‘La Cattiva Compagnia’ risponde a Santini e Bonturi (Pd) rincara la dose

‘La Cattiva Compagnia’ risponde a Santini e Bonturi (Pd) rincara la dose

LUCCA – Continua a far discutere la questione della Cattiva Compagnia e del Teatro del Giglio. A rispondere a Remo Santini, capogruppo di SìAmo Lucca, è la stessa Cattiva Compagnia, che chiarisce ribadisce quanto espresso in precedenza e cioè che «dal 1° febbraio 2007 il presidente e unico rappresentante legale è un privato cittadino, Giovanni Fedeli, libero professionista che in nessun modo è legato al Teatro del Giglio. Tantomeno nessun componente dell’associazione ha rapporti da dipendente con il teatro stesso».

«Dopo le affermazioni di Remo Santini – prosegue la nota dell’associazione -, La Cattiva Compagnia ha disposto immediati controlli ed è emerso un refuso presso l’Agenzia delle Entrate, che la stessa ha provveduto immediatamente a correggere con decorrenza dal 1° febbraio 2007, presentando tutti gli atti legali, che dimostrano l’avvicendamento alla guida dell’associazione avvenuto tramite scrittura privata ormai da quasi 11 anni».

Da parte sua, invece, Fedeli ringrazia Santini «che ha fatto emergere un’inesattezza della quale non eravamo assolutamente consapevoli. D’altra parte la nostra buona fede è dimostrata dagli atti legali che avevamo prodotto e che testimoniano come i rapporti di collaborazione con i nostri partner e con il Teatro del Giglio siano sempre stati improntati alla massima correttezza e trasparenza».

Ma anche il consigliere comunale Renato Bonturi, capogruppo del Pd in consiglio comunale interviene sulla vicenda e sottolinea alcuni aspetti della questione.

 

«Il consigliere Remo Santini  – dice Bonturi – colleziona un doppio buco nell’acqua: mentre la città avrebbe bisogno dell’apporto politico costruttivo dell’opposizione, Santini non trova di meglio da fare che prendere di mira un’associazione culturale fra le più impegnate e attive di Lucca, per smascherare fantomatici “trattamenti di favore” ricevuti dal Teatro del Giglio».

Bonturi sottolinea che «Come più volte ribadito e ampiamente dimostrato da documenti notarili depositati, ‘La Cattiva Compagnia’  dal 1° febbraio 2007 ha come presidente e unico rappresentante legale un privato cittadino, Giovanni Fedeli, libero professionista che in nessun modo è legato al Teatro del Giglio. Nessun componente dell’associazione ha inoltre rapporti da dipendente con il teatro stesso».

Il capogruppo del Pd conclude invitando «il presidente della commissione Controllo e garanzia (data la sua lunga esperienza professionale) a verificare meglio le fonti e a non usare la Commissione in modo strumentale, come personale clava da abbattere sull’amministrazione, ma con un metodo di lavoro più consono alla collaborazione istituzionale e alla ricerca della verità dei fatti, utile a tutti».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking