Nero China

LoSchremo - S

Lucca Comics and Games 2013: tempo di bilanci per l'edizione dei record

ph Claudio Calderoni

05-12-2013 / Lucca Comics & Games / Federica di Spilimbergo

LUCCA, 5 dicembre – Tempo di bilancio per Lucca Comics and Games. Non i bilanci tradizionali, fatti di somme di denaro, ma un bilancio più sottile, fatto di numeri – quelli sì – che danno la dimensione di una manifestazione che si è sempre più attestata come punto di riferimento del mondo del fumetto, dei giochi e dell'intrattenimento più in generale. 

Quella del 2013 è senz'altro un'edizione che passerà alla storia, non fosse altro per il numero di visitatori che è stato il più alto in assoluto. In quattro giorni di Festival, dal 31 ottobre al 3 novembre sono stati 217mila 646 i visitatorida ticketing (biglietto giornaliero o abbonamento a più giorni). Con tutti gli accreditati (espositori, stampa, ospiti) si arriva a 264mila 454 presenze, per una stima in oltre 380mila presenze complessive compresi gli eventi all’aperto (concerti, cosplay) e gratuiti (incontri, le mostre a Palazzo Ducale).

Ma è anche un bilancio fatto di emozioni: le tante che i visitatori da record si porteranno a casa e terranno vivo il ricordo di Lucca, magari riportandoceli il prossimo anno, per poter avere ancora questo genere di emozioni. 
Un bilancio in cui vi sono tante voci: cultura, arte, spettacolo. Lo spettacolo degli eventi organizzati dal Festival, ma anche lo spettacolo spontaneo per le strade di tutti quei visitatori che si 'mascherano' dai personaggi che amano (o dalla corrente letteraria seguita). E ancora cultura, quella 'alta' della letteratura che arriva a contaminarsi in un festival dedicato al fumetto e quella più popolare della musica delle sigle dei cartoni animati, che come ogni anno ha richiamato un impressionante numero di appassionati.

E l'arte, sopra tutto.  Che domina e che guida ogni singolo evento, ogni incontro, ogni momento di questo enorme festival. 

«Di questa edizione faremo tesoro – ha dichiarato Renato Genovese, direttore di Lucca Comics & Games – e siamo già al lavoro per preparare una Lucca Comics & Games 2014 migliore dal punto di vista logistico, di accoglienza, di proposta culturale e commerciale, di innovazione. Le emozioni che ha lasciato questa edizione non si possono cancellare, così come non si cancella il lavoro svolto da uno staff di collaboratori seri e motivati, a beneficio esclusivo della città di Lucca. Possiamo migliorare, ma ci consideriamo già modello da imitare nella progettazione e nella realizzazione di altri eventi lucchesi».

Aggiunge Francesco Caredio, presidente di Lucca Comics & Games Srl: «Il successo del festival è stato reso possibile oltreché dallo staff, anche e soprattutto dalla presenza di ospiti da tutto il mondo, case editrici e di produzione, espositori, sponsor: vanno ringraziati tutti indistintamente».

Sono già partite intanto due iniziative che porteranno la formula di Lucca Comics & Games in giro per l’Italia (e il Mediterraneo): la ComiCrociera, una vacanza-workshop nel Mediterraneo a bordo della MSC Splendida, con showcase, corsi, concerti, laboratori junior e cosplay; Lucca Comics & Games on Tour, tournée che per tutta l’estate porterà nelle piazze d’Italia ospiti e stand e il palco di Lucca, con un concorso per cover band giovani.

I numeri: 20 le aree del centro storico coinvolte, circa 900 i giornalisti e addetti ai media accreditati, oltre 700 gli stand suddivisi nelle 6 sezioni della manifestazione, più di 500 gli eventi principali realizzati. Ben 180 ore di incontri sul fumetto che hanno coinvolto 434 relatori, circa 1.300 i partecipanti agli Incontri con gli editor per proporre il proprio lavoro, oltre 700 i disegni originali esposti nelle 4 sedi delle mostre, 600 i gli autori di fumetto accreditati. Sono stati 16 i concerti e gli spettacoli sul palco e negli auditorium e 1.600 gli iscritti alla gara di cosplay, 5mila 645 gli under 10 che hanno animato il padiglione Junior (di cui 800 gli alunni delle scuole di Lucca e Provincia che hanno partecipato alle attività a loro dedicate il primo giorno). Abbiamo preparato 40.000 i metri quadrati di area espositiva, più altri 6.000 metri quadri dedicati al gioco di ruolo dal vivo. Sono state 2 milioni 72mila 34 le pagine visitate sul sito web ufficiale (1 ottobre-4 novembre) di cui 407mila 847 dal 31 ottobre al 3 novembre, 4 milioni 238mila 316 gli utenti raggiunti (portata) e 84mila 100 i “mi piace” sul profilo Facebook principale e 7mila 800 follower su Twitter, 600mila le visualizzazioni sulla nostra photogallery di Flickr, 104mila le visualizzazioni del making video del poster ufficiale 2013 e circa 50mila le visualizzazioni complessive degli highlights video pubblicati sul nostro canale YouTube principale.

Federica di Spilimbergo
@fedisp

| Altri

 

Commenti

Il contenuto dei commenti non costituisce notizia giornalistica

05-12-2013 / Marco

Bravi, bravi, bravi!
non posso dire altro!

05-12-2013 / gigino

disagi, disagi, disagi, non aggiungo altro

05-12-2013 / claudia

Mi associo a Marco

bravi, bravi, bravissimi!!!!

05-12-2013 / un appassionato

L'auspicio è che il sindaco sistemi finalmente anche il MUF; non deve passare un altro anno di separazione assurda! il futuro di Lucca Comics deve passare anche di lì!

05-12-2013 / gigio

Complimenti!
Ora imparate dagli errori di questa edizione per migliorare (in particolare gli imbottigliamenti nella sortita del campo balilla)

05-12-2013 / alef

SIGNORI CAREDIO E GENOVESE VI PREGO E VI SUPPLICO IN GINOCCHIO :
Non pubblicate piu' i dati da record di affluenza e successo della manifestazione da voi organizzata, perché mettete seriamente a repentaglio l'integrità e la salute psicofisica di alcuni cittadini del Centro Storico,come ad esempio tal Casotti. Poiché costoro non sopportando l'infausta (per loro) notizia, sono preda di attacchi isterici, travaso di bile e gastrite acuta.
Mettetevi una mano sulla coscienza e per il bene di alcuni nostri cari concittadini fate atto di giusta compassione tacendo.
Grazie riconoscente a voi per la umana comprensione.

Vs Alef

05-12-2013 / LUCCHESE

Ho sempre saputo che la quantità spesso non è sinonimo di qualità. Per i Comics & Games vale?

05-12-2013 / Dario Giorgi

si ma era meglio quando lo facevano al palazzetto e poi l'erba del campo balilla non riscresce e poi c'è casino per strada e poi lo farei al polo fiere e poi i tendoni come mai li monta quella ditta lì e poi i dati ufficiali sono ufficiali o gentiluomini e poi quanto costa al comune e poi c'è casino la sera e poi la gente affitta le case al nero e poi e poi e poi... beh... fatta la lista delle solite lamentele (così frego sul tempo ex sindaci e comitati vari) non posso che fare i complimenti all'organizzazione... avanti così... bene bravi BIS!!! cento di questi Comics!!!

05-12-2013 / peppe

Quest'anno ho visto
a) montaggi/smontaggi più celeri e meno invasivi
b)VERAMENTE TANTA GENTE specie i primi due giorni
c) i padiglioni che cominciano, pur lentamente, ad essere decorati esternamente
d)Lucca al centro totale dell'attenzione dei media di ogni livello, ancor più del solito.
Mi dispiace per i detrattori forzati ma stavolta il successo è stato ancor prima che di folla di organizzazione. Ovvio che la gente era MOLTA DI PIU' degli anni scorsi, lo si vedeva palesemente e dalla quantità di auto che arrivavano e partivano, dei treni, delle scie di gente.
Ora vedrete che si innesca il problema opposto: non far crescere i Comics più di tanto perché la città non li "regge"...Vedrete che qualcuno tira fuori il problema...

05-12-2013 / Gattamelata

Mi piacerebbe conoscere gli analoghi dati di presenze di Angouleme, nostro principale competitor in Europa.

05-12-2013 / Simone

Manifestazione che rappresenta una grandissima opportunità ed un vanto per Lucca e i lucchesi.
Organizzata di anno in anno sempre meglio, credo che si debba fare di tutto per evitare di perderla (probabilmente ci sono altre città che farebbero carte false per poterla ospitare).
Leggo in giro che si tratta della seconda manifestazione del settore a LIVELLO MONDIALE, vi pare poco?

Simone
(nessuna passione né per comics, né per games)

05-12-2013 / pippo

Bravissimi ma non sarebbe meglio il prossimo anno evitare di riempire tutte le piazze e mettere tutti gli stand sui baluardi delle mura e sugli spalti esterni?

05-12-2013 / Gabriello

Va sfuttato il POLO FIERE...

OVVERO, va trasformato in ricovero per i vari "Morire il centro storico" e per i vari brontoloni anti-comics per tutto il periodo della manifestazione, almeno li saranno al riparo dalle varie maschere e dall'atmosfera Comics.
Non per ultimo il solito Gigino che non sa più dove appigliarsi per dare contro alla nostra bellissima manifestazione.

05-12-2013 / Lughix

@GATTAMELATA
Considerando che quella francese è la più grande d'Europa e seconda nel Mondo (e la nostra seconda in Europa e terza nel Mondo), questi sono i dati:
220mila visitatori; 260 espositori; 7000 professionisti; 1600 autori; 800 giornalisti francesi e internazionali; 14 mostre; 400 tra incontri, workshop, conferenze, spettacoli e proiezioni.

Non abbiamo niente da invidiarle dunque, anzi!

Ricordo poi che il ComiCon di SanDiego (la fiera più grande degli USA su questi temi), ripeto a SanDiego (città che supera il milione di abitanti), nata nel 1970 -(quindi circa come i Comics) lo scorso anno ha fatto 130mila presenze. Un motivo ci sarà se città logisticamente (ed economicamente) più piccole e meno "dotate" riescono ad attirare così tante persone...a Gigino l'ardua sentenza!

05-12-2013 / Bordarosa

LuccaComics&Games è una meraviglia, bella, tutto quello che ti pare, ma dei dei numeri che francamente lasciano basiti. le 380mila presenze sono la somma di non capisco bene quali eventi, ma credo significa considerare che a quei momenti NON vanno persone che non hanno pagato il biglietto, cosa perlomeno singolare. Potrebbe essere una porzione, ma assai limitata. Uguale per i biglietti: in molti comprano due o tre biglietti, magari spendendo più dell'eventuale abbonamento, ma rimangono una persona sola. Ci sono quelli dati alle scuole, e vorrei sapere se e come vengono rilasciati questi biglietti. Mi chiedo ancora per quale motivo una struttura per molti aspetti seria si lasci travolgere dai numeri,che rilascia molto opportunamente solo a sua favore. Suggerisco, per il prossimo anno di aggiungere gli amici dei controllori che entrano solo nello stand di competenza, i portoghesi, e sommare tutti gli ingressi nei singoli padiglioni di area, così potremmo arrivare e superare il milione di persone. Ma queste cifre servono per i contratti degli sponsor? Perchè personalmente sono dipostissimo a riconoscere tutti i meriti anche se decidessero, strategicamente, di progettare un controllo o una limitazione delle presenze.
Quanto è un dato molto freddo. Come si spiega peggio, ma è più importante. Altrimenti correte il rischio di essere la questura all'incontrario...

06-12-2013 / AMMONIO

PEPE scrive: "...Ora vedrete che si innesca il problema opposto: non far crescere i Comics più di tanto perché la città non li "regge"...Vedrete che qualcuno tira fuori il problema...".

Ehm caro PEPPE, a quanto pare inizi te a tirar fuori questo problema.

Non si tratta infatti di problema da poco. Un fuggi fuggi in certi sottopassi o strettoie potrebbe provocare il caos. Auguriamoci che non capiti mai.

06-12-2013 / Alice

Come sempre la manifestazione ha i suoi pro e i suoi contro... per quest'anno i contro sono stati solo l'accessibilità del padiglione Games: sabato 02/11 la Protezione Civile, per questioni di sicurezza e di sovraffollamento, chiuse il sottopassaggio.
Proporrei di lasciare perdere quel sottopassaggio (o almeno consentire l'accesso solo allo staff o solo i giorni in cui è prevista poca affluenza) e di creare un'entrata e un'uscita completamente staccate, esempio: farli entrare da Porta s. Pietro e farli uscire da Porta s. Anna, evitando che la coda di uscita intralci e renda sovraffollata più di quello che è già la coda di entrata.
Per la questione viabilità è normale: se normalmente durante l'anno la gente smettesse di usare per forza le automobili e ci fosse un piano costruttivo di impiego dei mezzi pubblici o una sensibilizzazione (anche se a Lucca c'è sempre pieno) dell'uso delle biciclette, si vedrebbe una quantità di macchine in meno e ci sarebbero sempre le code al casello o la circonvallazione sarebbe sempre intasata, ma con un po' meno macchine... Poi siamo una città che ospita normalmente 80 mila persone sulla piana intera, come possiamo pensare che se lo sposti di qualche chilometro il caos se ne vada... 210 mila persone... sono tantissime!!!

Per il resto: bellissimo!!! Ogni anno è freddo, ogni anno perdo la voce, ogni anno i piedi fumano, ma ogni anno alla chiusura della fiera le lacrime salgono agli occhi perché devo aspettare 365 giorni per la prossima edizione.

Ogni volta quando c'è Lucca Comics per me il mondo esterno si ferma: non esistono più i grattacapi dell'università, del lavoro, della politica. Esiste solo la magia del Lucca Comics!!!

06-12-2013 / aquileotto

Lucca Comics & Games on Tour, tournée che per tutta l’estate porterà nelle piazze d’Italia ospiti e stand e il palco di Lucca, con un concorso per cover band giovani.

Ma perche non iniziare proprio dai paesi di Lucca!!! a Aquilea abbiamo uno spazio idoneo... diamo spazio anche ai paesi!!!

06-12-2013 / peppe

ammonio ammonio. ma quanto ne sai, di tutto e di più...Epitome squisita di Lucchino che si esprime su tuttoe per di più con sentenze passate in giudicato.
Allora ti rispondo.Van bene le strettoie e le calche dei Comics, possono essere un rischio. Ma allora se la domenica alle 11 in san martino gremita del pubblico delle grandi occasioni cade un pezzo di storico ed antichissimo cornicione creando panico e fuggifuggi e gente che sprizza in ogniddove, che facciamo?
O se il 13 settembre sera, in Fillungo, c'è il collasso cardiaco di un vecchietto e le ambulanze non arrivano, che si fa?
O se ad uno dei concerti del summer con milioni di milioni di persone presenti e paganti, uno, in palese stato di escandescenza, sgancia una poltroncina NON FISSATA al suolo e la lancia sul pubblico, uccidendo o ferendo dei cristiani e provocando il panico generale e la fuga precipitosa, che facciamo?
dimmi un po', tu che sai tutto?

06-12-2013 / un appassionato

Visto che si parla di presenze, qualcuno sa le presenze registrate al MUF nello stesso periodo? Sarebbe interessante!Lungi da me fare il Catone, ma ripeto: deve essere rivisto il ruolo del museo del Fumetto fin da subito. Esiste una proposta di lucca comics che darebbe contenuti e senso a quello scatolone da anni inutile, perchè non affrontare il problema? chi oppone resistenza: il Nencetti, oppure qualcuno più in alto- per lui? Ammonio- sempre informato-sai cosa o chi c'è dietro il Museo? (a proposito per le strozzature ecc. hai ragionissima !)

Inserisci il tuo commento

I commenti sono moderati, quindi non appariranno finché non saranno approvati da un amministratore. Non saranno approvati i commenti offensivi o in cui viene usato un linguaggio non civile. I campi contrassegnati con * sono obbligatori. L'Email non sarà in ogni caso pubblicata, ma solo utilizzata ad uso interno.

Inserire i caratteri presenti nell'immagine Cliccare per visualizzare un nuovo codice