Celestino Marchini, il responsabile dei Servizi Cimiteriali di Gesam Spa Massimo Saponaro, la dirigente del settore Edilizia Pubblica Antonella Giannini, Monsignor Piero Ciardella e Monsignor Piero Gianneschi.

 

Si tratta in particolare di interventi che hanno portato all’ampliamento del cimitero della frazione e che sarà poi, nei prossimi anni, oggetto di altri lotti di lavori di completamento. Nel dettaglio l’ampliamento appena concluso ha permesso di realizzare 128 nuovi loculi, 18 tombe in muratura, lo spazio per 56 tombe e per 24 inumazioni.
I lavori, per un importo pari a 328.290,48 euro, sono stati appaltati all’Impresa Edile Poloni Srl e eseguiti anche grazie all’attività di manodopera in distacco proveniente dalla ditta Bosi e Picchiotti, sotto la direzione di Gesam Spa. I lavori erano stati consegnati a settembre 2017 e sono terminati poche settimane fa, secondo le tempistiche prestabilite.

 

Questi interventi rientrano in un quadro generale di progetti per apportare migliorie a cimiteri del territorio del Comune di Lucca. Infatti, tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno è previsto l’inizio dei lavori di ampliamento del cimitero di Nave per realizzare 56 nuovi loculi (importo complessivo circa 83 mila euro). Per questo progetto la giunta Tambellini ha approvato nel mese di marzo il progetto definitivo. In particolare i loculi di nuova costruzione troveranno spazio all’estremità ovest della porzione moderna del cimitero. Le strutture saranno realizzate ricalcando lo stile e le finiture dei loculi presenti e saranno sovrastate da una copertura piana con una gronda in cemento armato sullo stile di quella già esistente così che, al termine, le opere risultino completamente integrate, omogenee e coerenti con le strutture esistenti.

 

I lavori in programma seguono quelli già effettuati in passato al cimitero di Sant’Anna con il restauro delle arcate (due lotti per un valore complessivo di circa 900 mila euro) e la realizzazione di nuovi loculi (330 mila euro) e gli interventi al cimitero dell’Arancio che hanno permesso il rifacimento dell’ingresso, la realizzazione di 26 tombe e 132 nuovi loculi (310 mila euro).

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking