Barsanti (CasaPound) propone attrezzature sportive su due baluardi delle Mura

Barsanti (CasaPound) propone attrezzature sportive su due baluardi delle Mura

LUCCA – Installare, su due baluardi delle Mura, attrezzature sportive per allenamenti ed esercizi a corpo libero. E’ questa la proposta che il consigliere di CasaPound Fabio Barsanti ha sottoposto all’attenzione del Consiglio comunale attraverso una mozione, e che verrà affrontata ed approfondita nelle preposte commissioni.

 

«La nostra proposta nasce da un’esigenza sempre più sentita da parte di molti lucchesi – dichiara il consigliere di CasaPound – e prende spunto da ciò che già esiste in molte città italiane, anche vicine. Basta fare un giro a Pisa, Livorno o Viareggio per accorgersi di come parchi e zone utilizzate per attività fisiche, come corsa e altri sport all’aria aperta, siano dotate di attrezzature per completare gli allenamenti. Moltissimi lucchesi si allenano tradizionalmente sulle Mura, ma sono costretti a fare gli esercizi su tavoli, panchine o parapetti. Queste attrezzature andrebbero a costituire un servizio per questi cittadini».

 

Per Barsanti, infatti: «Favorire lo sport per tutti, gratuito e all’aria aperta dovrebbe essere l’obiettivo di ogni amministrazione, e nella nostra città questo non può prescindere dallo sfruttare appieno le potenzialità delle Mura urbane. Ciò che proponiamo all’amministrazione è individuare due baluardi dove inserire queste strutture, sull’esempio di quelle presenti in altre città già citate ma anche al ‘percorso vita’ di Mutigliano. Attrezzature in legno non molto differenti dai giochi per bambini, già esistenti sul nostro principale monumento, dunque compatibili con un necessario parere della sovrintendenza».

 

«La proposta verrà approfondita nelle commissioni preposte – conclude Barsanti – perché una parte della maggioranza non ha avuto il coraggio di approvarla direttamente in Consiglio. Sarà l’occasione per discutere concretamente di una proposta tanto semplice quanto innovativa per la nostra città, e senza dubbio un servizio per tutti quei lucchesi che si allenano sulle Mura».

7 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

7 Commenti

  • CinicoOttoOtto
    10 maggio 2018, 11:24

    E l’Anpi che ne pensa?….Il Tomei del PD cosa dirà?…I centri sociali si mobiliteranno????

    RISPONDI
  • Simone
    10 maggio 2018, 15:50

    Basta col rovinare le Mura
    Le Mura hanno un identità storico monumentale tale che le parti del manufatto sono in un equilibrio che ne garantisce la coerenza. Non ha senso sovrapporvi strutture che ne altererebbero il profilo. Ci sono zone degli spalti – come il’Parco Valgimigli e l’area presso la Casa del Boia- dove esistono già giochi per tragazzi e dove potrebbero trovare posto eventuali altre attrezzature. Anche qui senza esagerare, considerato che si tratta comunque di una parte del sistema delle fortificazioni da tutelare. In ogni caso le Mura sono tuttora uno spazio usato normalmente per attività di sport e tempo libero (corsa, podismo, bicicletta) che non ne pregiudicano l’identità principale. Non si vede perché dovrebbero trasformarsi in una sorta di istallazione sportiva. Suscita preoccupazione la continua reiterata pressione perché il principale monumento cittadino venga utilizzato in modo improprio anziché essere "abitato" dai cittadini senza modificazioni e sconvolgimenti del suo carattere architettonico.
    Ove si dovesse proseguire con queste iniziative che denotano scarsa cultura e poca sensibilità nei confronti del patrimonio artistico, di cui i cittadini lucchesi dovrebbero essere loro stessi in primo luogo i principali custodi, occorrerà portare la questione all’attenzione internazionale, cosa che getterebbe ulteriore discredito su tutta la città e segnatamente sui suoi amministratori.

    RISPONDI
  • ZORRO
    10 maggio 2018, 18:57

    Proposta tanto bella..quanto semplice da realizzare. Bravo barsanti.

    RISPONDI
  • Guglielmo
    11 maggio 2018, 10:19

    @Simone

    Quindi lei è contrario anche ai giochi per bambini attualmente presenti su alcuni baluardi? Perché il principio è lo stesso.

    RISPONDI
    • Simone@Guglielmo
      11 maggio 2018, 19:21

      Rispondo volentieri a Guglielmo che, contrariamente ad altri, almeno non dà mostra di arroganza.
      In linea di massima si dovrebbe evitare di alterare l’integrità delle Mura dal punto di vista visivo e funzionale. Le deroghe a questo principio sono già tali che non è consigliabile gravare ulteriormente il monumento fino a procedere passo dopo passo ad uno stravolgimento del suo profilo. Bisogna stare molto attenti quando si manipola il patrimonio artistico e naturale, anche se ciò si fa a fin di bene. Esempio: siccome ci sono stati casi di persone cadute dalle Mura – ma la stessa logica si potrebbe applicare, che so, alle scogliere – qualcuno di quelli che pensano che la natura e i monumenti debbano essere "sfruttati" potrebbe proporre (cosa per altro già avvenuta) di recingere questi luoghi con spallette, balaustre e via dicendo. Pensate quanti posti diventerebbero da un giorno all’altro pericolosi e suscettibili di essere pertanto alterati a fini di sicurezza: tutti più o meno. Ecco mutatis mutandis a cosa ci porterebbe l’idea di sfruttare in modo improprio i luoghi. C’è un malinteso senso dell’utilità portato avanti da chi non sa vivere certi spazi per quelli che sono e anziché adattarsi ad essi pretende che questi si adattino alle proprie esigenze, ancorché legittime, ma da realizzarsi diversamente senza violentare l’identità dei luoghi. Nel caso specifico delle Mura e degli spalti ciò che vi si svolge dovrebbe avere una carattere effimero. La stessa cosa dovrebbe valere per i così detti eventi: se qualcuno venisse a suonare sugli spalti e dopo avere finito si portasse via gli strumenti lasciando gli spazi così come li ha trovati , cosa realizzabile del resto, sarebbe una dimostrazione di civiltà. Come ben sapete oggi, almeno a Lucca, non è così. Prevale la sindrome da luna park.

      RISPONDI
  • ZZA
    11 maggio 2018, 14:52

    sulle mura si deve fare CINGHIAMATTANZA

    RISPONDI
  • DAMIANO
    13 maggio 2018, 10:50

    ELIMINARE I QUADRICICLI VERAMENTE PERICOLOSI

    RISPONDI

.

Newsletter

Creocoworking