La voce della politica

LoSchremo - S

Cittadinanza per i bambini nati in Italia da stranieri: ok dal consiglio comunale di Capannori

04-02-2012 / Interventi politici / la redazione

CAPANNORI (Lucca), 4 febbraio - "Con la recente approvazione in Consiglio comunale di un ordine del giorno favorevole alla cittadinanza italiana dei bambini nati in Italia da cittadini stranieri il Comune di Capannori è fra i primi in Toscana ad espriemersi favorevolmente ad una profonda modifica dell'attuale legge nazionale che impone ai nati in Italia da cittadini stranieri di fare richiesta della cittadinanza al raggiungimento del 18 anno di età.

Nel documento approvato a larga maggioranza Partito Democratico-Moderati- Sinistra per Capannori e dall'UDC si condivide il sostegno alla proposta di legge di iniziativa popolare per il diritto di voto amministrativo agli immigrati che da tempo vivono nel nostro paese e soprattutto il riconoscimento della cittadinanza a chiunque nasca sul suolo italiano - con l'introduzione nel nostro ordinamento del cosiddetto Ius - Soli.

Il Consiglio Comunale di Capannori ha deliberato inoltre l'adesione alla campagna "L'Italia sono anch'io " promossa da ben 18 associazioni nazionali. A breve, a cura di diverse associazioni e cittadini  verranno organizzati sul territorio banchetti per la raccolta delle firme a sostegno delle due leggi di iniziativa popolare ( la prima riguarda la cittadinanza - la seconda il diritto di voto amministrativo) .

Guido Angelini (PD)

L'ORDINE DEL GIORNO APPROVATO

IL CONSIGLIO COMUNALE DI CAPANNORI PER IL DIRITTO DI CITTADINANZA - 19 gennaio 2012

PREMESSO Che i figli di immigrati in  Italia sono 864.000 , che rappresentano il 7% della popolazione scolastica; Che questi ragazzi crescono con i nostri figli, frequentano le nostre scuole, partecipano alle nostre attività sociali e ricreative. Che sono Italiani di fatto ma stranieri per la legge Italiana ( legge n. 91  del 1992) che li obbliga a risiedere in modo continuativo in Italia fino a 18 anni per ottenere la cittadinanza Italiana; Che in nessun stato Europeo esiste una legge così ostile nei confronti dei minori; Che bisogna preparare questi figli dell’immigrazione ad essere membri della nostra comunità con i relativi diritti e doveri;

CONSIDERATO Che per cambiare l’attuale stato delle cose è di fondamentale importanza che venga  modificata la legge in vigore sulla cittadinanza prevedendo che i figli di genitori stranieri ,da alcuni anni residenti nel nostro paese, che nascono in Italia o quando concludono il primo ciclo scolastico possano essere riconosciuti come cittadini Italiani. Che anche  il presidente della Repubblica Giorgio Napoletano ha  autorevolmente auspicato che il parlamento possa affrontare  la questione della cittadinanza ai bambini nati in Italia da immigrati stranieri e che negarla sarebbe un’autentica follia, un’assurdità perché i bambini hanno questa aspirazione

PRESO ATTO Che finalmente nel nostro paese sono decollate importanti iniziative finalizzate a portare in parlamento due proposte di legge di iniziativa popolare che riguardano il diritto di cittadinanza e il diritto di voto amministrativo per gli immigrati Che la campagna nazionale “L’Italia sono anch’io” è parte integrante di questo progetto

Il CONSIGLIO COMUNALE DI CAPANNORI Plaude alle iniziative dei cittadini e di centinaia di associazioni volte al cambiamento della legge n. 91 del 1992 sulla cittadinanza Italiana e per l’istituzione di una nuova legge per il diritto di voto amministrativo agli immigrati. Sostiene che è necessario introdurre nella legislazione italiana  il diritto alla cittadinanza ai figli nati in Italia da immigrati stranieri , ai bambini che concludono il primo ciclo scolastico nel nostro paese e riconoscere il diritto acquisito grazie alla nascita all’interno del suolo nazionale ( IUS SOLI)

IL CONSIGLIO COMUNALE DI CAPANNORI Aderisce alla campagna nazionale “l’Italia sono anch’io” promossa da Anci e altre associazioni nazionali sensibili ai temi dell’immigrazione e della cittadinanza

CHIEDE ALLA GIUNTA E AL SINDACO - DI fare della campagna nazionale l’Italia sono Anch’io un momento di larga informazione sulle proposte di legge per la cittadinanza ai figli di immigrati e per quella del diritto di voto amministrativo. -DI  promuovere iniziative volte ad includere le comunità degli immigrati presenti sul nostro territorio nella ricerca degli interessi comuni,nell’apprendimento delle regole e delle pratiche democratiche -Di investire i parlamentari della nostra Provincia e le altre istituzioni locali e di sostenere le iniziative promosse dalla Regione Toscana affinché si contribuisca alla modifica dell’attuale legislazione italiana

Partito Democratico, UDC, Moderati per Del Ghingaro, Sinistra Per Capannori, Consigliere A. Cecchini

| Altri

 

Commenti

Il contenuto dei commenti non costituisce notizia giornalistica

17-02-2012 / Klaus

Il contenuto del documento è importante e lo condivido.
Spero che il cognome del Presidente della Repubblica sia solo un "lapsus". E' napoletano di origine, ma il suo cognome è NAPOLITANO. Buon lavoro

17-02-2012 / Pio Bove

perché non pensano ai bambini di capannori nati dai capannoresi? sprecassero meno soldi non ci avrebbero dovuto massacrare come hanno fatto con i prezzi mensa scolastica. UNA VErgogna! aL MENO A Lucca hanno costruito un centro cottura pasti... qui a fronte del caro mensa cosa avete fatto?

16-03-2012 / ludovica

ok

16-03-2012 / camillo

vergogna.

16-03-2012 / sara

bravi
condivido il documento

16-03-2012 / franzvorno

fumo negli occhi......

16-03-2012 / Giangi

Bravi! Mi pare che anche Pisa l'abbia fatto.
A Lucca chissà quando...
Che schifo invece leggere certi commenti.

16-03-2012 / Logan

Dovrebbero anche promulgare iniziative a favore della sottrazione della cittadinanza italiana ad adulti come Camillo.

16-03-2012 / camillo

italiano è chi ci nasce da almeno un genitore italiano. Se passasse questa scellerata richiesta ci sarebbe una corsa di donne in gravidanza africane che farebbero nascere i loro figli qui.MA SIAMO MATTI!!!! Cosi si distrugge una nazione non scherziamo.
Ripeto : vergogna.
E prendere Pisa come esempio rende l'idea della vostra pochezza.

16-03-2012 / camillo non ha tutti i torti

Chi nasce in Italia da genitori stranieri è già tutelato, e raggiunti certi requisiti può ottenere la cittadinanza italiana. Dubito fortemente che questa proposta, pur caldeggiata da Napolitano, possa diventare legge italiana. La campagna "Italia anch'io" non è per me condivisibile, e la trovo insostenibile per il territorio. Camillo non ha tutti i torti.
Io credo che chi è per la "decrescita" (io lo sono), debba anche essere favorevole a norme più restrittive sulla immigrazione.

c ambientalista per la conservazione

16-03-2012 / Logan

@Camillo
Già. Ma guarda caso mia madre ha entrambi i genitori stranieri eppure ha la cittadinanza italiana. Come te lo spieghi?
Oltre a cose non condivisibili dici solo cose sbagliate. Ma non faresti meglio, per noi ma soprattutto per te, a investire il tuo tempo nel tentativo di cambiare idea, o a tacere del tutto, invece di continuare a inquinare pacifiche discussioni con i tuoi non-sense?

16-03-2012 / Marco

@camillo

già, perché a Pisa vale lo jus soli...

perché ti preoccupi solo delle africane e non menzioni le donne.. che ne so... asiatiche o sudamericane?

sarà mica perché le africane sono NEGRE?

lo sai che negli usa vale lo jus soli? ti sembra che siano una "nazione distrutta"?

16-03-2012 / Giangi

Camillo la tua pochezza è nei centinaia di post di un'ignoranza colossale, molti dei quali -secondo me- sono un'istigazione alla violenza e/o all'odio raziale. Sei vergognoso e quoto Logan, anche se ho qualche dubbio che Camillo sia adulto (o forse lo spero).

16-03-2012 / Filppo

no ai diritti per i gay, no alla cittadinanza per i nati in italia, no alla fecondazione assistita, no all'eutanasia ... oltre al no all'aborto che cova ancora sotto le "ceneri" del referendum. come diritti personali siamo a livello di paesi che non consideriamo civili.

16-03-2012 / franzvorno

bene..apriamo pure le porte a tutti... tanto il comune ha fondi illimitati per costruire asili, per supportare le famiglie disagiate nel percorso scolastico dei figli...
ma se prima di fare questo tipo di iniziative, non sbagliate nel principio, non sarebbe meglio pensare a chi è italiano dalla nascita?

16-03-2012 / io

non sono d'accordo!!!!!!!!!!
mi becchero' del razzista,ma non lo sono.quindi e' inutile spiegare perche' non sono d'accordo.grazie

16-03-2012 / Giangi

Ho perso una z nel post precedente. Capita...

Comunque leggo commenti catastrofistici a questo documento, che in realtà non c'entrano nulla con quanto Capannori ha approvato. Gente che parla di imminenti invasioni di Capannori(???) e che rimane convinta che la completa chiusura ed il respingimento siano l'unica strada e neanche si sforzano di pensare soluzioni alternative. A questi signori chiedo di spiegarmi perchè per i respingimenti del 2009 l'Italia è stata condannata dall'Europa e di farsi un bell'esamino di coscienza perchè forse sono rimasti un po' indietro coi tempi.

16-03-2012 / camillo

gli usa hannolo ius soli perchè sono una nazione senza storia,noi una storia e una cultura millenaria li abbiamo. chi nasce in italia dopo i 18 anni diventa italiano anche da genitori stranieri questa è la realtà. Non vedo perchè introdurre dei vantaggi.Vogliamo forse che ogni immigrata venga a partorire qui da noi ????? Questo è sano masochismo.Logan a te proprio non ti calcolo provo pena x quelli come te

16-03-2012 / Tu

@io
ehm, il tuo ragionamento è un po' sballato... se dici di non essere d'accordo e mi offri una spiegazione ragionevole, poi io posso essere o meno d'accordo col tuo punto di vista (e magari darti del razzista, oppure no: dipende da cosa scrivi). Ma se dici di non essere d'accordo e non spieghi nulla salvo assicurarmi di non essere razzista... beh son capaci tutti e non serve alla discussione.

16-03-2012 / io

non so' che dirti tu............perche' uno dice e' giusto ,senza pensare che probabilmente ci sono anche delle ingiustizie,un altro invece dice che e' ingiusto senza pensare che poi ci siano anche delle cose giuste..........tra sordi e' inutile parlarne..........
quindi mi limito a dire,che pur ritenendo giusto il concetto che siamo tutti uguali,non lo trovo giusto quando il concetto diventa tutti uguali "ma per quello che ci pare"..........quindi a che serve parlarne?
io trovo giusto che un bambino di qualsiasi nazionalita' che si trova in italia abbia i soliti diritti di tutti i bambini presenti in italia,ma altresi' trovo giusto che ogni famiglia straniera che si trova in italia abbia i soliti obblighi e doveri della famiglia italiana........quindi sommando le 2 cose mi trovo a non essere d'accordo.....prima i doveri e gli obblighi e poi i diritti......
ma tanto ripeto e' una discussione tra sordi.......tra razzisti e anti razzisti........

16-03-2012 / NINO

FANNO BENE

DESTRORADICALE

16-03-2012 / per logan

per logan:
scrivi a Camillo: "oltre a cose non condivisibili dici solo cose sbagliate" inoltre "faresti bene a usare il tuo tempo per cercare di cambiare opinione" "o tacere per sempre invece di inquinare pacifiche discussioni".
Non conosco camillo e faccio pochissimi post, ma ti chiedo "TI SEMBRA NORMALE" una reazione simile di fronte ad uno che non fa altro che esprimere le proprie opinioni? Che pacifica discussione è, se il primo che la pensa diversamente, e lo dice, viene trattato cosi?
Premesso questo, lo ripeto se non fosse stato chiaro, per me, lo jus soli in Italia è una gran cavolata.
Se i valori della sinistra sono questi, triti, (jus soli, acqua pubblica, nuovo ospedale, 8 marzo, piste ciclabili, nuove strade, "sviluppo") o sono io che non mi ci riconosco più, o è la sinistra che non fa più il suo mestiere (pensare un mondo nuovo).
PS Se non cambia "la percezione" della sua politica sulla immigrazione, non vincerà MAI una elezione.
ambientalista conservatore

16-03-2012 / Tu

Caro io, capisco come la pensi e potrei per certi versi pensarla come te ma attento: i diritti e i doveri si acquistano CONTESTUALMENTE allo status di cittadino italiano. Non è che PRIMA di essere cittadino italiano puoi godere dei medesimi diritti (né devi - e per molte cose proprio non puoi - rispettare i medesimi doveri) di un cittadino italiano. Né vale il viceversa (e cioè: nell'istante in cui diventi cittadino italiano ci si aspetta che paghi le tasse, per dirne una, non è che cominci a pagare tre anni dopo). Questo è un dato di fatto, almeno in linea di principio. Che poi questi diritti non vengano fatti valere, o che i doveri non si sia in grado di farli rispettare, è un altro discorso che però riguarda anche centinaia di migliaia di cittadini italiani nati in Italia da genitori italiani (italianissime persone che NON pagano le tasse, che rubano, che uccidono, stuprano e così via). Al di là delle provocazioni di commentatori che pensano che milioni di donne africane si sveglino ogni mattina con in testa il sogno di venire a partorire dalle nostre parti (cosa che comunque per me resterebbe un'aspirazione più che legittima, ancorché di - eventualmente - problematica gestione) non vedo perché negare a chi nasce in un luogo - e manifesta tramite i genitori il desiderio di rimanervi - la cittadinanza.
Non significa che sia una cosa semplice, né priva di questioni da affrontare in modo approfondito, e siamo d'accordo sul fatto che in Italia QUALUNQUE strada si scelga di percorrere, si generano ingiustizie. Siamo anche d'accordo sul fatto che se anche il 99% della popolazione si dichiarasse d'accordo, i nostri governanti non sarebbero comunque in grado di dar seguito in modo praticabile alle istanze dei cittadini. Lo hanno già dimostrato su terreni ancor meno spinosi di questo. Ma se rinunciamo a tutti i principi in nome della (teorica) semplificazione delle nostre vite, del quieto vivere eccetera... beh, secondo me siamo un po' fritti.

17-03-2012 / Logan

Caro "Per Logan" (trovati un nick decente, magari) vorresti forse dire che Camillo può esprimere le proprie idee e opinioni e io invece no?!? E perché mai?!? Se penso che Camillo sia un essere retrogrado dannoso per la società non posso dirlo, se lui pensa la stessa cosa di tutte le donne africane invece sì (e questo non è che uno dei diecimila esempi di cavolate scritte da Camillo qua sullo Schermo). Se io dico che lui non dovrebbe venire qua sul forum a dire scempiaggini non va bene, ma va bene che lui dica che le donne africane non possono venire a partorire in Italia? Mettiamola giù a chiare lettere: o TUTTI sono liberi di esprimere le loro opinioni (quindi anche io) oppure no. Io mica OBBLIGO Camillo a fare o non fare qualcosa. Ho dato un consiglio ed espresso un punto di vista (oltre a porgli una domanda che ancora non ha risposta e probabilmente non l'avrà mai perché Camillo gli attributi per ammettere un errore non li ha): tutto qua. Non tratto Camillo peggio di quanto lui non tratti me e altre migliaia di persone nei suoi commenti.

01-04-2012 / straniero

la vostra cittadinanza vale niente

03-04-2012 / mohamed

straniere hano tirato l italia su tanto su e voi gli trati come animale guardati nord del vostra italia.o altra cosa andati al marocco e chiediti a gli italiani cme sono tratati la .credo bene ansi benissimo.

03-04-2012 / pure io

Ma non vi vergoniate...??
Siamo nell 2012 e ancora si parla di razzismo..??
Ma vi dimenticate i vostri nonni che hanno emigrato 40 anni fa per migliorare la loro vita e mettere le radici di una vita migliore per i figli e i nipoti...!!!!!
ma quanto siete vuoti di testa..
sono gente disperata che va via dalla poverta e dalla miseria...vorrei vedere "voi" nella loro situazione..pensate un po l'incontrario...?? che cosa avreste fatto..?? che senza iphone e senza porche cayen , senza i mocasini di gucci non si va al apperitivo del venerdi..?? droga e sesso ovunque..??pensate a i vostri di problemi , non prendetela con la gente povera e felice se va ad aiutare gli anziani, pulisce i cessi dalla mattina alla sera per poter dare una vita migliore a i figli..quanti lavori umili fanno e vengono pure sfrutati..ma vi rendete conto di che cosa state parlando..?? questo non e' civilta...
questo mondo e' di tutti..e onguno di noi ha dirirtto di vivere e di mettere radici dove vuole...bianchi gialli o neri..
se devo essere grata a qualcuno e dire sempre grazie e solo a Dio che mi ha datto testa per poter affrontare le difficolta che GENTE COME VOI crea ogni giorno .

04-04-2012 / Attivista di Centro

Il fenomeno migratorio non può essere considerato un fatto eccezionale. Bisogna prendere atto di una realtà oggettiva:i cittadini stranieri contribuiscono in maniera significativa allo sviluppo dell'economia e del welfare. C'è necessità allora di avviare un vero processo di convivenza con i nuovi italiani fatta di diritti e di doveri. Come fare? un esempio: la proposta di legge, fortemente voluta dall’Assessorato ai Servizi Sociali della regione Marche Luca Marconi (Udc), intende facilitare l’accesso alla cittadinanza per i figli di immigrati nati in Italia, se entrambi i genitori hanno risieduto legalmente nel territorio della Repubblica per almeno 5 anni.

18-04-2012 / fatima

io li dico una cosa andate a c****e. voi non sapete niente dalla vita prova di andare in francia o tedesqe in italia rimasta solo la m****a crisi per touto

19-04-2012 / AMMONIO

/ camillo ...

L'Italia ha una storia millenaria ed e' stata nei millenni invasa da:

Celti, Galli, Goti, Unni, Arabi, Bizantini, Longobardi, ....ec..ec (mi si scusi la citazione di pochi popoli ed in ordine cronologico scorretto). Oltre a questo i romani importavano schiavi e schiave da tutto l'impero....e questi schiavi si riproducevano eccome.... Pensa che se estrai il DNA dai resti dei morti di Pompei ed Ercolano trovi di tutto. Molti schiavi erano di colore. Insomma l'Italia ha sempre mischiato etnie e culture. Non solo in entrata. Quanti cittadini di San Paolo (Brasile) hanno un nonno italiano??? Quanti parigini??? Quanti a Brussels o a Lione? Direi che far nascere qui della gente, pagargli l'assistenza sanitaria, la scuola (ci sei mai entrato in una elementare di Lucca!!???...il 10% degli alunni non e' italiano) e altre cose e non chiedergli di essere cittadino, di avere precisi diritti, ma anche precisi doveri e' una stupidata. Vuoi evitare l'accorrere di donne incinte. bene la cittadinanza sia concessa al completamento del ciclo dell'istruzione elementare. Ti va? Mi sembra un buon compromesso. A 11 anni, se ti mandano alle scuole medie, si suppone tu sappia l'italiano e tu possa vivere da italiano con gli italiani. Auspico che il futuro Consiglio Comunale di Lucca approvi analogo Ordine del Giorno.

16-05-2012 / coccolina

volete evitare l'accorrere di donne straniere incinte?? in altri paesi come in spagna viene concessa la cittadinanza solo al minore che nasce in spagna e i genitori non hanno nessun diritto ad ottenere permessi di soggiorno per questo motivo.

17-05-2012 / Daniele

Fortuna che il Comune di Capannori non decide niente in merito alla cittadinanza!!!!
Mi sembra la solita Fuffa tipica delle amministrazioni Del Ghingaro: "non serve a niente ma siccome serve a farci belli la facciamo".
Il problema migratorio è molto più complesso di come viene descritto e non è risolvibile con una semplice legge che conceda la cittadinanza ai figli di immigrati, è un problema innanzitutto di integrazione e di condivisione di cultura che non è facile da risolvere soprattutto per la riluttanza degli immigrati a condividere i nostri valori (e sarebbe poco) ma soprattutto le nostre leggi: proprio ieri sera guardavo il dibattito per il ballottaggio ed in platea c'era un signore vestito con un abito tipico delle popolazioni arabe che gli copriva il volto, questa è integrazione? quel signore si sente italiano? esistono delle leggi che vietano di frequentare i luoghi pubblici a volto coperto, iniziamo a rispettare queste leggi e poi parliamo di cittadinanza.

17-05-2012 / MINO

italiani di diventa non lo si nasce


S.H.

17-05-2012 / GUARDATE IL CANADA.....

abbiamo già sin troppi problemi per noi che ce ne vogliamo continuare a creare altri...la disastrosa legge schengen sta letteralmente spezzando il poco di cultura radicata da millenni nelle varie nazioni europei è ovvio che poi di conseguenza non ci dobbiamo stupire se vengono fuori queste proposte.

Per poter ottenere la cittadinanza canadese devono essere conseguite alcune cose. Prima di tutto, dovete far domanda per emigrare in Canada e ottenere lo status di permanente residente. Quando si diventa immigrati e si è ottenuto la Carta di Residenza Permanente, dovrete vivere in Canada per almeno 3 anni su 4 prima di poter ottenere la cittadinanza Canadese. Dovrete essere maggiorenni, sapere almeno una delle due lingue ufficiali( l'inglese o il francese) e avere una conoscenza basilare della società Canadese. Dovrete inoltre essere coscienti dei vostri diritti e responsabilità una volta diventati cittadini canadesi. Per ultima cosa dovrete far richiesta per il Certificato di Cittadinanza Canadese.

Se avete figli minorenni, potete far domanda come una famiglia o dopo che voi siate diventati cittadini. Per testare le vostre conoscenze sul Canada, dovrete completare un breve test in cui vi verranno poste diverse domane sulla politica, sul governo e su altri argomenti canadesi.

Dalla data della sommissione della vostra domanda per la cittadinanza Canadese, il processo per diventare un Cittadino Canadese potrebbe richiedere dai 5 mesi a diversi anni dipendendo da vari fattori. Se avete speso del tempo in Canada prima di diventare un residente permanente, potreste aspettare meno tempo.

Se non siete nati in Canada ma da genitori canadesi, ma non avete mai ottenuto la Nazionalità canadese, potrete richiedere la Nazionalità per Natura.Il processo è essenzialemente lo stesso degli altri tipi
ESEMPIO CANADESE DA NOI SI FANNO TEST?????????????

17-05-2012 / Gengis Kahn

"... disastrosa legge schengen sta letteralmente spezzando il poco di cultura radicata da millenni nelle varie nazioni europei "

Hai presente i libri si storia ? quel grosso insieme di fogli tutti attaccanti insieme che a scuola provavano ad insegnarti ? Ecco, li sopra, potevi trovare scritto che quella che te chiami "cultura radicata da millenni" non è altro che una "cosa" nata dal continuo mescolamento di diversi popoli che nei secoli si sono spostati per il nostro continente : magrebini/mori/slavi/normanni/greci/egiziani/mongoli/sumeri ... e chi più ne ha più ne metta. Saluti ed auguri.

17-05-2012 / massimo

Grazie a Guardate il Canada per le informazioni
Nei prossimi anni sarà ancora uno dei pochissimi paesi ( oltre forse ad Australia e Nuova Zelanda ) dove cercare di ricostruirsi una vita normale.

18-05-2012 / guardate il canada per massimo

Nella maggior parte dei casi dovrai approvare le seguenti condizioni

•Un valido Aufenthaltserlaubnis o Aufenthaltsberechtigung (permesso di residenza)
•Residente legale per almeno 8 anni
•Una garanzia di entrate economiche per te e i tuoi dipendenti senza bisogno di ricorrere a disoccupazione o aiuti sociali (eccezioni per ragazzi al di sotto di 23 anni)
•Conoscenza adeguata della lingua tedesca
•Conoscenza della costituzione tedesca
•Dovrai abbandonare la tua nazionalità (con alcune eccezioni)
Coniugi e bambini possono spesso fare eccezione, anche se non risiedono in Germania da 8 anni. Per coniugi di cittadini tedeschi, la coppia deve essere sposata da 2 anni e il consorte deve risiedere in Germania da 3 anni prima di poter fare richiesta.

Il libretto intitolato Wie werde ich Deutscher (come posso diventare un tedesco) ti darà tutti i consigli di come acquisire la nazionalità tedesca. È messo a disposizione dal Beauftragten der Bundesregierung für Migration, Flüchtlinge und Integration e al www.einbuergerung.de .

Bambini: Cittadinanza tedesca dalla nascita
La cittadinanza è determinata dai genitori e non dal luogo di nascita. Bambini con genitori tedeschi sono automaticamente tedeschi dalla nascita. Però non tutti i bambini nati in Germania sono automaticamente tedeschi, infatti, ci sono 100.000 bambini non tedeschi nati ogni anno.

Se entrambi i genitori sono stranieri il bambino acquisisce automaticamente la cittadinanza se uno dei genitori risiede in Germania da almeno 8 anni con un valido Aufenthaltsberechtigung o ha avuto un unbefristete Aufenthaltserlaubnis per un periodo di 3 anni. Questi bambini ottengono la stessa cittadinanza dei genitori in più di quella tedesca e poi, all’età di 18 anni, potranno scegliere quale adottare.
GENGISH KANH NON TI SCORDARE CHE QUANDO I ROMANI FACEVANO IL BAGNO A CARACALLA ALTRE NAZIONI STAVANO SEMPRE NELLE PALUDI E GROTTE, ABBIAMO PORTATO LA CULTURA NEL RESTO DEL MONDO DI CERTO NON ME LA VIENE A INSEGNARE UNO JUGOSLAVO O UNO DEL TANGANICA CON TUTTO IL RISPETTO DI CHI CI VIVE.QUELLO CHE DICE CAMILLO è GIUSTO IN PARTE ANCHE SE CON TONI TROPPO ACCESI,MOHAMED HA RAGIONE IN PARTE E APPREZZO TANTISSIMO LA CULTURA MUSULMANA NORDAFRICANA INFATTI ERAVAMO OTTIMI ALLEATI CON LA LIBIA, E PRIMA PARTNER UFFICIALE!!! MA QUALCHE INCOSCIENTE CHE VUOLE SVENDERE LA NAZIONE CI HA FATTO PERDERE QUELL'LEGAME E PURE CON LA RUSSIA E GAZ PROM...POI CI SI LAMENTA SE AUMENTA IL PREZZO DELLA BENZINA....IL PROBLEMA è LA 3 STELLA DELLA JUVE è BENE SIAMO UN AMMASSO DI PECORE

18-05-2012 / OSTROGOTO

@ CAMILLO
Ci fai o ci sei?
Viviamo già da più di 20 anni in una società multietnica.
Non te ne sei ancora reso conto? E allora cosa vuoi fare ? Riaprire i forni?
Vergognati! E vai a LAVORARE!

18-05-2012 / Andrea Giorgi

I bambini nati in italia spesso neanche parlano più la lingua dei loro genitori ma solo "capannorotto stretto", non ha senso considerarli stranieri. Ottima cosa

25-05-2012 / Margherita

Niente cittadinanza per chi non rispetta le nostre leggi non conosce le nostre usanze e non vive in Italia da almeno 10 anni

25-05-2012 / H

Ho dei bubbi che la disposizione sia giuridicamente valida.

25-05-2012 / pippo

Niente cittadinanza ,l'Italia e' degli Italiani.

25-05-2012 / aldo

povera italia ...e del ghingaro? continua con queste pagliacciate ..chiami di nuovo la rai cosi si rifa bello in tv a costo zero ..pensi ad amministrare meglio il proprio comune piuttosto ed evitare queste uscite demagogiche ed inutili ...la prossima annuncerà che capannori cambia la legge elettorale e che modifica l articolo 18 senza dimenticare che grazie a lui a capannori si va in pensione ancora con 35 anni...poverannoi

26-05-2012 / FABRY44

si ai cittadini stranieri integrati ! Come in FRANCIA

26-05-2012 / Blood

Se ha la cittadinanza il trota, per quanto mi riguarda può averla anche un marziano.

30-05-2012 / ardi

pipoo l,italia e di tutti come tutto il mondo ma tu non capichi niente pecato che sei nato in italia e non in germania o argentina come tanti italiani di anni 60

30-05-2012 / albanese

leggete bene la storia del mondo prima di dare le opinioni adesso ce ance il internet

08-06-2012 / cris

Sono un ragazzo ecuadoriano vivo qui da 8 anni...entrambi i miei genitori lavorano e si spaccano la schiena onestamente per permettere ad una famiglia di 5 persone di vivere con dignità...ho un fratellino di 6 anni nato a Milano...beh lui con la sua innocenza ci puo' insegnare tante cose...infatti ci ripete sempre di essere ITALIANO come i suoi compagni di scuola...quando gioca la nazionale si piazza davanti alla tv e canta l'inno di Mameli. Spero che una piccola testimonianza vi possa far riflettere. Credo che mio fratello abbia tutto il diritto di poter essere considerato ITALIANO.

11-06-2012 / Jetmira

Salve,io sono macedone ,abito in italia da 9 anni e residente nel veneto da 9 anni ho partorito mio figlio pochi mesi fa e quindi dovrebbe essere considerato italiano dal mio parere ma non so ancora quanto dovrebbe aspettare per la benedetta cittadinanza,ho fatto le scuole medie nel veneto anche le superiori lo so che non centra niente ma almeno i bambini nati in italia dovrebbero contare qualcosa dovrebbero valere almeno un po se non al 100%...

11-06-2012 / camillo

jetmira.mi spiace tuo figlio non potràmaiessereitaliano,se così fosse cioè che basta nascere qui per essere italiani assisteremmo ad un invasione di donne in cinta.tuo figlio è macedone dovresti essere orgoglioso di questo .Comunque se proprio ci tieni dopo i 18 anni tuo figlio può fare la richiesta ,ma visto che vieni dalla macedonia potresti anche tornarci .

11-06-2012 / jetmira

Si lo so che mio figlio è macedone ma visto che è nato qui in italia almeno qualche diritto a tutti i bambini che sono nati qui cioè piuttosto di farli aspettare fino ai 18 anni dargliela adesso la cittadinanza..

11-06-2012 / Marco

@camillo

Prima dici che il figlio di jetmira non potrà mai essere italiano, poi che a 18 anni potrà fare richiesta.
riesci a contraddirti in un solo post. Bravo!

Per l'ultima frase, "visto che vieni dalla macedonia potresti anche tornarci" mi vergogno di essere cittadino italiano come te.

11-06-2012 / malthus

Ho sempre votato a sinistra, ma credo che non lo farò più in futuro. Il punto dolente, su cui non mi ritrovo più, è proprio questo e direi quasi solo questo, quello della immigrazione. Non è poco. Non è possibile contenere i movimenti migratori, perchè il mondo è sovrappopolato e affamato. Siamo troppi, non è ambientalmente sostenibile. Il limite delle risorse deve valere anche per gli esseri umani. Non mi importa il colore della pelle, basta che sia rispettato il limite della sostenibilità, che vale per ogni determinato territorio. Se in una vasca ci stanno 100 pesci rossi, se ne metti 500 (gialli o neri o a pois)muoiono tutti e 600. Non mi importa di che colore siano i cento che possono sopravvivere (spero rossi, gialli neri e a pois), importa solo che sia data la possibilità di sopravvivenza ai pesci. Lo jus soli mi sembra una aberrazione, e mi spiace che se ne faccia una bandiera il Comune di Capannori, per altri versi all'avanguardia.

11-06-2012 / Fanny

Che cosa non farebbe il sig. Del ghingare per accaparrarsi voti e simpatia. Ora fa leva anche sugli emigrati. Gli emigrati devono capire bene che insieme ai diritti, acquisiti o non, hanno anche dei doveri.

11-06-2012 / Giangi

Che pena leggere i vergognosi commenti di Camillo.

18-06-2012 / imma

credo ke sia una cosa giusta dare la cittadinanza ai bambini nati in italia xke sta cosa esiste in tutta l'europa, e poi x quello ke parla delle donne africane (camillo) spero ke tu sei ancora minorenno xke se sei maggiorenne e pensi a questo modo allora sei messo proprio male.

19-06-2012 / malthus

@imma: mi dispiace contraddirla, ma non è affatto vero che lo jus soli (diritto di cittadinanza ai nati sul territorio di una nazione)è adottato in tutta Europa.
Ovunque esistono regole ben precise per ottenere, passato un determinato numero di anni e verificata la sussitenza di alcuni requisiti, la cittadinanza. Salvo errori, mi risulta che solo negli Stati Uniti, paese fondato sulla immigrazione, esiste lo jus soli "puro", e non a caso, finita la necessità della immigrazione, lungo la frontiera con il Messico sono stati innalzati muri per impedire il passaggio alle donne incinte messicane che aspirano a far nascere i figli in suolo americano.
Premesso questo, quando i nostri figli (grazie anche, ma non solo, a politiche migratorie che porteranno alla pauperizzazione dell'Italia) saranno costretti e aspireranno, per sopravvivere, ad emigrare per fare le badanti o i domestici in paesi che saranno allora più ricchi dell'Italia(cina, romania, india ecc), dubito fortemente che saranno ben accolti e che ai nostri nipoti sarà facilmente concessa la cittadinanza di quei paesi. Più probabilmente verranno presi a fucilate alle frontiere.
E chi viene oggi da quei paesi, forse, già lo sa.

19-06-2012 / lore

Tutti a nominare il dito puntato dall'Europa nei confronti di un Italia razzista...si nomina la Francia come esempio multiraziale....nessuno si ricorda dei disastri di qualche anno fa nei sobborghi di Parigi.
Nessuno si ricorda il MURO della Francia alla frontiera con il nostro paese per non far passare nemmeno un africano .
mi pare che esista una sinistra radicale anche in Francia,ma quando si parla di difendere il.confine.....tutti nazionalisti, prima si difende il paese.
In Italia invece esiste da sempre una sorta di troiaio sinistroide ipocrita e ruffiano e purtroppo questo ci ha portato ad essere la puttana del continente.
Qui si viene e si fa quello che ci pare, andate a farlo in Germania, oppure in Inghilterra (no Londra, come dice Capranica), vi prendono e vi gonfiano di manganellate.
Siccome non sono ipocrita e vivo vicino ad Altolascio (dove siete tutti invitati a passare una tranquilla notte d'estate in piazza,tra una bottigliata ed una coltallata) vi prego di integrarli voi, nei vostri girdini con i muri alti alti.
Concludo: vai Camillo!!!!!

28-06-2012 / coccolina

è razzismo,non siate ipocriti....cosa vi costa concedere la cittadinanza a un bambino nato in italia?? per fortuna in tutta europa non è così in spagna se nasci sei spagnolo qualunque sia la cittadinanza dei tuoi genitori e lo so con certezza perchè ci abito in spagna. gli italiani si credono superiore ma non capisco per cosa??

16-09-2012 / Loriga Annalisa

Ma certo, chi nasce in Italia sicuramente è italiano e subito dovrebbe avere la cittadinanza e dico questo non per copiare altri Paesi, ma proprio per una questione di giustizia e se c'è qualcuno che non è d'accordo con me, beh è proprio rimasto all'età della pietra, consideriamo invece com'è ora il mondo, di sicuro molto+piccolo di ieri, un mondo tecnologico dove in poco tempo si arriva dappertutto e dove i nostri bambini sono sempre+bravi con i nuovi linguaggi del computer e allora cerchiamo di adeguarci!!!!!....Annalisa

16-09-2012 / camillo

se questa aberrazione dello ius soli diventasse legge avremmo ondate di extracomunitarie in stato di gravidanze che invaderebbero l'italia cosi il figlio sarebbe italiano e noi non potremmo rimandarla indietro e per la legge del ricongiungimento familiare arriverebbero anche i parenti.Se questa proposta passa l'italia finisce. E i bimbi degli stranieri possono prendere la cittadinanza italiana dopo i 18 anni quindi dove è il problema.

19-09-2012 / Vladan

Vladan e il mio vero nome - no nick,non mi nascondo.Sono Serbo-Serbia,ExYugoslavija (extracomunitario ancora) 12 anni che vivo regolarmente in Italia(residente e dipendente contratto indeterminato-sempre 12 anni). Adesso posso chiedere cittadinanza, ho tutti diriti (basta avere documentazione regolare,200 euro(nuova tassa)e pazienza di atesa da 2 a 5 anni di risposta per Si o No-Piu No che Si perche nuova domanda costa altri 200 euro...).Mio figlio nato qui,6 anni ed e ancora extracomunitario. Io non chiedo cittadinanza anche se la posso avere,ma alcuni diritti che puo avere uno che 12 anni paga regolarmente tutto ciò che lo stato lo chiede(almeno per i figli).

04-10-2012 / dyd

Bisognerebbe smettere di ragionare con l'appartenenza politica/buonismo ipocrita.
Premetto che sono sposato con una brasiliana da cui ho avuto un figlio che quindi ha diritto per lo ius sanguinis di essere italiano e idem sempre per lo ius sanguinis di essere anche brasiliano..eh gia lo ius soli è un eccezione di pochi paesi al mondo non ne è la regola,e nemmeno io pur essendo sposato con una brasiliana potrei ottenerla facilmente.e mi sembra logico visto che la cittadinanza non puo essere regalata come qualcuno vorrebbe(cerca di voti?).
e vedo poi che dove c'è lo ius soli cè un controllo feroce e disumano sui migranti..in spagna i sudamericani sono constantemente respinti alla frontiera anche se in transito x l'italia(grazie a quella grande genialata di shengen)e cè una guerra diplomatica in corso tra i 2 paesi.questo x rendere l'idea a chi sputa sulla ns repubblica che non siamo cosi tanto cattivi come credete..
capisco gli stranieri residenti che vorrebbero vedere subito accettata la cittadinanza ai suoi figli ma credetemi se fosse cosi puo darsi che non avreste nemmeno avuto la possibilita di entrare in italia,lo ius soli prevederebbe x forza un controllo feroce alle frontiere(in usa sparano ai messicani..bel paese si)
e cmq se chi è convinto che lo ius soli è meglio si puo sempre fare un referndum e non imporre come al solito un sistema spacciato per migliore da parte di partiti o sindaci.ragioniamoci sopra

04-10-2012 / Stefano Bandiera - Lucca

Bellissima iniziativa.
Un norma civile che spero che sarà portata avanti anche nel mio comune a Lucca.

04-10-2012 / malthus

speriamo proprio di no!

04-10-2012 / ROMY

Certo, un referendum sarebbe una procedura molto corretta.
Comunque speriamo che l'iniziativa non sia portata avanti anche dal Comune di Lucca. Una cosa è lo ius sanguinis, oggettivamente sempre ed ovviamente condivisibile, e una cosa è lo ius soli, molto discutibile e forse anche demagogico.

29-10-2012 / toni

si ano dirito per Cittadinanza per i bambini nati in Italia da stranieri:

30-10-2012 / Ana

la cittadinanza se la deve dare adesso da piccoli xk da grandi la rifiutaranno!!!!sono straniera pero ne anche per sogno fare diventare a mia figlia nata in italia una italiana!!!!sera sempre ECUATORIANA!!!!!!

06-11-2012 / Raluca

Ma se ci sono uomini italiani che prendono moglie straniera o dona italiana che prende un marito straniero e fa un bambino,si può dire che ne anche quel bimbo/a non e italiano/a???????sono una mamma straniera mia figlia e nata nel 2010 io non voglio la cittadinaza italiana per mia figlia,ma se lei a 18 ani se la vuole prendere e libera di farlo perche e un suo dritto...se nasce in italia, va al asilo poi a scuola e un bambino integrato non vedo perchè non si deve prendere la cittadinaza da la nascita...purtroppo l'italia e dominata dal razzismo,ma la maggior parte degli uomini si prendono una dona straniera quindi non ho niente altro da dire perche si capisce tutto!!!

06-11-2012 / malthus

Ma può il Comune di Capannori farlo? Spero proprio ci ripensi e non faccia da cattivo esempio a Lucca. Applicare lo jus soli in Italia oggi sarebbe un gravissimo errore.

14-11-2012 / francesco

sono uno cinese , non sono nato in italia.ma ora voglio fare cittadinanza italiana... si può?

14-11-2012 / Paolo

Sig. Raluca non dica che siamo uno stato razzista perchè direbbe una castroneria enorme. Sarebbe da dire invece che siamo tra quelli più permissivi e lascivamente tolleranti. Incomincio con gli esempi. Siamo quelli che ae arriva un barcone pieno di gente senza documenti e semza visto di ingresso anzichè rispedirli al mittente li accogliamo, gli diamo da mangiare da bere e da dormire e se non bastasse gli diamo un foglio dove cbe scritto che in 5 giorni devono lasciare il paese già sapendo che nessuno verra mai a vedere se tale obbligo verrà tispettato. Siamo quelli che se un clandestino compie in reato viene trattato con i guanti bianchi e se gli va male va in un carcere che per gli standard a cui è abituato potrebbe essere un hotel 4 stelle con tanto di vitto, riscaldamento acqua calda tv e internet gentilmente offerto dal sig. Cittadino Italiano. (Nel suo paese sarebbe finito in una topaia puzzolente dove gli altri avrebbero sicuramente abusato sessualmente di lui e dove uscire vivi sarebbe stato sicuramente un fatto nn scontato). Siamo quelli che basta che uno ha il permesso di soggiorno per poter godere di tutti i servizi sociali prima anche di tutti gli italiani (sanità, scuola, corsi di lingua gratuiti, affitti agevolati etc) tutto offerto sempre dal sig. Cittadino Italiano di professione lavoratore. (Il predetto signore invece se si trovasse in alcuni posti del globo dovrebbe diligentemente pagare moneta per ottenere altrettanto nel caso contrario condannato a sicura ritirata in patria). Siamo quelli che chiunque venga da noi puó ottenere autorizzazioni sussidi aiuti per edificare una modche o un tempio indú dove magari vengono professati valori totalmente contrari alla nostra cultura. Siamo quelli che se chiamiamo uno marocchino o negro veniamo tacciati di xenofobia da concittadini ipocriti e vili. Siamo quelli che ci dicono di togliere il crocifisso dalle aule e noi ci pieghiamo come canne al vento.
Esempi ce ne sarebbero altri ma credo che bastino per farle comprendere che quello che dovrebbe ringraziare di stare in italia e non pensare solo ai diritti ma anche ai doveri.

14-11-2012 / sara

ed ora speriamo che lucca segua l'ottimo esempio di capannori
d'altro canto piaccia o no siamo ormai un paese multietnico
prima si capisce meglio è

14-11-2012 / GIOVAN SERGIO BENEDETTI

una cosa sola si può dire, era l'ora, o forse anche un'altra, vale la pena essere governati da una coalizione progressista

15-11-2012 / Paolo

Cara sara la società multietnica è un fallimento come tra l altro è stato detto dal sig. Cameron primo ministro britannico. Non potrà mai esistere una vera integrazione tra culture opposte e molto diverse tra loro come quella che fa capo al cristianesimo e quella che fa capo all islamismo. ma soltanto vi potrà essere dialogo e rapporti commerciali e se va bene si potrà vivere in pace. Tutte le guerre che infiammano il mondo sono guerre etniche e religiose. Anche la guerra in afganistan è in atto perchè qualcuno si ostina a chiamare afganistan un accozzaglia di etnie e tribu che parlano lingue diverse e non si sentono assolutamente parte di un popolo di una nazione.

15-11-2012 / sara

caro paolo
il paese più potente del mondo è multietnico!
fai un pò te...
e noi siamo sempre stati multietnici,non solo in questo momento storico.
etruschi,greci,romani,longobardi,franchi,spagnoli,austriaci ecc..
il mondo è uno solo

15-11-2012 / WLF

Bella mia Australia dove se avvistano un barcone gli portano i viveri e il carburante necessario per farli arrivare in italia!!! loro non sono razzisti sono inteligenti e infatti in australia si vive ancora bene. meditate gente meditate...

15-11-2012 / Marco

@WLF

credo non esista paese al mondo con più abitanti nati all'estero dell'australia

15-11-2012 / francesco

ma pensassero alle strade, all'asfalto dissestato in molte frazioni. pensassero a pulire le griglie per lo scolo dell'acqua piovana e tagliare l'erba lungo le strade. pensassero ad altro... la gente non è interessata a queste iniziative di facciata terzomondiste...

15-11-2012 / sara


infatti in austriala ci vivono solo i nativi
non è che ci è andata a stare gente da tutto il mondo...comprese le mie cugine

15-11-2012 / WLF

Marco prova ad andare in Australia senza lavoro o fare il c******e come fanno gli stranieri in italia vai... dopo 2 giorni ti spediscano da dove sei arrivato!!

15-11-2012 / WLF

il bello di tutto ciò è che siete i soliti che quando lo schermo pubblica un articolo per una rapina o una violenza da parte di uno straniero scrivete che andrebbero allontanati dall' Italia... ma d'altra parte la coerenza non è di casa nei rossi...

15-11-2012 / paolo

rispondo di nuovo a sara.
Prima di dire corbellerie vatti a vedere che legislazione adottano civilissimi paesi dove si vive nettamente meglio che in italia circa la cittadinanza. Ius soli?!?!?! Un'aberrazione dell'umanità!! Mi spieghi perchè l'Italia dovrebbe concedere la cittadinanza a tutti quelli che nascono nel suolo dello stivale solo per questo fatto quando magari la nazione dei genitori del neonato non riconosce lo stesso diritto al nato da cittadino italiano sul suo suolo??!! Perchè??!! Per far un esempio di un amico che vive a Dubai. Una coppia di suoi amici, lui finlandese lei emiratina hanno avuto un figlio al quale non è stata riconosciuta la cittadinanza emiratina bensì solo quella finlandese!! Eppure è figlio di un cittadino emiratino!! Da noi non solo si vuole tralasciare questo particolare ma anche svendiamo la cittadinanza anche a cittadini entrambe extracomunitario. Una sola parola. FOLLIA!!!

15-11-2012 / sara

paolo
i popoli emigrano e si spostano
ed ora anche l'italia è diventato un paese a forte immigrazione.
ed è meglio integrarli (è anche più sicuro)
apri la tua mente ,non avere paura.

15-11-2012 / WLF

Sara ma quando l'italiani emigravano negli USA o in Australia andavano in dei paesi dove c'era bisogno di lavoratori ti sembra che in italia ci sia questa opportunità? ti sembra che il 90% degli stranieri che arrivano siano interessati ad un lavoro legale in italia?

come diceva il buon Venditti..Sara svegliati è primavera.. anche in autunno!

02-01-2013 / jami

credo come tutti paese europa un ragazzo nato in italia deve avere cittadinanza italiana pk studia in italia a sue amici qui ,io o un fratello in svizzera meno di me avuto cittadinanza svizzera mia sorella in francia avuta io qui sono da 22 anni sto aspettando o una figlia nata in italia per motivi famigliare rimasta ina marocco adesso devo fare pratica per farla arrivare in italia mi spegati questo

02-01-2013 / Hipro

Jami, se sei qui da 22 anni, l'ortografia e l'italiano del tuo commento spiega tutto. Da come scrivi sembra che sei arrivato da molto meno, i ragazzi che fanno l'erasmus alla fine del periodo si esprimono meglio. Cittadinanza non significa "farsi capire". Come avviene all'estero, dovrebbero essere fatti degli esami, sulla storia, lingua e sulle istituzioni di diritto pubblico per potervi accedere. E' vero, e' ingiusto considerando quanti cittadini italiani conoscono queste "basi", ma e' cosi'.

03-02-2013 / No comment

Bisogna nascere in Africa x capire certe cose .

03-02-2013 / Giovan Seegio Benedetti

Capannori si conferma anche in questo campo dei diritti civili un comune avanzato, di certobilnpiù avanzato della lucchesità,bisognerebbe chiedere aglivespertivdi lucchesità se ritengono questo un passo verso na civiltà migliorerà
O peggiore

29-06-2013 / TEA

I bambini nati in italia dai genitori stranieri hanno diritto della cittadinanza perchè sono integrati uguali como bambini italiani.I miei figli non sanno ne scrivere ne leggere la mia lingua perchè parlano solo in italiano loro pensano che il loro futuro e qua è pure non hanno diritto della cittadinanza.NON E GIUSTO.

29-06-2013 / maria

integrati se lo vogliono

30-06-2013 / cittadino puntiglioso

Quindi uno straniero nato in Italia può ottenere la CITTADINANZA ITALIANA a 10 ANNI !

30-06-2013 / cittadino puntiglioso

Redazione: Perché avete tagliato questo?

Il figlio minorenne di straniero che acquista la cittadinanza italiana, diventa italiano se, al momento dell’acquisto, convive con questo genitore. Anche in questo caso l’acquisto della cittadinanza del figlio minore è un automatismo che viene attestato dal Sindaco

30-06-2013 / daniele g.

lo stato piu' democratico gli USA ?????
quelli che esportano la democrazia a suon di bombe..

01-07-2013 / Giovan Sergio Benedetti

Ira riconosco il mio comune a guida progressista ed apprezzo particolarmente che sul tema vi sia stata convergenza con l'UDC
'

11-12-2013 / Mohamed

Non capisco siamo nel 2014 quasi e stiamo commentando una argomento banale proprio in Italia paese di immigrati per eccellenza più di 50 milioni di italiani immigrati nel Mondo da tutto il Mondo in Italia neanche 3 Millioni,
Mi meraviglio e' naturale che se un bimbo nato in Italia deve avere il diritto ad ottenere la cittadinanza italiana come l'hanno avuta l'italiani nati negli Stati Uniti,Canada, Australia, Francia, Germania, Argentina, ecc....i frontalieri italiani che lavorano in Francia, Svizzera e in Austria hanno più diritto in questi ultimi paese di un straniero residente in Italia e chi lavora regolarmente e paga le tasse.
Mi fanno ridere quando fanno votare gli italiani che vivono nei altri paese che non sanno nulla d'Italia,che hanno più diritto di votare gli stranieri che vivono e lavorano e pagano le tasse in Italia.

Inserisci il tuo commento

I commenti sono moderati, quindi non appariranno finché non saranno approvati da un amministratore. Non saranno approvati i commenti offensivi o in cui viene usato un linguaggio non civile. I campi contrassegnati con * sono obbligatori. L'Email non sarà in ogni caso pubblicata, ma solo utilizzata ad uso interno.

Inserire i caratteri presenti nell'immagine Cliccare per visualizzare un nuovo codice